Residenti aereoporto Pisa denunciano: “aerei decollino verso il mare”

Residenti aereoporto Pisa denunciano: “aerei decollino verso il mare”

In 507 hanno firmato un esposto per chiedere al sindaco di Pisa che un maggior numero di voli decollasse verso il mare.

Da anni alcuni quartieri di Pisa vivono una situazione di disagio e di rischio sanitario a causa dell’inquinamento acustico provocato dagli aerei che decollano dal ‘Galilei’ sulla città.
“Questo si può fare”, inizia ora un appello lanciato dai firmatari ai candidati a sindaco di centrodestra e centrosinistra, Michele Conti e Andrea Serfogli, in ballottaggio per le Comunali. Nella lettera-appello il comitato ricorda che “il 23 maggio scorso la commissione aeroportuale ha imposto ai velivoli un’altezza di sorvolo dalla città maggiore rispetto al passato e dall’inizio di giugno la maggior parte degli aerei in partenza ha decollato verso il mare, invertendo le tendenze degli ultimi anni, in cui il 70% dei decolli su circa 40.000 voli all’anno (dato Arpat) insisteva sulla città”.
Il comitato sottolinea però che da alcuni giorni la situazione è tornata “come prima” mettendo così a repentaglio “la salute dei residenti” dei quartieri su cui passano gli aerei: da qui l’appello “ai candidati a sindaco Conti e Serfogli di esprimersi pubblicamente su questo tema prima del 24 giugno, giorno del ballottaggio”. “A Toscana Aeroporti invece chiediamo come sia stato possibile nei primi giorni di giugno far decollare la gran parte dei voli verso sud e perché poi tutto sia tornato come prima”.

L'articolo Residenti aereoporto Pisa denunciano: “aerei decollino verso il mare” proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi