Resistenza e 25 aprile, il tradizionale concerto al Teatro Verdi e tanti eventi in tutta la Toscana

FIRENZE – Tenere viva la memoria della lotta di liberazione dal nazifascismo, per non dimenticare  da dove viene la nostra storia e per ricordare che libertà e democrazia non sono conquiste acquisite una volta per tutte, ma devono essere difese e coltivate  ogni giorno. Muove da queste considerazioni l'impegno della Regione in occasione del 25 aprile, Festa nazionale della liberazione, a sostegno delle iniziative delle istituzioni e della società toscana e del  lavoro di ricerca storica e di approfondimento che prosegue, anche a livello locale. Sono numerosissime, anche quest'anno, le  manifestazioni, commemorazioni, iniziative culturali promosse da Comuni, enti, associazioni in calendario nei prossimi giorni. 

A Firenze concerto al Teatro Verdi 

In collaborazione con Orchestra regionale della Toscana e Teatro Verdi il tradizionale appuntamento del 25 aprile (lunedì) è dedicato quest'anno al film "Why Worry?" (1923) di Fred Newmeyer e Sam Taylor con protagonista il famoso attore del cinema muto Harold Lloyd. La colonna sonora è stata composta nel 2014 da Carl Davis che dirigerà l'Ort nell'esecuzione dal vivo.
La storia narra di un ricco ipocondriaco che va in vacanza in un paese tropicale e si trova coinvolto suo malgrado in una rivoluzione.
Il concerto è ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.  Gli inviti sono già in distribuzione presso la biglietteria del Teatro Verdi, ma possono essere scaricati anche direttamente dal sito dell'Ort.  

Ecco gli altri appuntamenti, di cui si può prendere visione anche sul Portale ToscanaNovecento  dove fra l'altro si possono condividere storie e memorie della Resistenza e delle successive celebrazioni dal 1945 ad oggi.

Firenze

L'Istituto Storico della Resistenza in Toscana, a Firenze partecipa con propri rappresentanti a diverse iniziative e cerimonie promosse nei Comuni del territorio, ed organizza eventi e presentazioni.
Il 22 aprile alla Biblioteca delle  Oblate, via dell'Oriuolo,  un incontro su "Resistenza e letteratura contemporanea" in collaborazione con studenti di due scuole superiori fiorentine.
Lunedì 25 aprile, in collaborazione con Fiab, "Firenzeinbici": una biciclettata sui luoghi della resistenza e della Liberazione della città.
Martedì 3 maggio alle 18, presso la libreria Ibs di Firenze (via de'Cerretani 16r) presentazione del romanzo di Mario Bernardi "Guardi, Fascista da morire", edito da Polistampa.
Venerdì 6 maggio, l'Istituto Storico della Resistenza in Toscana e la Fondazione Museo della deportazione di Prato presentano l'ultimo volume de "Il Libro dei deportati", presso la sede dell'Istituto Storico della Resistenza in Toscana via Carducci 5/37.
Venerdì 6 maggio la Fondazione Circolo Rosselli organizza, presso lo Spazio QCR in via degli Alfani 101 rosso, un convegno su "Aldo Rosselli e l'interventismo democratico".

Livorno

Presentazioni di libri e interventi alle cerimonie ufficiali scandiscono l'impegno dell'Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea di Livorno.

Siena

Sabato 23 aprile, nel Cassero senese, nell'ambito del programma di FestivalResistente, l'Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea organizza una serie di eventi, sotto il titolo: "Racconti di Resistenze lungo un secolo".
Prosegue alla Biblioteca degli Intronati di Siena, il ciclo di iniziative su "I decennali del Novecento" a cura dell'Istituto Storico della Resistenza Senese e dell'Età contemporanea che promuove, inoltre,  percorsi di trekking urbano.

Pistoia 

L'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea nel pistoiese promuove presentazione di libri e proiezione del docufilm "Partizani".

Viareggio

L'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Lucca contribuisce al programma di iniziative promosso da Comune di Viareggio.

Massa Carrara

L'Istituto storico della Resistenza Apuana (ISRA) collabora al ricco programma di iniziative e cerimonie promosso a Massa e Pontremoli. Per i programmi di tutte le iniziative diffuse sul territorio regionale, si può consultare consultare la pagina Partecipa del Portale.

Grosseto

A cura dell'Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea, eventi finali del progetto: "Cantieri della Memoria: dalle pietre al digitale".

Empoli

Venerdì 22 aprile, alle 18, al Museo del Vetro (Via Ridolfi 70), il Comune di Empoli ricorda il suo ex primo cittadino Mario Assirelli a cento anni dalla nascita.
 

I commenti sono chiusi