Restyling stazioni, anche Arezzo, Montevarchi e San Giovanni rinnovate entro il 2018

FIRENZE - Anche le stazioni di Arezzo, Montvarchi e San Giovanni Valdarno fanno parte del progrmma di restyling presentato questa mattina a Firenza dall'assessore regionale alle infrastrutture Vinceno Ceccarelli e da Efisio Murgia, direttore territoriale produzione Firenze di Rete Ferroviaria Italiana. Grazie a quanto previsto dall'Accordo quadro sottoscritto da Regione Toscana e RFI, 34 stazioni toscane subiranno profondi interventi di miglioramento funzionale ed estetico nel corso del biennio 2017/2018, per un investiumento totale di 85 milioni di euro.

Obiettivo è migliorare l'accessibilità, i servizi e le informazioni al pubblico. Gli interventi principali riguarderanno l'innalzamento dei marciapiedi a 55 cm (standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani per facilitare l'accesso ai treni), l'installazione di ascensori, la ristrutturazione degli spazi interni, dei sottopassaggi e delle pensiline, il rinnovo e l'implementazione dei sistemi visivi e sonori per le informazioni al pubblico e l'installazione di impianti di illuminazione a led che, coniugando efficacia e risparmio energetico, contribuiranno a innalzare il livello di sicurezza – reale e percepita - nelle ore notturne.

Ad Montevarchi gli interventi, già avviati nella prima metà dell'anno e dal valore complessivo di 5 milioni di euro, si concluderanno entro la fine del 2017.

Ad Arezzo, invece, il restyling avrà un valore complessivo di 7 milioni di euro. La maggior parte dell'intervento verrà realizzata nel 2017 (valore 5 milioni) e si concluderà nel 2018 (opere per 2 milioni di euro).

Infine a San Giovanni Valdarno i lavori inizieranno entro il 2017 e avranno un valore totale di 4,5 milioni (2 milioni impegnati nell'annualità 2017 e 2,5 nel 2018).

I commenti sono chiusi