Riapre la Cecina-Saline, Ceccarelli: “La scommessa del ferro va avanti”

FIRENZE - Dopo la Porrettana e la Lucca-Aulla, è ripreso in questi giorni il servizio sulla Cecina-Saline, a conclusione del periodo di lavori estivi che hanno consentito a Fs di realizzare importanti investimenti, tra cui l'eliminazione della riduzione di velocità in prossimità di Ponte Ginori.

"La Cecina-Saline – commenta con soddisfazione l'assessore a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli – è il simbolo della nostra 'scommessa sul ferro'. Con la riapertura della linea nel 2013 abbiamo compiuto un atto concreto, che testimonia la nostra volontà di privilegiare la ferrovia come mezzo di trasporto per la mobilità regionale. E' un percorso che ci ha portato a fare significativi progressi nella qualificazione del servizio".

I lavori hanno consentito il rinnovo dei binari per circa 15 chilometri, il risanamento della massicciata per quattro chilometri e la sostituzione dei cavi di alimentazione che gestiscono e controllano l'apertura e la chiusura dei passaggi a livello. Grazie a questi interventi, potranno essere attuati alcuni provvedimenti relativi alla programmazione, per andare incontro alle esigenze degli utenti. In particolare il treno 6945 sarà posticipato di due minuti in partenza da Cecina, alle 13.07, per permettere un miglior interscambio con i bus. In più, sarà sostituito il materiale rotabile, con mezzi più affidabili. Inoltre, per i primi giorni di riavvio del servizio Trenitalia metterà a disposizione un bus a Cecina per eventuali urgenze.

I commenti sono chiusi