Richiedenti asilo in famiglia, conferenza stampa il 12 ottobre alle 13.15 con la prima a partire

FIRENZE - La prima famiglia ha appena aperto le porte di casa a un profugo. E domani, assieme al suo ospite, racconterà la propria storia. Altri, un richiedente asilo lo stanno aspettando, arrivati oramai a buon punto di quel percorso che prima del vero e proprio inserimento prevede tutta una serie di verifiche, colloqui e incontri.

E' il progetto di accoglienza in famiglia che la Regione Toscana aveva lanciato un anno fa e su cui, a fine luglio, dieci mesi dopo, aveva finalmente ricevuto il via libera da parte del Ministero degli interni, attivando il numero 055.4383030 per chiunque fosse disponibile e interessato ad una simile esperienza.

La prima famiglia che ha aperto le porte di casa e il suo ospite parteciperanno alla conferenza stampa convocata per domani, mercoledì 12 ottobre alle ore 13.15 a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione Toscana. Ci saranno anche l'assessore alla presidenza e all'immigrazione Vittorio Bugli e Matteo Conti per la cooperativa "Il Cenacolo", che gestisce il centro di accoglienza dove fino ad oggi il richiedente asilo era stato accolto. 

I commenti sono chiusi