Rischio frane: 4,5 milioni per interventi cantierabili in Garfagnana, Lunigiana e Appennino pistoiese

FIRENZE – Rischio frane in montagna, sono pronti 4 milioni e 520 mila euro per interventi di mitigazione del rischio idrogeologico.

 

Nell'ambito delle attività del commissario governativo Enrico Rossi per le opere che rientrano nel maxi accordo di programma da 106 milioni firmato il 4 novembre scorso per proteggere Firenze e la Toscana dal rischio idraulico, il Ministero dell'ambiente ha finanziato 3 milioni e 100mila euro che si aggiungono al cofinanziamento regionale di 1 milione e 420mila euro per interventi di mitigazione del rischio idrogeologico.

 

Con il decreto ministeriale che è destinato prettamente ai comuni montani, sono stati finanziati interventi in sei comuni che avevano progetti urgenti e cantierabili in Garfagnana, in Lunigiana e sull'Appennino pistoiese.

 

In particolare: a Minucciano, per la messa in sicurezza della frana di Pugliano (1 milione e 410mila euro); a Giuncugnano per la stabilizzazione del versante sotto la RSA di Magliano (1 milione e 560mila euro); a Zeri, per il consolidamento delle frane che interessano l'abitato di Patigno Alta (500mila euro); a Castelnuovo Garfagnana per stabilizzare il versante compreso tra le località di Palazzetto e Fosso Canalaccio (290mila euro); a Pescia, per i lavori di sistemazione e messa in sicurezza del dissesto idrogeologico in frazione di Vellano (425mila euro) e a Cutigliano per interventi di consolidamento della strada comunale La Cornia (336mila euro).

 

A questo seguirà un ulteriore stralcio di interventi che rientrano nel Piano Nazionale che al momento è in fase di istruttoria del Ministero dell'Ambiente, la Regione e la struttura #Italiasicura della Presidenza del Consiglio.

 

"Accogliamo questa notizia con soddisfazione – ha detto l'assessore regionale all'ambiente e alla difesa del suolo Federica Fratoni - perché all'interno delle attività del Piano nazionale siamo riusciti in tempi ragionevoli a dare una prima risposta anche ai territori montani. Il governo ha premiato la Toscana che aveva un parco progetti pronto con interventi immediatamente cantierabili. Auspichiamo di raccogliere prossimamente i frutti dell'importante lavoro che la Regione ha svolto e sta continuando a svolgere insieme alla struttura di #Italiasicura".

I commenti sono chiusi