Rossi e la generazione Erasmus: “Orgogliosi per l’evoluzione del progetto”.

FIRENZE - "Ci abbiamo creduto e oggi siamo orgogliosi per questo tipo di sviluppo". Così Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, commentando "Check-in Europe 2.0": una nuova iniziativa lanciata oggi a Bruxelles per rafforzare la cooperazione fra studenti e laureati che hanno fatto esperienze di Erasmus. "Oltre due anni fa - spiega Rossi - abbiamo creduto nel progetto, con sede a Pisa, lanciato dalla Fondazione Garagerasmus per riunione i veri nativi europei, gli oltre tre milioni di persone della generazione Erasmus, e metterli in connessione con il mondo del lavoro e dell'innovazione; oggi prendiamo atto con grande soddisfazione e orgoglio della evoluzione rappresentata da Check-in Europe 2.0 con interessanti prospettive per favorire lo sviluppo professionale e l'apprendimento interculturale".

Rossi sottolinea che la Regione Toscana continuerà ad essere a fianco del progetto anche in questo sviluppo. "Siamo certi - aggiunge - che il fattore internazionale costituisce elemento strategico per la crescita del nostro territorio e dei tanti giovani cresciuti con Erasmus".

 

I commenti sono chiusi