Rossi: “Il Galilei può puntare a raggiungere i 7,5 milioni di passeggeri”

PISA - "Prendo atto con soddisfazione che le cose stanno evolvendo. Credo che il Galilei abbia le carte in regola per puntare a raggiungere i 7,5 milioni di passeggeri l'anno. Ho apprezzato l'intervento di risanamento ambientale sul Borgo Cariola al quale la Regione ha contribuito con 3 milioni di euro, giudico importante l'investimento da 40 milioni per la realizzazione del nuovo terminal passeggeri e mi auguro che entro l'anno si riesca a partire con i lavori". È questa la valutazione espressa dal presidente della Regione, Enrico Rossi, al termine della visita che ha effettuato all'aeroporto pisano, accompagnato dall'amministratore delegato di Toscana Aeroporti, Gina Giani, dal sindaco di Pisa Marco Filippeschi, presente tra gli altri il presidente di logistica Toscana, Giovanni Bonadio.

Gina Giani ha ricordato come Rossi sia stato il primo a credere nel progetto per la delocalizzazione delle case di Borgo Cariola e ha detto che "grazie ad un efficace gioco di squadra abbiamo realizzato una buona pratica". Anche Filippeschi ha sottolineato "il grande valore dell'operazione compiuta" e ha parlato di un buon gioco di squadra con Toscana Aeroporti aggiungendo che "dalla fusione tra i due scali ad oggi tutti gli obiettivi che ci siamo dati sono stati raggiunti" e ha concluso di concordare in questo con il presidente Rossi. Che dal canto suo ha ribadito come l'obiettivo comune sia quello di "raggiungere i 12,5 milioni di passeggeri nei due scali, con l'incremento maggiore previsto proprio qui a Pisa".

I commenti sono chiusi