Rossi prima a Roma per la People Care, poi nel pomeriggio la Giunta

FIRENZE - Anche nel giorno in cui saranno definite e rese note composizione e deleghe della nuova giunta regionale è il lavoro al centro dell'agenda del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, con una delle più difficili vertenze a cui si sta cercando di trovare una soluzione. Rossi, infatti, nel primo pomeriggio sarà impegnato al Ministero dello sviluppo economico per una nuova riunione sulla crisi della People Care, il call center di Guasticce i cui dipendenti sono recentemente entrati in Naspi, in una situazione di fortissima incertezza per il loro futuro lavorativo.

Solo al termine di questa riunione al ministero - in cui si cercherà di creare le condizioni pe runa commessa pubblica in grado di rilanciare lo stabilimento di Guasticce -  Rossi potrà rientrare a Firenze e, nel tardo pomeriggio, è previsto l'incontro con la stampa sulla nuova giunta regionale.

"Un impegno a Roma, nello stesso giorno in cui si potrà definire la fisionomia della nuova giunta, che in qualche modo lega, non solo simbolicamente, una vertenza che investe centinaia di lavoratori all'inizio della nuova legislatura - sottolinea Rossi - Legislatura che non potrà non avere come priorità proprio il grande tema del lavoro".

Proprio la People Care, con una precedente riunione al ministero, era stato il primo impegno istituzionale del neoletto presidente all'indomani del voto del 31 maggio.

I commenti sono chiusi