Saldi: Confesercenti, Toscana -60% vendite prima settimana 

Saldi: Confesercenti, Toscana -60% vendite prima settimana 

In Toscana le vendite dei saldi estivi sono partite a velocità ridotta: secondo Fabio Tinti, presidente nazionale di Fismo, categoria delle imprese moda Confesercenti, “dalla costa alla montagna, dalle colline alla città, la prima settimana di saldi si è caratterizzata per una percentuale di decremento rispetto al 2019 fra il 50 e il 60%”.

Il dato, per Tinti, è “frutto di problematiche oggettive quale la situazione economica complessiva, così come di una maggior cautela dei cittadini nelle spese, come dimostra anche la media degli scontrini che per un 40% sono inferiori ai 50 euro ed un 45% fra i 50 ed i 100 euro. Oltre il 50% degli esercizi ha praticato saldi con uno sconto fino al 30%, mentre il 32% è arrivato fino al -50%. Quasi il 50% dei clienti ha mostrato una notevole prudenza negli acquisti con una diminuzione rispetto al 2019 fino al 50% delle quote destinate a tale scopo”.
Alla luce di questa situazione “l’intervento concreto delle istituzioni, con atti adeguati al momento, è atteso in forma più energica e veloce rispetto al recente passato – conclude -. C’è anche bisogno di un sistema del credito che diventi partner dello sviluppo e non ostaggio della burocrazia”.

L'articolo Saldi: Confesercenti, Toscana -60% vendite prima settimana  proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi