Sanità: Asl Toscana condannata per condotta antisindacale

Sanità: Asl Toscana condannata per condotta antisindacale

Il tribunale di Firenze ha accolto un ricorso presentato dal sindacato degli infermieri Nursind nei confronti di Asl Toscana centro.

Il ricorso nei confronti di Asl, spiega il Nursind, era stato presentato dopo una serie di episodi ritenuti “inconcepibili e inaccettabili” da parte del sindacato “a partire dal blocco della contrattazione”.
“Dopo tre mesi di stallo delle trattative – precisa sempre il Nursind -, l’Asl aveva infatti indetto un tavolo senza convocare i responsabili eletti nella Rsu, legittimamente insediatasi lo scorso 29 maggio”.

La convocazione era stata estesa unicamente ai firmatari del contratto nazionale Cgil, Cisl e Uil, “ignorando totalmente la rappresentanza sindacale unitaria”, Giampaolo Giannoni, responsabile Nursind Toscana. “Un comportamento scorretto – prosegue Giannoni – che delegittima i rappresentanti regolarmente eletti, limitando le libertà e le funzioni sindacali”. La sentenza emessa questa mattina dal tribunale, accertata l’antisindacalità della condotta, “ordina l’immediata cessazione mediante nuova convocazione dei tavoli negoziali” e condanna l’Azienda sanitaria al pagamento delle spese legali.

L'articolo Sanità: Asl Toscana condannata per condotta antisindacale proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi