Sciopero lavoratori Alstom, chiesta mediazione della Regione

Firenze - I rappresentanti dei lavoratori dell'ex stabilimento Ge transportation di Firenze, recentemente acquisito da Alstom, sono stati ricevuti oggi in Regione da Gianfranco Simoncini, consigliere del presidente Enrico Rossi per le questioni del lavoro.

I delegati delle organizzazioni sindacali hanno illustrato le motivazioni dello sciopero fatto oggi, sottolineando la loro preoccupazione per la mancata presentazione da parte di Alstom di un nuovo piano industriale per lo stabilimento fiorentino. Hanno inoltre chiesto alla Regione di svolgere una funzione di mediazione e organizzare un incontro con i vertici dell'azienda per fare chiarezza sulle prospettive industriali del sito.

I rappresentanti dei lavoratori hanno ricordato che lo stabilimento fiorentino ha elevate capacità e competenze riconosciute anche dalla stessa Regione Toscana, che in passato ha finanziato un loro progetto per l'innovazione tecnologica dei sistemi di sengnalamento utilizzati in ambito ferroviario e per le metropolitane. I sindacati temono che la nuova proprietà non sia interessata a queste capacità e finisca per non
valorizzarle.

La Regione si è impegnata a organizzare un incontro con l'azienda e portare avanti le opportune verifiche, anche in virtu dei dei finanziamenti regionali concessi.

I commenti sono chiusi