Scuola, a Piombino la manifestazione conclusiva di RA.Me.

FIRENZE - Si è tenuta a Piombino la manifestazione conclusiva di RA.Me., il progetto regionale di Giovanisì finanziato nell'ambito del Por Fse. Nell'occasione la Regione Toscana ha riconosciuto il valore dell'I.S.I.S. "Carducci-Volta-Pacinotti" di Piombino consegnando un diploma alla dirigente Gabriella Raimo, dopo che l'Istituto è stato premiato come miglior scuola italiana per il progetto "Storie di Alternanza" a Job Orienta a Verona.

Da una recentissima indagine Excelsior emerge che il 25% delle imprese fatica a trovare le professionalità di cui ha bisogno e che nei prossimi anni ci sarà un fabbisogno lavorativo in crescita di tecnici e super tecnici che dovranno rispondere ai cambiamenti portati dall'industria 4.0.. Il progetto Ra.ME. mette in luce l'importanza della formazione e dell'aggiornamento per permettere ad un giovane studente di comprendere quello che gli serve oggi, e anche nei prossimi anni, a partire dalle soft skills, sempre più determinanti per l'ingresso nel mondo del lavoro.

Durante l'evento gli studenti hanno presentato una serie di cartelloni con i quali hanno illustrato le officine di oggi e immaginato le officine del futuro (digitalizzate, robottizzate, domotizzate). Un approfondimento è stato dedicato anche all'evoluzione che ci potrà essere nei settori del commercio, del turismo, della mobilità, come ad esempio propone il Drony pizza.

Per la capacità di attrarre finanziamenti e di attuare proposte innovative e professionalizzanti è stato espresso apprezzamento anche per l'impegno all'ITI Galilei di Livorno, ITI Mattei di Rosignano Solvay, IPS Brignetti di Portoferraio, ITI Pacinotti di Piombino, IPS Volta di Piombino, IPS Barsanti di Massa Carrara e ai loro dirigenti.

Avviso ai lettori - Nel rispetto della legge nazionale sulla par condicio, che regolamenta l'attività di informazione e comunicazione istituzionale nel periodo dei comizi elettorali, servizi e comunicati di Toscana Notizie fino alle elezioni europee e amministrative del 26 maggio prossimo saranno redatti in forma impersonale e senza virgolettati.

I commenti sono chiusi