Scuola, Grieco: “Massima attenzione per gli istituti in difficoltà”

FIRENZE – La prima campanella del nuovo anno scolastico è suonata per l'assessore regionale all'istruzione Cristina Grieco alle 8 e 30 in punto in frazione Santa Lucia di Pontedera, per inaugurare una nuova scuola per l'infanzia insieme al sindaco Simone Millozzi. Un investimento da 2 mln di euro realizzato in tempi record che, ha detto l'assessore regionale, "suscita soddisfazione e orgoglio per quanto offre ai bambini che la frequenteranno, ma che non può cancellare un pensiero particolare per quanti ancora non potranno iniziare questo anno scolastico in un'aula vera e propria, ma saranno accolti in strutture provvisorie affrontando vari disagi".

E se una seconda tappa è stata dedicata dall'assessore Grieco, insieme al sindaco Marco Filippeschi, alla scuola primaria Don Milani di Pisa, che come quella di Pontedera ha aderito al progetto in grande espansione delle Scuole senza zaino, una eccellenza regionale in cui si ricercano forme di integrazione didattica avanzata, il tour ha fatto non a a caso di Aulla la sua meta finale. Presso quelle scuole elementari e medie ancora nei container, dove studiano e operano con grande entusiasmo, ma con innegabili difficoltà, quasi trecento alunni con i loro insegnanti.

"L'obiettivo su cui ci concentriamo con costanza ed impegno – ha infatti sottolineato Grieco - è quello di dare risposta alle situazioni d'emergenza come questa che vediamo qui, garantendo la collaborazione tra tutte le istituzioni coinvolte e ricercando sempre una condivisione nello svolgimento di tutte le azioni ed interventi necessari alla risoluzione dei problemi". Insieme alla sindaco Silvia Magnani, l'assessore Grieco ha portato in ogni aula un saluto e un sorriso anche a nome del presidente Rossi, che oggi ha inviato per video un saluto a tutta la scuola toscana: "Abbiamo voluto portare qui la testimonianza della nostra volontà di dare soluzioni, e di una attenzione che non è mai diminuita nonostante i tanti ostacoli organizzativi che in questi anni hanno rallentato i lavori di costruzione del nuovo polo scolastico di Aulla".

Proprio in nome di quella attenzione l'assessore ha voluto incontrare al termine della visita una rappresentanza del comitato dei genitori, la cui rivendicazione si riassume in una richiesta difficile da respingere, come hanno fatto notare gli stessi dirigenti scolastici del plesso: frequentare una scuola come quelle di tutti gli altri bambini e ragazzi, con un giardino o una palestra che qui i più non hanno mai visto dopo le distruzioni provocate dall'alluvione di qualche anno fa. Alla richiesta di attenzione e informazione sull'andamento dei lavori, Grieco ha promesso ai genitori un contatto costante e scadenzato fuori da ogni formalità, perché comune è l'interesse a uscire da ogni impasse.

Non è mancata nemmeno la visita al liceo classico di Aulla, che inizia il nuovo ciclo scolastico rivitalizzato dall'apertura di nuove quarte ginnasio. Un buon auspicio nella nuova sede dopo il trasferimento dal vetusto Palazzo Centurioni, che l'assessore ha voluto sottolineare donando a ogni studente una copia della nostra Costituzione Repubblicana: "Puntate ad essere i portatori di un nuovo senso del dovere, impegnandovi per ottenere risultati lusinghieri e considerate sempre la scuola come la vostra casa, il luogo educativo del dialogo, dell'apprendimento e della vostra formazione personale" ha concluso.

I commenti sono chiusi