Scuola: ‘Troppe carenze’, presidio a Firenze di genitori, sindacati e precari

Scuola: ‘Troppe carenze’, presidio a Firenze di genitori, sindacati e precari

Filippo Benfante di Priorità alla scuola Firenze intervistato da Raffaele Palumbo.

Un presidio davanti alla sede dell’ufficio scolastico regionale a Firenze per denunciare “a nome di migliaia di genitori, insegnanti, studenti e lavoratori del mondo scolastico le carenze riscontrate all’avvio dell’anno scolastico” nel capoluogo toscano. Lo annunciano per domani, alle 12:45, una delegazione del comitato ‘Priorità alla Scuola’ insieme a rappresentanti di Cobas scuola, Flc Cgil, Cisl scuola Firenze-Prato, Gilda Unans, Snals Confsals, Uil Scuola Firenze, Direttivo docenti precari Firenze, e Movimento nazionale docenti specializzati e specializzandi sul sostegno.

“È da aprile che chiediamo di garantire, a settembre, le condizioni per un rientro in presenza, in continuità e in sicurezza – si legge in una nota -, senza riduzione di orario, senza turni e senza Dad, in tutte le scuole di ogni ordine e grado. La realtà del 14 settembre è che tutto ciò non è avvenuto”. “Genitori, docenti, studenti e personale Ata non sono disposti ad accettare questa organizzazione scolastica – si legge ancora -: continuiamo a combattere contro la didattica a distanza come strumento non emergenziale, contro le modalità ‘blended’ nelle scuole di secondo grado; contro la riduzione delle ore didattiche da 60 a 50 minuti; per una scuola che sappia garantire insieme sicurezza, presenza e continuità”.

L'articolo Scuola: ‘Troppe carenze’, presidio a Firenze di genitori, sindacati e precari proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi