Scuole innovative, Grieco: “A Toscana 18 milioni per tre progetti”. Oggi tappa a Lucca

FIRENZE - Saranno tre le 'scuole innovative' costruite in Toscana grazie ai 350 milioni messi a disposizione dal Ministero: una scuola media, un'elementare e un plesso con materna e primaria insieme. Una di queste scuole è a Lucca, che è stata protagonista oggi della seconda tappa del tour nazionale che sta attraversando la penisola e le isole.

"La quota assegnata alla Toscana era di quasi diciotto milioni di euro – ricorda l'assessore all'istruzione della regione Cristina Grieco, di ritorno da Lucca – e con le risorse a disposizione è stato possibile finanziare tre progetti. Tre scuole che dovranno essere innovative non solo nelle architetture, l'efficienza energetica o l'aspetto tecnologico ma dove gli spazi aperti e innovativi si rifletteranno nel modo di insegnare. Tre scuole che dovranno essere anche un centro aperto alla comunità che le circonda".

La scuola di Lucca è stata la seconda classificata tra le trentanove domande ammesse delle cinquantasette presentate dagli enti locali. L'importo messo a disposizione è di 2 milioni e 400 mila euro.

"C'è stata grande collaborazione tra Regione e Ministero nell'attuazione regionale del bando, nella definizione dei criteri scelti e nella scelta degli interventi. Naturalmente siamo soddisfatti – commenta Grieco -: la Toscana è sempre stata sensibile ed ha investito negli anni molto sull'edilizia scolastica e l'aspetto pedagogico".

Nella graduatoria toscana delle 'scuole innovative' primo è arrivato il comune di Follonica (per la nuova scuola media, con 10 milioni assegnati) e terzo Poggibonsi (che ha partecipato per la realizzazione della primaria, con uno stanziamento di 5 milioni e 500 mila euro ). Adesso si attende la seconda fase, quella dei concorsi che dovrà tradurre le idee in qualcosa di concreto.

I commenti sono chiusi