Sentenza Forteto, Rossi: “Grazie a magistratura per lavoro svolto”

FIRENZE - "Una sentenza che segna un passaggio importante nella lunga e travagliata vicenda del Forteto, facendo luce sulle responsabilità che da tempo aspettavano di essere chiarite. Un grazie sentito alla magistratura che ha evidenziato un crimine grave a danno di persone deboli e prive di strumenti di difesa".

E' questo il commento del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, alla notizia della sentenza relativa al Forteto. "Sentenza – ricorda il presidente, che ha ricevuto la notizia in viaggio tra Bruxelles e Roma, dove lo aspetta la riunione al Viminale per la gestione dei migranti – che conferma quanto sia stata opportuna e anzi doverosa la scelta della Regione Toscana di costituirsi tempestivamente parte civile, proprio per dare un sostegno alle vittime e chiedendo il risarcimento del danno all'immagine subìto a causa dei danni ipotizzati. Certo tutto questo non può cancellare l'amarezza per una vicenda così dolorosa, causa di sofferenza per tante persone".

A questo proposito, ricorda il presidente, la Regione ha attivato e chiuso poche settimane fa un bando per sostenere e ridare autonomia a minori e giovani usciti dal Forteto.

 

 

 

I commenti sono chiusi