Sentieri, accordo Regione-Cai per aggiornare data base cartografico

FIRENZE - Nuovo accordo tra la Regione Toscana e il Gruppo regionale toscano del Club Alpino Italiano per l'aggiornamento del data-base cartografico della sentieristica regionale.A siglarlo sono stati l'assessore regionale all'urbanistica Vincenzo Ceccarelli e il presidente della sezione regionale del CAI Gaudenzio Mariotti.

Si conferma così il rapporto di collaborazione già da tempo instaurato fra la Regione e il CAI toscano, che ha portato nel 2005 alla mappatura e memorizzazione in modalità digitale (sulla base della cartografia regionale in scala 1:10.000) dei rifugi CAI e di quasi settemila chilometri di sentieri presidiati dal CAI.

Si tratta di dati estremamente importanti per la conoscenza del territorio, resi fruibili gratuitamente tramite i portali della Regione. L'archivio della sentieristica è, tra quelli della infrastruttura geografica regionale, uno dei più visitati, sia tramite il portale web-gis dedicato (http://www502.regione.toscana.it/geoscopio/sentieristica.html) che tramite i relativi servizi WMS (http://www502.regione.toscana.it/geoscopio/servizi/wms/SENTIERISTICA.htm).

A distanza di dieci anni dalla sua costituzione (che risale al 2005), l'archivio necessita di un aggiornamento, necessario viste le modifiche che si sono verificate in alcuni sentieri ed anche a causa delle avversitrà climatiche degli ultimi anni, che hanno reso indispensabile una più accurata conoscenza della rete dei sentieri, un'infrastruttura preziosa per il terriorio.

"Aggiornare ed integrare la cartografia regionale è importante - ha spiegato l'assessore Ceccarelli - perchè si tratta di uno strumento conoscitivo essenziale, sia per le politiche della Regione e degli altri Enti, sia per l'ampio pubblico degli escursionisti. Il nostro è un territorio bellissimo, che deve essere valorizzato favorendone la fruizione. Una fruizione consapevole ed attenta, che solo una adeguata conoscenza può consentire". "Tutte le nostre politiche  - ha aggiunto - devono essere corredate da un solido impianto conoscitivo del territorio e il CAI si è rivelato negli anni un valido alleato e collaboratore".

Anche il presidente della sezione regionale del CAI Gaudenzio Mariotti ha sottolineato l'importanza dell'accordo. "Vogliamo condividere con gli Enti che amministrano la nostra regione una conoscenza puntuale e costantemente aggiornata rispetto alla sentieristica ed ai rifugi montani toscani quotidianamente presidiati dai nostri soci - ha detto- In questo modo potremo facilitare il loro compito di manutenzione delle reti escursionistiche, per favorire la collaborazione tra il mondo del volontariato e la pubblica amministrazione, per favorire la consapevolezza degli escursionisti rispetto alla consistenza e stato di queste preziose risorse del nostro territorio".

Il CAI in Toscana  gestisce circa 900 sentieri. Il rinnovo del sistema informativo della sentieristica avverrà attraverso la ricognizione sul campo dei percorsi, la revisione dei tracciati georeferenziati nel 2005, un aggiornamento ed arricchimento della struttura dell'archivio e del suo contenuto informativo ed infine l'aggiornamento della cartografia pubblicata su WEB.

La Regione Toscana pubblicherà i dati tramite il portale web-gis Geoscopio e li renderà scaricabili sul portale Open Toscana con licenza CC-BY-SA.

I commenti sono chiusi