Senza patente “buca” un semaforo rosso e scappa, rintracciato dalla Polizia Municipale

Senza patente “buca” un semaforo rosso e scappa, rintracciato dalla Polizia Municipale

d42550 27 Novembre 2018

Il conducente guidava un ciclomotore privo di assicurazione intestato alla ditta per cui lavora. Raffica di multe per lui e per il titolare

Ha “bucato” un semaforo rosso proprio davanti a una pattuglia della Polizia Municipale e si è dato alla fuga, ignorando l’alt intimato dagli agenti. Ma nonostante sia riuscito a far perdere le sue tracce, alla fine è stato identificato dalla Polizia Municipale che ha staccato diversi verbali per lui e per il titolare della ditta per cui lavora il conducente, intestataria del mezzo.

Il fatto risale alla settimana scorsa. Una pattuglia del Reparto di Gavinana era in via di Villamagna all’altezza di via Adriani quando ha notato uno scooterista passare con il semaforo rosso. Gli agenti hanno immediatamente intimato l’alt con la paletta ma il conducente, pur essendosi girato dopo aver visto la pattuglia, non si è fermato. Al contrario ha aumentato la velocità scappando in direzione Campo di Marte. Gli agenti si sono messi all’inseguimento dell’uomo che, per far perdere le proprie tracce, zigzagava pericolosamente tra le auto procedendo ad alta velocità. Alla fine l’uomo è riuscito a seminare la pattuglia in via del Madonnone. Ma gli agenti non si sono arresi e tramite alcuni accertamenti sono risaliti al proprietario del veicolo che è risultato intestato a una ditta con sede in provincia di Firenze. Il titolare, convocato ieri presso gli uffici della Polizia Municipale, ha dichiarato che l’autore delle violazioni sarebbe un 30enne dipendente della ditta originario del Marocco. E da ulteriori i controlli è emerso che l’uomo è senza patente e il mezzo non in regola con la copertura assicurativa.

Gli agenti hanno quindi elevato una serie di verbali per le numerose violazioni per il conducente e per il titolare della ditta che, come responsabile della circolazione dello scooter, è obbligato in solido:  tra questi il passaggio con semaforo rosso (163 euro di sanzione e taglio di 6 punti patente), velocità non commisurata alle condizioni dei luoghi (verbale da 85 euro con taglio di 5 punti patente), mancata copertura assicurativa (sanzione 849 euro e sequestro del veicolo), inottemperanza agli obblighi verso funzionari di polizia stradale (sanzione non pagabile al momento la cui entità è stabilita dal Prefetto e taglio di 3 punti patente), guida senza patente (5.000 euro di sanzione e fermo del mezzo per tre mesi), incauto affidamento di veicolo a persona priva di patente di guida (389 euro di sanzione). Visto l'assicurazione era stata riattivata nel frattempo non è stato applicato il sequestro del mezzo ma solo il fermo per tre mesi previsto per guida senza patente.

Il totale delle sanzioni amministrative ammonta a quasi 6.500 euro a cui si somma l'importo che sarà deciso dal Prefetto, compreso tra 1.336 e 5.349 euro per non aver rispettato l'invito di fermarsi degli agenti. (mf)

I commenti sono chiusi