Sfregio al murales di Falcone e Borsellino, Bugli: “Un gesto oltraggioso in un quartiere simbolo”

FIRENZE - "Un gesto ignobile, oltraggioso, da condannare perchè è la negazione di tutto quello che la Toscana rappresenta e per cui da sempre combatte". Così l'assessore alla presidenza Vittorio Bugli commenta lo sfregio comparso nella notte sul murales realizzato all'Isolotto, a Firenze, alla memoria dei magistrati Falcone e Borsellino.

"Queste scritte di inchiostro nero - prosegue - rappresentano uno sfregio alla memoria di due uomini che hanno sacrificato la loro vita per il nostro Paese e sono un'offesa allo Stato e a una Magistratura che combatte da anni le mafie e che in Toscana ha avuto protagonisti eccezionali."

"E' un messaggio, un altro rigurgito preoccupante di personaggi pericolosi , come troppi se ne vedono in questi tempi dove si diffonde odio, che non dobbiamo sottovalutare e dobbiamo condannare anche perchè è avvenuto in una piazza e in un quartiere simbolo, dove hanno operato personalità importanti, che hanno fatto la storia della convivenza democratica della città e hanno contribuito alla crescita culturale e sociale di una comunità. Un quartiere sempre vivo e solidale che non ha bisogno di questi gesti e che senz'altro saprà respingerli.".

I commenti sono chiusi