Sicurezza sui campi di gioco, al via un corso di formazione regionale

FIRENZE - Le emergenze sanitarie nello sport sono, per fortuna, piuttosto rare, ma quando avvengono sul campo di gioco richiedono una comprensione immediata del tipo di emergenza e un'altrettanto immediata assistenza al giocatore sul luogo stesso dell'accaduto. Il personale medico, sanitario e "laico" che si trova a operare in questi contesti deve avere tutte le conoscenze necessarie per intervenire con tempestività, competenza e appropriatezza, e usare nel modo corretto le apparecchiature. La Regione Toscana si è già dotata dal maggio 2013 di una legge che prevede l'obbligo dei defibrillatori negli impianti sportivi. Ma questo non basta. Ora vara anche un corso di formazione sulle "Emergenze mediche sui campi di gioco", destinato a tutti gli operatori, sanitari e non, che si terrà dal 19 ottobre al 9 novembre al SAFE, il Polo formativo regionale per la sicurezza, della Asl 11 di Empoli, a cura dell'International School of Sports Medicine and Sports Science di Careggi.

Il corso è stato presentato stamani nel corso di una conferenza stampa dall'assessore al diritto alla salute, welfare e sport Stefania Saccardi, assieme a Renato Colombai, vicecommissario Asl 11 Empoli; Monica Calamai, direttore generale AOU Careggi; Giorgio Galanti, direttore Scuola internazionale medicina dello sport; presenti anche Paolo Morello Marchese, commissario dell'azienda di Area Vasta Centro; Giuseppe Torchia, sindaco di Vinci; Fabrizio Biuzzi, assessore allo sport del Comune di Empoli.

"La Scuola di Medicina dello Sport è una vera e propria eccellenza di questa Regione - ha detto l'assessore Saccardi - La sua istituzione ha dato un impulso determinante in un settore molto delicato: la tutela della salute mentre si fa attività sportiva. Per fortuna lo sport è diffusissimo tra i giovani, e noi vogliamo tutelare la loro salute mentre praticano lo sport. Siamo partiti già da tempo con la legge sui defibrillatori, ora andiamo avanti con questo corso di formazione".

"E' necessario aumentare la conoscenza e la cultura della sicurezza, per evitare danni - dichiara Giorgio Galanti - Questo che parte tra poco è l'inizio di una serie di corsi che offriamo, un percorso culturale che tocca tante discipline: cardiologia, ortopedia, psicologia, psichiatria".

"Abbiamo appreso con piacere di questo corso, e ringraziamo l'azienda sanitaria di Empoli, che ha dimostrato grande sensibilità - dice l'assessore allo sport di Empoli Fabrizio Biuzzi, anche a nome di tutti gli altri Comuni - L'Unione dei Comuni dell'Empolese-Valdelsa è molto interessata e aderisce volentieri a questo progetto".

Il corso, che si terrà appunto al SAFE di Empoli dal 19 ottobre al 9 novembre, è rivolto a personale sanitario e non sanitario: medici, infermieri, fisioterapisti, dietisti, operatori tecnici di team sportivi, massofisioterapisti, laureati in scienze motorie, in scienza e tecnica dello sport, in scienze adattive. I docenti sono medici, infermieri, professori universitari, funzionari regionali. Sei le giornate di corso (riconosciuto 50 ECM), dedicate alla gestione delle principali situazioni cliniche di emergenza sul campo di gioco: aspetti medico-legali e sistemi di emergenza territoriale; gestione dei traumi; gestione situazioni di emergenza/urgenza (due giornate); Bls (Basic life support: sequenza di manovre ratificate a livello mondiale con l'obiettivo di prevenire danni al cervello da mancanza di ossigeno) sanitario e laico (adulto e pediatrico); workshop seminario sulla sicurezza dello scenario. Il corso integra l'attività di formazione tradizionale con interventi di formazione-azione, attività di laboratorio e simulazione che consentano di sperimentare le conoscenze acquisite e sviluppare comportamenti sicuri nei confronti dell'atleta.

Il corso fa parte dell'offerta didattica dell'International School of Sports Medicine and Sports Science, istituita a Careggi nel 2012 in collaborazione tra Azienda ospedaliero universitaria di Careggi, Università di Firenze, Comune di Montecatini Terme. La Scuola ha l'obiettivo di creare competenze e professionalità di eccellenza nel campo della medicina e della scienza dello sport, attraverso l'offerta di un'articolata e completa formazione di qualità.

Per l'iscrizione al corso è necessario compilare la scheda on line, accessibile dal sito della Asl di Empoli, www.usl11.toscana.it. Il corso sarà attivato al raggiungimento minimo di 24 partecipanti. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere alla Segreteria organizzativa per la formazione della Asl 11 di Empoli, via Oberdan 13 - 50059 Sovigliana/Vinci (Fi) - tel. 0571 704339

I commenti sono chiusi