Sicurezza sul lavoro, Bugli: “Fare investimenti per creare occupazione di qualità”

FIRENZE – Investire sul lavoro ed investire, naturalmente, affinché sia lavoro di qualità.  L'assessore alla presidenza della Toscana, Vittorio Bugli, è convinto che la politica debba sempre ed ancor di più occuparsi di lavoro, riportando questo tema al centro della propria agenda. "Oggi – dice – per uscire dalla crisi e tornare a crescere si devono evitare ricette inutili e fare invece investimenti". Lo ribadisce ad Empoli partecipando all'iniziativa sulla giornata sulla sicurezza sul lavoro parte del Patto per lo sviluppo di Empoli e la Valdelsa. 

"La politica – ripete – deve occuparsi di lavoro ed è chiaro che in questa priorità deve essere di qualità. Anche nella nostra Regione troppi sono gli incidenti sul lavoro e troppe le sacche di lavoro nero".

Bugli ricorda i piani straordinari messi in campo negli ultimi anni da parte della Regione: "Lavoro Sicuro", con il controllo in tutta l'area metropolitana delle imprese cinesi dopo il rogo alla Teresa Moda cinque anni fa, i controlli nelle cave ed aziende che lavorano il marmo, l'intervento analogo nei porti.  Accenna anche al piano strategico che sul lavoro ha previsto 25 milioni di investimenti.

"Un'iniziativa come quella di stamani ad Empoli – commenta , dove tutto il territorio, rappresentanti dei lavoratori e associazioni di categoria delle imprese, si trovano per mettersi in rete, è sicuramente un'esperienza da valorizzare".

"Sulla sicurezza sul lavoro occorre mantenere alta l'attenzione – conclude – e possiamo migliorarci attraverso la formazione, a scuola e poi nei luoghi di lavoro, ma anche con l'uso delle nuove tecnologie, che possono rendere il lavoro più sicuro".

I commenti sono chiusi