Siena-Firenze, chiesti impegni precisi al presidente di Anas

SIENA – Partirà presto, e a doppia firma Enrico Rossi e Bruno Valentini, un invito a venire a Siena rivolto al presidente del Consiglio di amministrazione di Anas spa, Gianni Vittorio Armani. Il presidente della Regione e il sindaco di Siena intendono infatti chiedere alla società che si occupa di strade che prenda impegni precisi rispetto alla Siena-Firenze.
 
"Vogliamo invitare Anas – ha spiegato Rossi – a farci una visita perché è necessario che la Firenze Siena abbia  una manutenzione adeguata e di qualità. Personalmente non sono contento di come hanno speso, in tre anni, i 20 milioni a disposizione. Adesso che ne hanno altri 20 chiediamo che siano impiegati per rendere la strada meglio percorribile, che ai cantieri si lavori di notte per non creare disagi a chi va al lavoro. Anche questa arteria può essere tenuta bene, come dimostra la Firenze-Pisa-Livorno che riusciamo a tenere in condizioni accettabili senza spendere cifre enormi. Vorrei che il nuovo amministratore delegato di Anas prendesse su questo impegni precisi".
 
Il presidente Rossi ha aggiunto che le questioni della viabilità in questa zona riguardano il completamento della Siena – Grosseto per il cui finanziamento da 250 milioni di euro ha ringraziato il Governo, chiedendo però "quando iniziano i lavori"?
 
Ha poi sottolineato che anche la Siena – Bettolle, di competenza Anas, è in brutte condizioni e che "visto che antro l'anno sarà pronto il collegamento diretto tra la Firenze – Siena e l'autostrada A1, "anche la Fi – SI deve essere sistemata adeguatamente".    

I commenti sono chiusi