Siena, Rossi firma il protocollo per interventi a favore dello sviluppo dell’area

SIENA - Firmato oggi pomeriggio a Siena, nel Palazzo Pubblico, sede del Comune, il Protocollo per interventi a favore della città di Siena e del suo territorio. A siglare il protocollo sono stati il presidente della Regione Enrico Rossi, il sindaco di Siena Bruno Valentini, il presidente della Provincia di Siena Fabrizio Nepi e il direttore generale dell'Azienda ospedaliero universitaria senese Pierluigi Tosi. Alla firma erano presenti anche la vicepresidente della Regione Monica Barni e l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi.

Il protocollo individua priorità che perseguono l'obiettivo di sviluppo e continuità delle azioni progettuali intraprese per Siena, funzionali allo sviluppo della città, della sua sanità e del suo territorio. E prevede una serie di interventi in vari settori, in particolare: strade, ferrovie, aeroporto di Ampugnano; sanità; cultura; Università e ricerca; edilizia residenziale pubblica.

La città di Siena - si dice nel protocollo - costituisce uno dei più importanti centri storici e artistici d'Italia, patrimonio Unesco dal 1995, rappresenta un esempio straordinario di città medievale esercitando un richiamo turistico a livello mondiale per la presenza di notevolissimi monumenti in un insieme urbanistico di grande suggestione; è sede universitaria ricca di storia e di una grande tradizione del sapere; oltre al turismo, ha attività economiche di rilievo, sia nel settore industriale (alimentari, farmaceutica, elettrotecnica), sia in quello terziario (credito, commercio agro-alimentare). Anche secondo Irpet - sottolinea sempre il protocollo - al potenziamento come luoghi dell'innovazione delle città universitarie è legato lo sviluppo economico futuro, e di conseguenza il benessere, dell'intera regione.

Queste le priorità individuate dal protocollo:

1. Infrastrutture

1.1 Strade
Viabilità regionale: SR 2 Cassia

  • variante Monteroni-Monsindoli (tronco da Isola d'Arbia a Monteroni d'Arbia), di competenza della Provincia e per il quale è stato nominato un Commissario regionale: completamento della progettazione, procedure di gara, esecuzione dei lavori;
  • variante Monteroni-Monsindoli (tronco da Isola d'Arbia a Monsindoli): garantire la copertura finanziaria dell'intervento.

Strada di Grande Comunicazione E78 Due Mari

  • completamento della tratta Siena-Grosseto, portando a termine i lavori dei lotti 5, 6, 7 e 8; avviare i lavori dei lotti 4 e 9 finanziati dal Contratto di Programma ANAS 2015 per euro 237 milioni; concludere la progettazione da parte di ANAS del lotto 0 che deve trovare copertura finanziaria nella prossima programmazione ANAS

Raccordo autostradale Siena-Firenze e Tangenziale ovest di Siena

  • completare la manutenzione straordinaria in corso da parte di ANAS;
  • trovare copertura finanziaria (da parte di ANAS) per gli interventi di manutenzione straordinaria previsti per il 2016-2019  (per un importo complessivo di euro 28 milioni)

1.2 Ferrovie
Azioni per potenziare e ammodernare la rete ferroviaria della provincia, per agganciarla all'Alta Velocità e per ridurre i tempi di percorrenza, migliorando la puntualità, la regolarità e la frequenza del servizio.

Linea Empoli-Siena-Chiusi

  • monitorare la progettazione del potenziamento della Linea Empoli – Siena, raddoppio fra Empoli e Granaiolo , coperto con risorse statali;
  • avviare, da parte di RFI, approfondimenti e progettazioni per il potenziamento della linea lenta Chiusi-Roma-Firenze e raddoppio con rettifica del tracciato della tratta Poggibonsi - Siena;
  • studiare un nuovo modello di servizio per la linea Siena-Chiusi più adeguato alle esigenze di mobilità del territorio, con eventuale adeguamento tecnologico e/o potenziamento infrastrutturale da parte di RFI

1.3 Aeroporto di Ampugnano
L'aeroporto di Ampugnano può rappresentare un'opportunità per accrescere la competitività del territorio e per lo svolgimento di alcuni servizi di utilità pubblica. In questo senso occorre monitorare la gestione operativa del servizio affidata nel 2016 da ENAC al nuovo gestore nell'ambito della concessione ventennale, quale aeroporto aperto a traffico di aviazione generale.

2. Sanità

  • Acquisto, da parte dell'AOU, di alcuni degli immobili dell'attuale polo didattico dell'Università, così che quest'ultima possa disporre di risorse per realizzare il nuovo polo didattico.
  • Rinnovo, adeguamento e riqualificazione di numerose attrezzature sanitarie e tecnologiche aziendali dell'AOU; adeguamento di alcune sale operatorie e successiva realizzazionedel nuovo blocco operatorio; ristrutturazione/rinnovo di alcuni reparti di degenza; realizzazione dell'officina trasfusionale.
  • Verifica tra Comune, Regione, e Università sul futuro del plesso ospedaliero: disponibilità allo svolgimento di un'analisi in merito alla eventuale realizzazione di un nuovo plesso.
  • Garantire un adeguato turnover dei docenti universitari, anche a sostegno delle scuole di specializzazione.
  • Realizzazione del nuovo Hospice (già finanziato) e realizzazione della Casa della salute.
  • Istituire a Siena la centrale del 118 per la USL Toscana sud est.
  • "Implementazione Distretto Scienze della Vita": favorire l'integrazione e la valorizzazione delle politiche territoriali del Polo senese all'interno del Distretto Regionale Scienze della Vita, il cui soggetto gestore è Toscana Life Sciences (TLS), per promuovere progetti e azioni integrate tra i diversi attori pubblici e privati (Regione, Comune, Provincia, Università, Azienda Ospedaliero Universitaria, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Fondazione Toscana Life Sciences, GlaxoSmithKline -GSK- ed altre aziende del settore) al fine di promuovere lo sviluppo delle attività di ricerca, il supporto alla brevettazione e al trasferimento tecnologico, l'incubazione e l'attrazione di progetti innovativi.
  • "Conferenza scienze della vita": organizzare a Siena gli Stati Generali delle Scienze della Vita per fare il punto sullo stato di ricerca e sviluppo del settore.
  • "Precision medicine": creare una piattaforma pubblico-privata ad accesso aperto di Precision Medicine, che abbia nel Medical Research Center gestito da TLS, uno degli hub naturali di sviluppo.
  • "Ufficio Coordinamento Regionale Brevetti e Trasferimento Tecnologico": creare una struttura di coordinamento regionale finalizzata al trasferimento tecnologico che, partendo dall'esperienza  dell'Ufficio per la valorizzazione della ricerca biomedica e farmaceutica (UvaR), consenta di integrare le politiche di settore e allineare le azioni strategiche messe in atto nei diversi settori, partendo dall'esperienza e dalle attività dei Distretti tecnologici.

3. Cultura

  • Adeguamento del Complesso museale del Santa Maria della Scala ai requisiti previsti dal sistema regionale di accreditamento per i musei; potenziamento del profilo di offerta culturale.
  • Accordo per la valorizzazione del Sistema Museale Cittadino di Siena, con l'obbiettivo di creare una visione strategica comune, per raggiungere alcune finalità:

- valorizzazione dal punto di vista culturale; promozione della conoscenza, miglioramento delle condizioni di fruizione dei luoghi ed istituti della cultura
- valorizzazione dal punto di vista territoriale; creazione di reti, potenziamento del turismo e miglioramento dell'accessibilità

  • Azioni di sistema per l'offerta museale, per valorizzare i musei minori, ridurre i costi di gestione, rafforzare la funzione educativa-divulgativa;
  • Promozione delle eccellenze musicali: Accademia Chigiana, Siena Jazz, Conservatorio Rinaldo Franci.

4. Università e ricerca

  • Percorso sperimentale di specializzazione della ricerca nel campo della medicina preventiva per malattie epato-bilio-pancreatiche e gastrointestinali, malattie cardiache, sindrome metabolica e diabete, anche in relazione alle potenzialità dell'area di Chianciano Terme, in connessione con lo sviluppo e la promozione della filiera enogastronomica, valorizzando gli enti presenti sul territorio.
  • Sviluppo di un modello sperimentale di accoglienza per studenti universitari stranieri e italiani non coperti dal DSU, anche per la valorizzazione degli immobili pubblici cittadini.

5. Edilizia residenziale pubblica

Realizzazione di un complesso di 33 appartamenti (sei-sette idonei per disabili), già cantierabile per edilizia ERP, per il quale è previsto un primo impegno per la fase di progettazione esecutiva, e successivamente per la realizzazione dell'intervento, per un importo complessivo di 5 milioni.  

Tutte le priorità oggetto del protocollo - che sarà valido fino alla fine della legislatura - saranno realizzate attraverso la stipula di successivi protocolli, accordi di programma, ecc, con il coinvolgimento di tutti i soggetti istituzionali e del mondo economico, sociale, culturale e associativo locale.

Una cabina di regia monitorerà l'avanzamento annuale di quanto previsto nel protocollo.

I commenti sono chiusi