Sismica, venerdì Fratoni apre il convegno a Sant’Apollonia

FIRENZE - La Regione Toscana è impegnata da molti anni nel campo della prevenzione sismica. Un esempio è il terremoto che colpì la Lunigiana il 21 giugno 2013, con magnitudo di 5.2 ed epicentro a Fivizzano.

Il sisma causò danni di lieve entità se paragonati a situazioni analoghe a livello nazionale, proprio perché da più di venti anni in quelle aree si era investito sulla conoscenza geologica del territorio e sul miglioramento o sull'adeguamento sismico degli edifici pubblici e privati, con una metodologia che rappresenta un'assoluta novità sul panorama nazionale.

Il caso Fivizzano con la cosiddetta microzonazione sismica di terzo livello combinata con la pianificazione territoriale e la progettazione edilizia sono il tema del convegno organizzato dalla Regione Toscana, che si tiene venerdì 9 settembre presso il Cenacolo di Santa Apollonia in Via San Gallo, 25A, Firenze.

Ad aprire i lavori alle 9.00 sarà l'assessore Federica Fratoni seguita, tra gli altri, dal direttore generale del Dipartimento della Protezione Civile Mauro Dolce e il sindaco di Fivizzano Paolo Grassi. La giornata proseguirà poi divisa in due sessioni, quella mattutina "Applicazioni degli studi di microzonazione sismica" e quella pomeridiana (alle 14.00) "Approfondimenti scientifici sullo studio di MS3 nel centri abitato di Fivizzano.

Sarà possibile seguire la giornata in diretta streaming sul sito www.toscana-notizie.it

I commenti sono chiusi