Smog: Nardella lancia lo ‘scudo verde’ per l’ingresso a Firenze

Smog: Nardella lancia lo ‘scudo verde’ per l’ingresso a Firenze

Con lo “scudo verde”, la ‘barriera’ anti mezzi inquinanti fatta di 120 varchi da piazzare lungo i confini della citta’, “voglio portare Firenze ad essere nel giro di pochi anni il capoluogo di regione con meno smog d’Italia”, afferma il sindaco ricandidato alle prossime amministrative.

“Se vogliamo vivere in una città meno inquinata, la soluzione è solo una: potenziare i mezzi pubblici (cosa che stiamo facendo con gli autobus ibridi e la tramvia) e diminuire le auto in circolazione. Grazie alle tramvie abbiamo 26 mila auto in meno al giorno, ma non basta, perché comunque ben 200 mila veicoli di pendolari e visitatori entrano quotidianamente a Firenze e non va bene.

Per questo stiamo pensando ad un progetto innovativo e ambizioso, diverso dal concetto di Ztl: realizzare uno ”scudo verde” lungo tutti i confini della città, regolato da 120 varchi per limitare e regolare l’accesso a veicoli inquinanti e bus turistici. Ovviamente gli abitanti di Firenze, tutti i lavoratori anche non residenti, provenienti dall’area metropolitana, e coloro che devono recarsi alle strutture sanitarie, avranno accesso libero”. Lo afferma il sindaco di Firenze, Dario Nardella.

“Lo scudo si realizzerà contestualmente alla creazione e al potenziamento dei parcheggi scambiatori e all’aumento di treni e bus di linea per accedere alla città – spiega Nardella – In una successiva fase proporremo l’estensione dello scudo a tutti i comuni limitrofi della grande Firenze. In questo modo avremo il 20% delle auto in meno, una forte riduzione dell’inquinamento e le strade più libere: è questa la Firenze che vogliamo!”

“Non è una Ztl allargata, i criteri sono molto diversi”, ha aggiunto Nardella, a margine dell’evento di Legacoop Toscana, sottolineando che “ci saranno tutti gli spazi per confrontarci con i commercianti, e poi voglio anche dire che per quanto riguarda la Ztl del centro c’è un tavolo aperto di confronto con loro e con i residenti: non ci sono come dire fughe in avanti rispetto ai problemi legittimi dei commercianti. Il nostro obiettivo è mantenere questo flusso di ingresso di persone, solo che questo deve avvenire di più coi mezzi pubblici”. Lo ”scudo verde”, ha detto il sindaco “deve andare di pari passo con le infrastrutture: quindi mezzi pubblici e parcheggi scambiatori dovranno essere potenziati in corrispondenza di questo filtro”. L’idea, ha ribadito, è quella di “portare Firenze ad essere nel giro di pochi anni il capoluogo di regione con meno smog d’Italia, perché lo smog è il peggior avversario della vivibilità, le polveri sottili sono la minaccia più pesante per i bambini, gli anziani, le persone con fragilità e con malattie”. Con questa proposta, ha aggiunto Nardella, “non parlo al partito dei Verdi”, che ha proposto un altro candidato a sindaco, “parlo agli elettori che mettono al centro il tema della sostenibilità, dell’ambiente, dell’economia circolare: Firenze può essere un esempio, è una città troppo bella per essere uccisa dal traffico e dallo smog”.

L'articolo Smog: Nardella lancia lo ‘scudo verde’ per l’ingresso a Firenze proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi