Sol Piombino, dal Ministero ok al rinnovo della cassa. Rossi: “Ci hanno dato ragione”

FIRENZE - "Finalmente il Ministro ci ha dato ragione. E' stata superata una situazione nella quale, a causa di un'interpretazione burocratica, venivano penalizzati fortemente lavoratori che avevano diritto al secondo anno di cassa integrazione straordinaria". Così il presidente della Regione Enrico Rossi ha commentato a caldo la comunicazione da parte del Ministero che il prossimo 30 giugno sarà convocato un incontro che avrà come ordine del giorno lo 'sblocco' del rinnovo della cig per i 12 lavoratori della Sol di Piombino.

Dunque la vicenda, per la quale i due segretari della Filctem Cgil Santini e Musto si erano impegnati anche in un penalizzante sciopero della fame, si avvia a conclusione grazie anche all'intervento congiunto della Regione Toscana, delle organizzazioni sindacali e del Comune di Piombino ed in particolare grazie agli interventi portati avanti dal Presidente della Toscana Enrico Rossi e dal sottosegretario Silvia Velo nei confronti del Ministro Poletti.

"Il rinnovo della cassa integrazione straordinaria per il secondo anno - prosegue Rossi - è un fatto estremamente positivo per i lavoratori della Sol, non solo per il sostegno al reddito che loro e le loro famiglie avranno, ma anche perchè, visti tutti gli interventi che la Regione sta portando avanti su territorio per il rilancio di Piombino, nel corso di questo anno si potrebbero aprire anche nuove prospettive per la stessa Sol. E' per questo, per dare sostegno e nuove possibilità, che ci siamo impegnati e ci impegneremo a fianco di tutti i lavoratori".

I commenti sono chiusi