Sport come strumento di inclusione, se ne parla il 25 novembre

Un incontro sullo sport come strumento di integrazione sociale. Appuntamento il 25 novembre nella nuova sede del CONI Toscana, in via Irlanda 5 a Firenze (dalle 9,30 alle 13), per parlare - sulla base delle esperienze e prospettive della Carta etica - dell'attività sportiva come antidoto al disagio giovanile e all'emarginazione sociale.

Organizzato dalla Regione Toscana con CONI, Comitato paralimpico della Toscana (CIP) e Gruppo toscano giornalisti sportivi USSI, l'incontro si aprirà con i saluti di Salvatore Sanzo, presidente del CONI Toscana. Intervengono tra gli altri Massimo Porciani, presidente del CIP della Toscana, Arianna Nerini (UISP Toscana), Alfonso Nardella (CSI Toscana), Roberto Ghiretti, presidente di Studio Ghiretti Associati e Alessandro Martini, direttore della Caritas Firenze. Chiude i lavori Luca Mori, dell'Ufficio Sport della Regione Toscana.

Leggi il programma

I commenti sono chiusi