Sr68, Ceccarelli visita il cantiere che eliminerà la ‘curva della morte’

FIRENZE - Sopralluogo alla Sr 68 a Volterra per l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli che, insieme al sindaco Marco Buselli, ha effettuato visitato il cantiere sulla cosiddetta 'curva della morte'. «Questo intervento sulla sr68 è stato a lungo richiesto e sollecitato per risolvere un serio problema di sicurezza stradale - ha detto l'assessore Ceccarelli - la Regione Toscana è intervenuta con 1,5 milioni di euro a fianco del Comune, della Provincia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra che ha a sua volta contribuito all'opera con 300.000 euro. Dunque la collaborazione tra le istituzioni e la banca porterà alla soluzione di un problema annoso e risolverà una criticità così nota da essersi valsa il nome di 'curva della morte'.  Il cantiere che è stato aperto i primi di settembre sta procedendo nel migliore dei modi».

Ceccarelli ha inoltre ricordato che la sr 68 è una delle strade che saranno 'consegnate' ad Anas, ma nonostante questo la regione ha voluto mantenere l'impegno di risolvere il problema della 'curva della morte'. «Il passaggio ad Anas non vuol dire che la Regione si laverà le mani della sr 68, anzi vigileremo e lavoreremo con Anas perchè altri interventi possano essere messi in programmazione» .

«Abbiamo chiesto ed ottenuto con l'assessore Massimo Fidi, che la variante e tutto il resto della progettualità sulla SR 68 da Colle a Saline di Volterra, vengano inserite nel plico che verrà consegnato ad Anas nel passaggio di consegne, ormai imminente – ha aggiunto il sindaco Buselli - Ringrazio Regione, Provincia, Cassa di Risparmio di Volterra e Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra per il gioco di squadra che sono riusciti a fare con il Comune di Volterra. Oggi siamo di fronte ad un cantiere che è già ad un buon punto e che ad aprile prossimo dovrebbe essere pronto. A quel momento, il cantiere collaudato verrà consegnato ad Anas».

 

I commenti sono chiusi