Start Up House, approvata graduatoria per ristrutturazione locali e immobili

FIRENZE – Sono 17 le domande ammesse a finanziamento nell'ambito del bando per la concessione di contributi per piccoli lavori di adeguamento di spazi e immobili destinati all'esercizio di nuove attività imprenditoriali. Il bando rientra all'interno del progetto Start Up House, avviato dalla Regione Toscana per dare sostegno alle imprese giovanili.

 

Dopo la fase di istruttoria, condotta da Sviluppo Toscana Spa, delle 22 domande pervenute 17 sono state ammesse a finanziamento, per un importo complessivo di 544 mila euro. Il bando prevedeva una dotazione finanziaria complessiva di 2 milioni di euro, per il cofinanziamento di piccoli interventi di adeguamento per spazi ed immobili da destinare ad attività imprenditoriali, da un minimo di 10 mila fino ad un massimo di 50 mila euro.

 

"Start Up House – spiega l'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo – si compone di tre azioni separate e complementari attraverso le quali la Regione punta a mettere a disposizione delle nuove imprese giovanili spazi attrezzati ove insediarsi, recuperare immobili per attrezzare nuovi spazi ed un microcredito giovani. Cerchiamo quindi anche con questa modalità di sostenere le nuove iniziative imprenditoriali".

 

Il progetto Start Up House è gestito da Sviluppo Toscana e va inoltre ad arricchire l'offerta di Giovanisì, cui ci si può rivolgere per informazioni.

 

Nelle Risorse Correlate l'elenco dei progetti ammessi a finanziamento

 

 

I commenti sono chiusi