Stefania Saccardi all’isola d’Elba: “Portoferraio presidio essenziale”

FIRENZE - "L'ospedale di Portoferraio è un presidio essenziale per la nostra sanità, che si avvale di operatori molto qualificati. Anche alla luce della riforma che stiamo attuando, sarà sempre più importante l'integrazione ospedale-territorio". E' quanto ha detto l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, che è stata oggi in visita all'isola d'Elba, accompagnata dal vicecomissario della Asl 6 di Livorno Eugenio Porfido e dal consigliere regionale Gianni Anselmi. In mattinata Stefania Saccardi ha visitato l'ospedale di Portoferraio e incontrato gli operatori. Subito dopo, nella Sala consiliare del Comune di Portoferraio, l'assessore ha incontrato la conferenza dei sindaci, presieduta da Anna Bulgaresi, poi i giornalisti, e infine i rappresentanti dei comitati.

Uno dei problemi che affliggono la sanità elbana è la difficoltà per il personale sanitario a restare sull'isola: vengono assunti, ma dopo un po' di tempo si licenziano e se ne vanno. "Troveremo soluzione anche a questo problema", ha detto Stefania Saccardi, parlando anche della sua intenzione di "aprire all'Elba una scuola per infermieri e operatori socio-sanitari, incentivando i giovani che decidono di restare sull'isola".

Ai sindaci che temono di essere penalizzati dalla riforma che vedrà tre sole grandi Asl, invece delle 12 attuali, Stefania Saccardi ha assicurato che invece "con la riforma si creeranno energie e sinergie che permetteranno di trovare soluzione anche ai problemi locali, sempre tenendo conto delle specificità dell'isola".

(ha collaborato Franco Marianelli, ufficio stampa Asl 6 Livorno)

I commenti sono chiusi