Firenze: torneranno ghiere ad arcate Corridoio Vasariano

Firenze: torneranno  ghiere ad arcate Corridoio Vasariano

Lo ha detto Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi, in occasione della presentazione del libro ‘Il Corridoio Vasariano. Una strada sopra la città’ di Francesca Funis.

“Restituiremo al Corridoio Vasariano il suo volto originale modificato dai fascisti in occasione della visita di Hitler a Firenze nel 1938: i fascisti tolsero le ghiere delle tre arcate del Corridoio sul Ponte Vecchio e questo è un grande peccato, perché facevano parte del progetto originario di Vasari, che si integra perfettamente con l’urbanistica fiorentina”. Lo ha detto Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi, in occasione della presentazione del libro ‘Il Corridoio Vasariano. Una strada sopra la città’ di Francesca Funis.
“La nostra intenzione – ha spiegato Schmidt – naturalmente dopo aver espletato la pratica paesaggistica insieme a soprintendenza e Comune, è dunque di rimettere le ghiere sulle arcate e restituire al Corridoio l’aspetto originale che gli aveva voluto attribuire il Vasari”.
Parlando poi del libro il direttore delle Gallerie degli Uffizi ha detto che Francesca Funis “smonta una fake news che ricorre da molto tempo, e cioè che i finestroni del Corridoio affacciati su Ponte Vecchio siano stati costruiti in occasione della visita di Hitler a Firenze nel 1938”. In realtà l’occasione, ha precisato Schmidt, sono stati “i Fuochi di San Giovanni del 1860 per la visita del Re Vittorio Emanuele II”.

“Noi andiamo ben oltre” gli ingressi gratuiti nella Giornata del Fiorentino, “avremo per il Corridoio Vasariano, così come per tutti i nostri musei, ben 20 giornate di gratuità, non più 12, per tutti i cittadini di Firenze, i toscani, gli italiani e i turisti” ha inoltre precisato  Schmidt, rispondendo al sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ieri proponeva l’ingresso gratuito al Vasariano nella Giornata del Fiorentino. “Le date scelte sono di particolare interesse, occasioni altamente civiche per tutti gli italiani – ha aggiunto Schmidt – ma i fiorentini hanno un accesso privilegiato perché per loro è molto più semplice venire, non devono prendere un treno né un aereo”. Il direttore ha anche annunciato un’altra novità per il Vasariano: “Non solo faremo entrare gratis le scolaresche, ma abbiamo in programma con il vicesindaco Giachi di far entrare nel Corridoio Vasariano tutti i bambini delle scuole medie fiorentine nel giro di tre anni, verranno nel giorno di chiusura come se fossero loro i piccoli principi e principesse”.

L'articolo Firenze: torneranno ghiere ad arcate Corridoio Vasariano proviene da www.controradio.it.