Coronavirus in Toscana: 924 nuovi casi, età media 43 anni. 19 decessi

Coronavirus in Toscana: 924 nuovi casi, età media 43 anni. 19 decessi

I ricoveri nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 872 (11 in più rispetto a ieri, più 1,3%), 149 in terapia intensiva (5 in più rispetto a ieri, più 3,5%). Il bollettino odierno dell’epidemia di Coronavirus in Toscana

Sono 924 nuovi casi positivi in più rispetto a ieri (893 confermati con tampone molecolare e 31 da test rapido antigenico). Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus in Toscana sono 146.900 i casi di positività al Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 924 nuovi positivi odierni è di 43 anni circa (il 21% ha meno di 20 anni, il 20% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 18% tra 60 e 79 anni, il 6% ha 80 anni o più).

Le persone guarite crescono dello 0,4% e raggiungono quota 129.174 (87,9% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 13.537 tamponi molecolari e 8.688 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,2% è risultato positivo. Sono invece 11.079 le persone testate oggi per la prima volta (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’8,3% è risultato positivo. Le persone attualmente positive sono oggi 13.210, +3,2% rispetto a ieri. I ricoveri nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 872 (11 in più rispetto a ieri, più 1,3%), 149 in terapia intensiva (5 in più rispetto a ieri, più 3,5%).

Oggi si registrano 19 nuovi decessi: 11 uomini e 8 donne con un’età media di 84,5 anni.
Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 4 a Firenze, 2 a Prato, 3 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 2 a Lucca, 1 a Pisa, 3 a Livorno, 1 a Arezzo, 1 a Siena.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nei giorni precedenti.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (893 confermati con tampone molecolare e 31 da test rapido antigenico). Sono 40.573 i casi complessivi ad oggi a Firenze (266 in più rispetto a ieri), 12.334 a Prato (66 in più), 12.958 a Pistoia (120 in più), 9.285 a Massa (29 in più), 15.009 a Lucca (81 in più), 19.333 a Pisa (79 in più), 11.419 a Livorno (63 in più), 13.185 ad Arezzo (84 in più), 7.341 a Siena (102 in più), 4.908 a Grosseto (34 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 479 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 226 nella Nord Ovest, 220 nella Sud est.

La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.946 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 4.590 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 4.788 casi x100.000 abitanti, Prato con 4.778, Pisa con 4.578, la più bassa Grosseto con 2.223.

Complessivamente per quanto riguarda il Coronavirus in Toscana, 12.338 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (396 in più rispetto a ieri, più 3,3%). Sono 30.692 (621 in più rispetto a ieri, più 2,1%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 11.389, Nord Ovest 10.963, Sud Est 8.340).

Le persone complessivamente guarite sono 129.174 (498 in più rispetto a ieri, più 0,4%): 395 persone clinicamente guarite (33 in più rispetto a ieri, più 9,1%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 128.779 (465 in più rispetto a ieri, più 0,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 4.516 i deceduti dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus in Toscana cosi ripartiti: 1.523 a Firenze, 304 a Prato, 335 a Pistoia, 445 a Massa Carrara, 422 a Lucca, 523 a Pisa, 314 a Livorno, 286 ad Arezzo, 187 a Siena, 113 a Grosseto, 64 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 121,3 x100.000 residenti contro il 157,5 x100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (229,5 x100.000), Firenze (151,6 x100.000) e Pisa (123,8 x100.000), il più basso a Grosseto (51,2 x100.000).

Alcuni dati della campagna di vaccinazione

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 229.294 vaccinazioni, 8.644 in più rispetto a ieri (+3,9%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l’intera giornata. La Toscana è la 3° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 93,9% delle 244.220 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 6.159 per 100mila abitanti (media italiana: 5.476 per 100mila).

L'articolo Coronavirus in Toscana: 924 nuovi casi, età media 43 anni. 19 decessi proviene da www.controradio.it.

Coronavirus: 443 nuovi casi, 398 guariti, 18 decessi

Coronavirus: 443 nuovi casi, 398 guariti,   18 decessi

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 809 (27 in meno rispetto a ieri, meno 3,2%), 113 in terapia intensiva (8 in meno rispetto a ieri, meno 6,6%).

Sono 443 i positivi al coronavirus in più rispetto a ieri (439 confermati con tampone molecolare e 4 da test rapido antigenico). Da inizio epidemia, i casi positivi totali sono pari a 128.881 unità. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 443 nuovi positivi odierni è di 45 anni circa (il 18% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più).

I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 116.561 (90,4% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 10.180 tamponi molecolari e 9.347 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,3% è risultato positivo. Sono invece 5.380 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’8,2% è risultato positivo al coronavirus.  Gli attualmente positivi sono oggi 8.282, +0,3% rispetto a ieri.
Oggi si registrano 18 nuovi decessi: 13 uomini e 5 donne con un’età media di 82,4 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 5 a Firenze, 3 a Prato, 3 a Lucca, 4 a Pisa, 2 a Livorno, 1 a Grosseto.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nei giorni/periodi precedenti.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 72.811 vaccinazioni, 1.423 in più rispetto a ieri (+2%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l’intera giornata. La Toscana è la 11° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 78,4% delle 92.890 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 1.956 per 100mila abitanti (media italiana: 2.036 per 100mila).

Di seguito i casi di positività al coronavirus  sul territorio con la variazione rispetto a ieri (439 confermati con tampone molecolare e 4 da test rapido antigenico). Sono 35.839 i casi complessivi ad oggi a Firenze (123 in più rispetto a ieri), 10.970 a Prato (24 in più), 10.934 a Pistoia (26 in più), 8.107 a Massa (49 in più), 13.370 a Lucca (32 in più), 17.627 a Pisa (40 in più), 9.738 a Livorno (32 in più), 11.609 ad Arezzo (71 in più), 5.778 a Siena (39 in più), 4.354 a Grosseto (7 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 179 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 147 nella Nord Ovest, 117 nella Sud est.

La Toscana si trova al 12° posto in Italia come numerosità di casi di coronavirus (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.462 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 3.985 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 4.249 casi x100.000 abitanti, Massa Carrara con 4.180, Pisa con 4.174, la più bassa Grosseto con 1.972.

Complessivamente, 7.473 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (54 in più rispetto a ieri, più 0,7%). Sono 14.442 (382 in più rispetto a ieri, più 2,7%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 4.032, Nord Ovest 6.043, Sud Est 4.367).

Le persone complessivamente guarite dal coronavurus  sono 116.561 (398 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 301 persone clinicamente guarite (139 in meno rispetto a ieri, meno 31,6%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 116.260 (537 in più rispetto a ieri, più 0,5%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 4.038 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 1.357 a Firenze, 283 a Prato, 297 a Pistoia, 408 a Massa Carrara, 387 a Lucca, 476 a Pisa, 289 a Livorno, 232 ad Arezzo, 150 a Siena, 103 a Grosseto, 56 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 108,5 x100.000 residenti contro il 138 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (210,4 x100.000), Firenze (135,1 x100.000) e Pisa (112,7 x100.000), il più basso a Grosseto (46,7 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità all’indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19.

L'articolo Coronavirus: 443 nuovi casi, 398 guariti, 18 decessi proviene da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana: 241 nuovi casi, età media 52 anni. 26 decessi

Coronavirus in Toscana: 241 nuovi casi, età media 52 anni. 26 decessi

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 836 (9 in meno rispetto a ieri, meno 1,1%), 121 in terapia intensiva (4 in meno rispetto a ieri, meno 3,2%). Il bollettino odierno del Coronavirus in Toscana

Sono 241 nuovi casi in più rispetto a ieri, su un totale, da inizio epidemia di Coronavirus in Toscana, pari a 128.438 unità. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 241 nuovi casi odierni (234 confermati con tampone molecolare e 7 da test rapido antigenico) è di 52 anni circa (il 12% ha meno di 20 anni, il 20% tra 20 e 39 anni, il 29% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, il 16% ha 80 anni o più).

Le persone guarite dal Coronavirus in Toscana crescono dello 0,3% e raggiungono quota 116.163 (90,4% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.623 tamponi molecolari e 5.619 tamponi antigenici rapidi, di questi l’1,8% è risultato positivo. Sono invece 4.201 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 5,7% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.255, -0,9% rispetto a ieri.
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 836 (9 in meno rispetto a ieri, meno 1,1%), 121 in terapia intensiva (4 in meno rispetto a ieri, meno 3,2%).

Oggi si registrano 26 nuovi decessi: 12 uomini e 14 donne con un’età media di 81,3 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 8 a Firenze, 7 a Prato, 1 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 3 a Lucca, 1 a Pisa, 2 a Livorno, 1 a Siena, 1 a Grosseto.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nei giorni/periodi precedenti.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 71.388 vaccinazioni, 874 in più rispetto a ieri (+1,2%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l’intera giornata. La Toscana è la 9° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 76,9% delle 92.890 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 1.918 per 100mila abitanti (media italiana: 1.972 per 100mila).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (234 confermati con tampone molecolare e 7 da test rapido antigenico). Sono 35.716 i casi complessivi ad oggi a Firenze (36 in più rispetto a ieri), 10.946 a Prato (13 in più), 10.908 a Pistoia (10 in più), 8.058 a Massa (9 in più), 13.338 a Lucca (23 in più), 17.587 a Pisa (30 in più), 9.706 a Livorno (71 in più), 11.538 ad Arezzo (18 in più), 5.739 a Siena (24 in più), 4.347 a Grosseto (7 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 61 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 131 nella Nord Ovest, 49 nella Sud est.

La Toscana si trova al 12° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.450 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 3.967 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 4.240 casi x100.000 abitanti, Pisa con 4.164, Massa Carrara con 4.155, la più bassa Grosseto con 1.969.

Complessivamente, 7.419 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (69 in meno rispetto a ieri, meno 0,9%). Sono 14.060 (844 in più rispetto a ieri, più 6,4%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 3.873, Nord Ovest 5.918, Sud Est 4.269).

Le persone complessivamente guarite sono 116.163 (293 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 440 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 115.723 (293 in più rispetto a ieri, più 0,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 4.020 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 1.352 a Firenze, 280 a Prato, 297 a Pistoia, 408 a Massa Carrara, 384 a Lucca, 472 a Pisa, 287 a Livorno, 232 ad Arezzo, 150 a Siena, 102 a Grosseto, 56 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

L'articolo Coronavirus in Toscana: 241 nuovi casi, età media 52 anni. 26 decessi proviene da www.controradio.it.

Covid: Ars ‘Imbarazza rilevazione nazionale. Non dà tempo verificare efficacia misure adottate’

Covid: Ars ‘Imbarazza rilevazione nazionale. Non dà tempo verificare efficacia misure adottate’

In Toscana “le curve dei casi e dei ricoverati generali sembrano essere vicino ad aver trovato il loro momento di picco”. E’ quanto si afferma in un report diffuso oggi dell’Agenzia regionale di sanità (Ars). “È prevedibile – prosegue il documento – che dovremo aspettare ancora 15 giorni per osservare la curve appiattirsi e, se le misure di maggiore restrizione recentemente attivate avranno il loro effetto, avviarsi ad una lenta discesa”.

“Rimaniamo però un po’ imbarazzati – aggiungono gli esperti dell’Ars – da un sistema di monitoraggio nazionale che non dà il tempo di verificare se le misure messe in atto sortiscono degli effetti: come nel caso della Toscana, passata da zona gialla a zona arancione e poi rossa nel giro di una settimana”. Secondo quanto reso noto nel report, al momento in Toscana i ricoveri sono “la maggiore criticità”, soprattutto per la carenza di personale: “Ormai – spiegano gli esperti – abbiamo ampiamente superato il picco di 1.437 ricoveri che fu raggiunto il 3 aprile, mentre adesso siamo ormai oltre i 1.900. Si stanno cercando nuovi luoghi da adibire a reparti Covid e moltiplicando i posti letto, ma resta la criticità del personale sanitario che deve seguire questo nuovo carico di pazienti, che non sembra essere sufficiente”.
“È assolutamente positivo – rileva ancora Ars – che il sistema di testing composto da tamponi molecolari e test antigenici si avvii decisamente verso i 20.000 tamponi quotidiani”. “Questo aumento di testing – viene sottolineato – ha sicuramente favorito la maggiore emersione di casi positivi , che oramai si assesta su una media settimanale di circa 2.300”. Sempre in base ai dati dell’Ars, a oggi in Toscana i deceduti Covid 19 sono circa 1.800 (il 2,4% dei positivi emersi nel corso di tutta l’epidemia), con un tasso di mortalità di 1,5 decessi settimanali ogni 100mila abitanti, contro i 2 per 100mila di marzo maggio.

L'articolo Covid: Ars ‘Imbarazza rilevazione nazionale. Non dà tempo verificare efficacia misure adottate’ proviene da www.controradio.it.

L’impatto COVID-19 sulla mortalità: gli ultimi aggiornamenti ISTAT e ISS analizzati dall’ARS Toscana

L’impatto COVID-19 sulla mortalità: gli ultimi aggiornamenti ISTAT e ISS analizzati dall’ARS Toscana

Nel mese di maggio in gran parte delle regioni italiane la mortalità generale è tornata ai livelli degli anni precedenti, se non a livelli più bassi. In Toscana i decessi di maggio 2020 sono più bassi del -7% rispetto alla media dei 5 anni precedenti.  Sono i dati relativi alla mortalità generale e alla mortalità per COVID-19 messi a disposizione da ISTAT e ISS analizzati dall’Agenzia regionale di Sanità. In tutte le province toscane nel mese di maggio la mortalità totale è in linea o più bassa di quella degli anni precedenti.

FABIO VOLLER, coordinatore osservatorio epidemiologia ASL Toscana Centro  intervistato da Domenico Guarino

L'articolo L’impatto COVID-19 sulla mortalità: gli ultimi aggiornamenti ISTAT e ISS analizzati dall’ARS Toscana proviene da www.controradio.it.