Maredivino, Grieco e Remaschi: “Rassegna che valorizza le eccellenze della costa livornese”

FIRENZE - "Si tratta di una grande rassegna dedicata ai prodotti enogastronomici del territorio di Livorno e della Costa degli Etruschi, ma anche un'occasione formativa non indifferente, grazie a Slow Food e ai suoi laboratori finalizzati ad insegnare ai bambini ad interagire con il cibo".

Ad affermarlo è stata l'assessore ad Istruzione, formazione e lavoro della Regione Toscana, Cristina Grieco, che questa mattina è intervenuta alla conferenza stampa di presentazione della nona edizione di Maredivino, la rassegna dedicata al vino e ai prodotti gastronomici della Costa degli Etruschi che, per iniziativa della sezione livornese della Fisar, si svolgerà al Terminal crociere della stazione marittima di Livorno venerdì 17 e sabato 18 novembre.

La Grieco ha ricordato che sarà presente l'Istituto agrario Ricasoli di Siena "che produce vino ed altri prodotti" e che "la Regione, nello scorso anno scolastico, ha promosso il concorso Primi di Toscana riservato alle scuole alberghiere dal quale è stato tratto un volume che, presentato al Salone del libro di Torino, sarà adesso tradotto in tedesco e diffuso in Germania".

La manifestazione è organizzata dalla delegazione Fisar di Livorno in collaborazione con Slow Food. Ha il patrocino della Regione Toscana, del Comune e della Provincia di Livorno, della Camera di Commercio della Maremma e dell'Alto Tirreno. Fondamentale nell'organizzazione di questa rassegna è stato l'apporto fornito dal progetto Vetrina Toscana realizzat da Regione ed Unioncamere per la promozione del territorio.

"Si tratta di un'iniziativa che valorizza le eccellenze della costa livornese. Ci saranno degustazioni di prodotti tipici, cooking-show ed eventi di vario tipo, ma soprattutto ci sarà la possibilità, per le aziende, di mettere in mostra le proprie produzioni di comprovata qualità", ha detto l'assessore regionale all'agricoltura, Marco Remaschi, intervenuto anch'egli alla presentazione della rassegna. "Il brand toscano è conosciuto in tutto il mondo. Quando si vende un prodotto toscano, non si vende solo quel prodotto, ma un pezzo di Toscana. Ciò è fondamentale per comprendere l0importanza di un'iniziativa come questa".

Maredivino è un evento articolato, ricco di prodotti di eccellenza, dove ci sarà la possibilità di assaggiare i vini di Bolgheri e della Val di Cornia, di Montescudaio e di Riparbella, di Bibbona e delle isole d'Elba e Capraia, incontrando direttamente i produttori al fine di avere un raffronto tra le diverse realtà. Ancora una volta, oltre alla degustazione al banco con circa sessanta aziende e oltre trecento vini in assaggio, si svolgerà il concorso "Rosso buono per tutti", giunto anch'esso alla nona edizione, che è una selezione "a giuria popolare" con assaggio alla cieca dei vini rossi di prezzo inferiore a 18 euro. Ed inoltre ci saranno i cooking-show, veri e propri spettacoli di cucina, sia durante l'evento che nei giorni successivi, oltre ai laboratori per bambini che tanto successo hanno riscosso gli scorsi anni. L'obiettivo è confermare i 12 mila visitatori dello scorso anno. Circa 140 sono produttori che saranno presenti e una quindicina gli eventi in calendario.

Anche l'assessore a Commercio ed Agricoltura del Comune di Livorno, Paola Baldari, ha evidenziato l'importanza della manifestazione: "E' una manifestazione che racconta la cultura enogastronomica del nostro territorio, un evento che sta crescendo e che presenta ogni anno nuove eccellenze. La città di Livorno deve essere onorata di accogliere Maredivino, i produttori ed i suoi ospiti, auspicando altresì che questo evento possa coinvolgere pubblico anche da fuori città".

Anche quest'anno Maredivino includerà la rassegna C'è Olio e Olio, dedicata ai prodotti del territorio con stand di produttori di olio e di gastronomia della provincia di Livorno e delle zone limitrofe, oltre quaranta, e proprio C'è Olio e Olio rappresenterà ancora una volta l'apertura della Settimana del gusto del territorio livornese, dedicata al vino, al pane e all'olio, con numerosi eventi, che si concluderà sabato 24 novembre.

Alla conferenza stampa, infine, hanno partecipato anche Simone Nannipieri in qualità di coordinatore di Maredivino e consigliere della delegazione livornese della Fisar e Fabio Baroncini in qualità di consigliere nazionale della Fisar. Nannipieri ha evidenziato che "Maredivino è oggi la più importante vetrina enogastronomica della provincia di Livorno e un appuntamento imperdibile per chi ama il vino i prodotti tipici e le eccellenze del territorio" sottolineando anche che "ci sarà spazio anche per ragazzi e ragazze che impareranno a interagire con il cibo grazie ai laboratori Slow Food" mentre Baroncini ha messo in risalto il grande lavoro svolto a livello di volontariato dai soci Fisar e "l'importanza che una simile manifestazione ha per il territorio costiero", segnando un concetto: "I nostri sommelier sono testimoni del gusto".

 

 

Maredivino, nona edizione: alle 13 la presentazione con gli assessori Grieco e Remaschi

FIRENZE - Interverranno anche gli assessori regionali Cristina Grieco e Marco Remaschi alla presentazione dell'edizione 2018 di Maredivino in programma oggi, lunedì 12 dicembre, a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della Presidenza della Giunta regionale.
La manifestazione di promozione e conoscenza dei vini e dei prodotti enogastronomici della Costa degli Etruschi, giunta alla nona edizione, quest'anno si svolgerà sabato 17 e domenica 18 novembre alla stazione marittima del porto di Livorno. Si tratta di una delle più antiche ed importanti manifestazioni del suo genere in Toscana.

A presentare alla stampa l'iniziativa, assieme agli assessori Grieco e Remaschi, interverranno l'assessore ad Agricoltura e Commercio del Comune di Livorno, Paola Baldari, nonché Simone Nannipieri in qualità di coordinatore di Maredivino e consigliere della delegazione livornese della Fisar e Fabio Baroncini in qualità di consigliere nazionale della Fisar.

L'incontro con i giornalisti si terrà lunedì 12 novembre, ore 13, presso la sala stampa Cutuli di Palazzo Strozzi Sacrati. Al termine la Fisar di Livorno offrirà un aperitivo con l'utilizzo di prodotti del territorio costiero. La manifestazione è organizzata dalla delegazione Fisar di Livorno in collaborazione con Slow Food. Ha il patrocino della Regione Toscana, del Comune e della Provincia di Livorno, della Camera di Commercio della Maremma e dell'Alto Tirreno.

 

Contributi per migliorare l’irrigazione nelle aziende agricole

Rendere più efficiente l'uso dell'acqua in agricoltura e mitigare così anche gli effetti derivanti dai cambiamenti climatici. Queste le finalità di due bandi della Regione che scadranno alle 13 del 30 novembre 2018. I due bandi, cofinanziati dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr) attraverso il Programma di sviluppo rurale 2014-20 per complessivi 9 milioni, prevedono contributi in conto capitale riservati, rispettivamente, alle aziende e agli enti irrigui.

Il bando destinato alle imprese, finanziato con 5 milioni di euro, concede contributi,in conto capitale,agli imprenditori agricoli professionali che intendono realizzare, all'interno della propria azienda, investimenti che concorrono a rendere più efficiente l'uso dell'acqua in agricoltura, con interventi che interessano il sistema di accumulo, il sistema di distribuzione di acque da destinare all'irrigazione e, infine, agli impianti di irrigazione.

Il secondo bando, quello per i consorzi, punta a concedere contributi in conto capitale a copertura dei costi sostenuti  per realizzare o ammodernare infrastrutture pubbliche, per migliorare l'accumulo e la distribuzione delle acque per l'irrigazione e incrementare l'efficienza e il risparmio idrico. La dotazione del bando è di 4 milioni di euro.

Vai ai due bandi 

Maredivino, nona edizione. Lunedì 12 la presentazione con gli assessori Grieco e Remaschi

FIRENZE - Interverranno anche gli assessori regionali Cristina Grieco e Marco Remaschi alla presentazione dell'edizione 2018 di Maredivino in programma lunedì prossimo, 12 dicembre, a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della Presidenza della Giunta regionale.
La manifestazione di promozione e conoscenza dei vini e dei prodotti enogastronomici della Costa degli Etruschi, giunta alla nona edizione, quest'anno si svolgerà sabato 17 e domenica 18 novembre alla stazione marittima del porto di Livorno. Si tratta di una delle più antiche ed importanti manifestazioni del suo genere in Toscana.

A presentare alla stampa l'iniziativa, assieme agli assessori Grieco e Remaschi, interverranno Simone Nannipieri in qualità di coordinatore di Maredivino e consigliere della delegazione livornese della Fisar e Fabio Baroncini in qualità di consigliere nazionale della Fisar.

L'incontro con i giornalisti si terrà lunedì 12 novembre, ore 13, presso la sala stampa Cutuli di Palazzo Strozzi Sacrati. Al termine la Fisar di Livorno offrirà un aperitivo con l'utilizzo di prodotti del territorio costiero. La manifestazione è organizzata dalla delegazione Fisar di Livorno in collaborazione con Slow Food. Ha il patrocino della Regione Toscana, del Comune e della Provincia di Livorno, della Camera di Commercio della Maremma e dell'Alto Tirreno.

 

Contributi per 9 milioni di euro per migliorare l’irrigazione nelle aziende agricole

FIRENZE - Rendere più efficiente l'uso dell'acqua in agricoltura e mitigare così anche gli effetti derivanti dai cambiamenti climatici, agendo su due fronti paralleli, quello delle aziende agricole e quello delle infrastrutture irrigue consortili pubbliche. Queste le finalità di due bandi della Regione Toscana recentemente pubblicati e che scadranno alle ore 13 del 30 novembre 2018.

I due bandi, cofinanziati dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr) attraverso il Programma di sviluppo rurale 2014-20 per complessivi 9 milioni, prevedono contributi in conto capitale riservati, rispettivamente, alle aziende e agli enti irrigui.  

Il bando destinato alle imprese, finanziato con 5 milioni di euro, concede contributi,in conto capitale,agli imprenditori agricoli professionali che intendono realizzare, all'interno della propria azienda, investimenti che concorrono a rendere più efficiente l'uso dell'acqua in agricoltura, con interventi che interessano il sistema di accumulo, il sistema di distribuzione di acque da destinare all'irrigazione e, infine, agli impianti di irrigazione.

Il secondo bando, quello per i consorzi, punta a concedere contributi in conto capitale a copertura dei costi sostenuti  per realizzare o ammodernare infrastrutture pubbliche, per migliorare l'accumulo e la distribuzione delle acque per l'irrigazione e incrementare l'efficienza e il risparmio idrico. La dotazione del bando è di 4 milioni di euro.

Vai ai due bandi