Finanziamenti per il ripristino delle pinete, la domanda entro il 31 gennaio 2018

FIRENZE - Finanziamenti per il ripristino delle pinete che hanno subito danni a causa del matsococcus feytaudi (Ducasse), chiamato anche cocciniglia corticicola, grazie al Programma di sviluppo regionale (PSR) 2014-2020 della Regione Toscana. Entro il 31 gennaio 2018 possono presentare domanda di contributo enti pubblici o soggetti privati proprietari di superfici coperte da foreste aggredite dal temibile parassita che, da anni, miete vittime nei boschi toscani. Così come indicato nel bando della sottomisura 8.4 "Sostegno al ripristino delle foreste danneggiate da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici". 
 
La Regione, tramite i fondi messi a disposizione dal Programma di sviluppo rurale, consente la copertura del 100% dei costi sostenuti dai proprietari per il ripristino delle pinete o dei boschi con pini marittimi danneggiati.
I fondi consentiranno, quindi, di ripristinare e ricostituire le piante danneggiate permettendo ai boschi di tornare a svolgere i compiti cui sono destinati (protezione  del  suolo dall'erosione, protezione della qualità delle risorse idriche, ecc.), ma soprattutto garantiranno l'incolumità dei cittadini.
 
Le domande di aiuto devono essere presentate esclusivamente mediante procedura informatizzata, usando la modulistica messa a disposizione sulla piattaforma ARTEA: www.artea.toscana.it.
 
 
 

Buy wine: in corso le iscrizioni, c’è tempo fino al 26

FIRENZE - Sono in pieno corso le iscrizioni all'edizione 2018 di Buy wine . Fino a domenica 26 novembre le aziende vitivinicole toscane potranno richiedere di partecipare all'evento con cui il vino toscano d'eccellenza si presenta a buyers provenienti da tutto il mondo.Le aziende selezionate saranno un massimo di 215.
Il bando è pubblicato sulla Banca Dati Atti della Regione Toscana nonché sul sito web regionale. Numerose aziende del settore hanno già iniziato a presentare la domanda di partecipazione o si stanno preparando per poter essere presenti alla ottava edizione della manifestazione, organizzata dalla Regione Toscana in collaborazione con PromoFirenze, Azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze.

Il "Buy Wine 2018" si terrà  a Firenze, alla Fortezza da Basso, il 9 e 10 febbraio 2018.
Il format, ormai collaudato del "Buy wine" mette direttamente in contatto buyers ed aziende: nel 2017 gli incontri tra i 185 buyers arrivati da 34 Paesi e le 210 aziende presente sono stati 5.180.

Come di consueto la manifestazione, in collaborazione con i Consorzi toscani del vino, proseguirà con le "Anteprime di Toscana", dove i vini DOCG e DOC toscani d'eccellenza saranno presentati, in appositi eventi, ai mass media ed operatori del settore.
Infine, al termine del Buy Wine 2018, nei due giorni subito seguenti alla fine della manifestazione, per i buyer che ne faranno richiesta, sarà possibile partecipare a tour organizzati dove saranno accompagnati a visitare cantine ed aziende vitivinicole dei vari territori toscani.

Agri&Tour 2017, Remaschi: “Continua la crescita del settore agrituristico in Toscana”

FIRENZE – "Con più di 4.500 agriturismi e un fatturato annuo di 300 milioni, secondo la fotografia Istat del 2016, la Toscana si conferma la regina dell'offerta agrituristica italiana e la regione dove l'offerta è più radicata e presente. Numeri che sottolineano il trend positivo dell'agriturismo, con una crescita che interessa le strutture autorizzate, il numero dei posti letto, le presenze dei turisti ed un'offerta che è sempre più diversificata".

Lo afferma Marco Remaschi, assessore all'agricoltura della Regione Toscana, durante la presentazione di Agri&Tour 2017, salone nazionale dell'agriturismo e dell'agricoltura multifunzionale, che si terrà dal 17 al 19 novembre ad Arezzo Fiere e Congressi.

"L'agriturista – aggiunge Remaschi – trova nella nostra regione aziende che riassumono tutte le peculiarità di questo tipo di vacanza: natura, enogastronomia, relax e attività dentro e fuori l'agriturismo. E poi, un primato di cui andare particolarmente fieri: la Toscana detiene infatti il primato di aziende gestite da donne, quasi 2mila, pari al 40,2% degli agriturismi presenti nella regione".

Giunto quest'anno alla sedicesima edizione, Agri&Tour è l'unico grande appuntamento in Italia dedicato al mondo della vacanza rurale, una grande vetrina che consentirà agli addetti ai lavori di scambiarsi informazioni utili per sviluppare un settore che non conosce crisi.

Il programma delle attività di Agri&Tour prevede oltre 60 appuntamenti tra workshop, master, convegni, seminari, approfondimenti tematici, degustazioni ed eventi dedicati alla formazione di chi vuole dare vita a una nuova attività agrituristica o vuole migliorare la propria.

Venerdì 17 novembre, dopo l'inaugurazione, l'assessore Remaschi parteciperà al convegno "L'agriturismo e le parole della sostenibilità" insieme al viceministro all'agricoltura Andrea Olivero.

Il programma completo sul sito di Agri&Tour (www.agrietour.it)

Agri&Tour 2017, Remaschi: “Continua la crescita del settore agrituristico in Toscana”

FIRENZE – "Con più di 4.500 agriturismi e un fatturato annuo di 300 milioni, secondo la fotografia Istat del 2016, la Toscana si conferma la regina dell'offerta agrituristica italiana e la regione dove l'offerta è più radicata e presente. Numeri che sottolineano il trend positivo dell'agriturismo, con una crescita che interessa le strutture autorizzate, il numero dei posti letto, le presenze dei turisti ed un'offerta che è sempre più diversificata".

Lo afferma Marco Remaschi, assessore all'agricoltura della Regione Toscana, durante la presentazione di Agri&Tour 2017, salone nazionale dell'agriturismo e dell'agricoltura multifunzionale, che si terrà dal 17 al 19 novembre ad Arezzo Fiere e Congressi.

"L'agriturista – aggiunge Remaschi – trova nella nostra regione aziende che riassumono tutte le peculiarità di questo tipo di vacanza: natura, enogastronomia, relax e attività dentro e fuori l'agriturismo. E poi, un primato di cui andare particolarmente fieri: la Toscana detiene infatti il primato di aziende gestite da donne, quasi 2mila, pari al 40,2% degli agriturismi presenti nella regione".

Giunto quest'anno alla sedicesima edizione, Agri&Tour è l'unico grande appuntamento in Italia dedicato al mondo della vacanza rurale, una grande vetrina che consentirà agli addetti ai lavori di scambiarsi informazioni utili per sviluppare un settore che non conosce crisi.

Il programma delle attività di Agri&Tour prevede oltre 60 appuntamenti tra workshop, master, convegni, seminari, approfondimenti tematici, degustazioni ed eventi dedicati alla formazione di chi vuole dare vita a una nuova attività agrituristica o vuole migliorare la propria.

Venerdì 17 novembre, dopo l'inaugurazione, l'assessore Remaschi parteciperà al convegno "L'agriturismo e le parole della sostenibilità" insieme al viceministro all'agricoltura Andrea Olivero.

Il programma completo sul sito di Agri&Tour (www.agrietour.it)