Gabinetto Vieusseux: riprendono le attività e ripartono le celebrazioni per il bicentenario della fondazione

Gabinetto Vieusseux: riprendono le attività e ripartono le celebrazioni per il bicentenario della fondazione

Il ciclo di incontri “Le Parole” del Vieusseux si svolgerà online sulla piattaforma “Più Compagnia” dal 7 novembre fino ad aprile 2021. Nei giorni di programmazione gli appuntamenti sono previsti per le ore 11.00, per poi rimanere disponibili per le 24 ore successive.

Ogni conferenza sarà dedicata all’approfondimento di una parola tematica e a un’illustrazione attualizzata di quanto espresso dalla parola stessa, in relazione al suo significato nel nostro tempo.

“Ricominciare con le parole senza la presenza, l’interagire, le domande, il firma-copie non è uguale. Ma si deve continuare a stare nel solco del pensiero in qualsiasi modo. Così riprendono gli appuntamenti dei 200 anni con Michela Murgia e una parola importante: comunicazione. Il vantaggio è che saremo in tanti ad ascoltarla”. Sostiene la presidente del Gabinetto Vieusseux, Alba Donati.

Gloria Manghetti, la direttrice, afferma: “Le ‘parole’ di Giovan Pietro Vieusseux hanno contribuito alla formazione di una moderna coscienza italiana, mettendola in contatto con le esperienze, le innovazioni, le aspirazioni di un’Europa in trasformazione. Mai come oggi questo ciclo di conferenze si distingue per la sua drammatica attualità”.

Stefania Ippoliti, la responsabile dell’area cinema della Fondazione Sistema Toscana, dice: “La piattaforma Più Compagnia, sala virtuale del nostro cinema, è nata per essere utile al mondo dell’audiovisivo e alle istituzioni culturali fiorentine e toscane, con le quali collaboriamo da tempo. Un anniversario molto importante, quello dei duecento anni di attività del Gabinetto Vieusseux, che arriva in un anno particolarmente difficile per la vita sociale e culturale del nostro paese e del mondo, con il quale siamo orgogliosi di poter collaborare, in occasione del ciclo di appuntamenti Le Parole del Vieusseux”.
Maggiori informazioni al sito

L'articolo Gabinetto Vieusseux: riprendono le attività e ripartono le celebrazioni per il bicentenario della fondazione proviene da www.controradio.it.

Gabinetto Vieusseux festeggia 200 anni con due anni di eventi

Gabinetto Vieusseux festeggia 200 anni con due anni di eventi

Compie duecento anni, e festeggia con un calendario di eventi il Gabinetto scientifico letterario Vieusseux di Firenze.

Fondato nel gennaio del 1820 per volere del commerciante ginevrino Giovan Pietro Vieusseux, ha attirato letterati da tutto il mondo, da Stendhal, a Gide e Dostoevskij ed è stato il luogo di incontro, il 1827, tra Giacomo Leopardi e Alessandro Manzoni. Ancora oggi è un centro di ricerca e studio: conserva più di 150 archivi, tra grandi fondi e piccole raccolte.

Per celebrare i due secoli di attività presentato oggi un calendario di mostre, pubblicazioni e cicli di conferenze che si svolgeranno l’anno prossimo e nel 2021. Tra gli eventi ‘Il Novecento negli autografi dell’Archivio contemporaneo’, esposizione che raccoglie rarità archivistiche e bibliografiche di personalità come Eugenio Montale, Giuseppe Ungaretti, e Vasco Pratolini, o la rassegna ‘Scrivere e riscrivere.

L’Archivio delle scrittrici del nuovo millennio’ a cui partecipano, tra le altre, Michela Murgia e Silvia Avallone. Ancora ‘Sotto una buona stella. Giovan Pietro Vieusseux a Firenze’, serie di incontri per approfondire momenti significativi della storia del Gabinetto o ‘1820-2020 storia di #10 parole’ per leggere il
nostro tempo attraverso 10 parole tra cui Europa, Migrazione, Progresso ed Educazione. “Siamo qui a testimoniare che la cultura per prima deve impegnarsi in un lavoro di rielaborazione del passato e di tessitura del futuro”, le parole di Alba Donati, presidente del Vieusseux.

L'articolo Gabinetto Vieusseux festeggia 200 anni con due anni di eventi proviene da www.controradio.it.