Pistoia, emessa ordinanza anti botti per Capodanno

Pistoia, emessa ordinanza anti botti per Capodanno

Dalle 16 del 31 Dicembre per 24 ore divieto assoluto di far esplodere qualsiasi tipo di botto sul territorio comunale, pensa una sanzione da 80 a 360 euro

Il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, ha emesso oggi l’ordinanza che prevede, su tutto il territorio comunale, il divieto dalle ore 16 del 31 dicembre 2017 alla ore 16 del 1 gennaio 2018 di “far esplodere botti, castagnole e simili artifici di libera vendita in luoghi pubblici, in luoghi privati aperti al pubblico, e in luoghi privati”. Salvo che il fatto non costituisca reato, l’inosservanza dei divieti previsti nell’ordinanza – fa sapere il Comune – prevede l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 80 a 360 euro e l’eventuale applicazione delle sanzioni accessorie.

L'articolo Pistoia, emessa ordinanza anti botti per Capodanno proviene da www.controradio.it.

Pistoia, sindaco: striscione razzista è gesto infame

Pistoia, sindaco: striscione razzista è gesto infame

La condanna del sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi (Fdi), dopo che l’altro ieri al liceo scientifico di Pistoia, dove era in corso un dibattito sullo “ius soli” era stato appeso uno striscione con la scritta “Non esistono negri italiani”

“Condanniamo in modo fermo e deciso ogni manifestazione di razzismo. Condanniamo il gesto infame dello striscione attaccato l’altro  ieri al Liceo Scientifico ed ogni altra simile espressione che non appartiene alla vita democratica della nostra comunità” ha dichiarato Tomasi. “Pistoia – ha ribadito ancora il sindaco durante durante gli auguri alla città nella  Sala maggiore del Palazzo comunale – è una città generosa, solidale, e sicuramente non è e non è mai stata una città razzista, e non deve diventarlo. Abbiamo un’idea di comunità inclusiva dove diritti e doveri vanno di pari passo. Negli anni Novanta ha accolto moltissimi albanesi, persone oggi ben inserite che vivono e lavorano nella nostra città. Per rendere merito soprattutto a loro, poco dopo il mio insediamento ho deciso di cambiare totalmente il conferimento delle cittadinanze, un traguardo conquistato dopo anni di sacrifici.

Prima il giuramento sulla Costituzione per la cittadinanza veniva effettuato in ufficio di fronte ad un dipendente comunale. Dallo scorso settembre – ha concluso il sindaco – ho voluto invece che questo importante momento avesse la dovuta solennità, conferendo
la cittadinanza personalmente con una celebrazione in questa sala, perché quelle persone che arrivano nel nostro paese, rispettano le regole, lavorano, contribuiscono al bene della
comunità, meritano una solenne celebrazione per il traguardo raggiunto”.

L'articolo Pistoia, sindaco: striscione razzista è gesto infame proviene da www.controradio.it.

Pistoia Capitale della Cultura, Tomasi: “Sgarbi si deve ricredere”

Pistoia Capitale della Cultura, Tomasi: “Sgarbi si deve ricredere”

Alessandro Tomasi, sindaco di Pistoia, risponde alle critiche di Vittorio Sgarbi sul ‘fallimento della comunicazione’ sulla capitale italiana della cultura

“Vittorio Sgarbi si deve ricredere”. Lo ha detto il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, dopo che il noto critico d’arte, pochi giorni fa, aveva “bocciato” la capitale italiana della cultura (“Se tu domandi ad un italiano, che non sia di Pistoia, qual è la capitale della cultura non ti risponde. Quindi qualcosa non ha funzionato nella comunicazione”).

“Ho accompagnato Sgarbi in una visita alla città – ha continuato il sindaco -, ha visto la Visitazione (di Luca Della Robbia, esposta nella chiesa di San Leone, recentemente restaurata, ndr), ha visto la mostra su Marino Marini. Insomma, si deve ricredere, e comunque alla fine della visita ha detto che Pistoia è una città stupenda e bellissima”.

“E’ vero – ha ripreso Tomasi -, è mancata la comunicazione, facciamo belle cose ma non riusciamo a comunicarle, non riusciamo in qualche modo a metterle in mostra. Cercheremo di correggere il tiro e continuare con i grandi eventi nel 2018”. A questo proposito il sindaco ha annunciato che il comitato organizzatore di Pistoia capitale rimarrà in carica anche nel 2018. “Spero che il comitato a gennaio si possa riunire – ha concluso Tomasi – per fare i conti su Pistoia capitale della cultura, ma anche sui nuovi progetti. E’ determinante stare insieme, uniti, convogliare le risorse, quelle poche che abbiamo, su progetti di valore. Il comitato rimane in piedi, vedremo se lo possiamo allargare, ma da lì devono nascere le idee e soprattutto chiedere alla città di compartecipare a queste iniziative”.

L'articolo Pistoia Capitale della Cultura, Tomasi: “Sgarbi si deve ricredere” proviene da www.controradio.it.

Pistoia: squadre ‘volontari’ per rafforzare sicurezza

Pistoia: squadre ‘volontari’ per rafforzare sicurezza

E’ questo il progetto dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessandro Tomasi, realizzato grazie alla collaborazione di tre associazioni – associazione nazionale carabinieri, l’associazione nazionale della polizia di Stato, e l’organizzazione guardia nazionale ambientale- con l’obiettivo di rafforzare la sicurezza nei parchi e tutelare il decoro delle aree pubbliche

Una rete di vigilanza e di presidio del territorio operativa nei parchi di Pistoia, nelle aree di mercato e durante lo svolgimento delle manifestazioni pubbliche, in aggiunta alle ordinarie operazioni di controllo della polizia municipale, che coordinerà anche il nuovo servizio volontario al via in città nei primi mesi del 2018.

I volontari, in base ai progetti sviluppati nelle scorse settimane e formalizzati attraverso tre apposite convenzioni di durata triennale, garantiranno complessivamente circa 130 ore mensili di monitoraggio del territorio, con una particolare attenzione rivolta alle aree verdi di Pistoia, come piazza della Resistenza, Monteoliveto, Villone Puccini e altri parchi e giardini che saranno inseriti nel piano operativo mensile programmato dalla polizia municipale di Pistoia insieme alle associazioni coinvolte.

Si tratta di una prima rete di monitoraggio della città che potrà essere ulteriormente rafforzata nel corso del nuovo anno grazie alla collaborazione e al contributo di altri soggetti.

“L’obiettivo di questo nuovo servizio – dichiara il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi – è quello di continuare il percorso già iniziato e volto a restituire le aree verdi e gli spazi pubblici ai cittadini, che devono poter frequentare i parchi e le altre zone nella massima tranquillità”.

L'articolo Pistoia: squadre ‘volontari’ per rafforzare sicurezza proviene da www.controradio.it.