Smog Firenze, Amato (PaP): “Dati allarmanti per il biossido di azoto”

Smog Firenze, Amato (PaP): “Dati allarmanti per il biossido di azoto”

Smog a Firenze, Amato: “L’assessore Bettini conferma i dati e i prossimi provvedimenti di divieto ai diesel euro 2 nella ztl ma non sull’intero territorio comunale: interventi riduttivi e insufficienti”.

“L’assessore Bettini conferma i dati fuorilegge del biossido d’azoto in città, ma non specifica che i valori sono da allarme sanitario e annuncia solo il prossimo divieto alle auto euro 2 nella ztl, ma rinvia il provvedimento per l’intero territorio comunale alle decisioni della Regione”. Lo afferma Miriam Amato, consigliera aderente a Potere al Popolo, dopo la risposta alla sua interrogazione in aula. 
“Il biossido di azoto sfora in due centraline, viale Gramsci e via Ponte alle Mosse, con medie annuali ben superiori ai valori limite – aggiunge la consigliera – ininterrottamente negli ultimi undici anni, dal 2007 al 2017, con record negativi in tutta la Toscana e con valori da allarme sanitario, anche per Ponte alle Mosse, centralina considerata rappresentativa per quanto riguarda i livelli di qualità dell’aria lungo le vie di traffico della città. Sembra prossimo il divieto di circolazione alla auto euro 1 a benzina ed euro 2 diesel nella sola ztl – sottolinea Amato – che era previsto dallo scorso marzo dal Piano di Azione Comunale 2016-2017, ma è un provvedimento riduttivo e insufficiente, perché riguarderebbe di fatto una piccola parte delle 9.000 auto diesel euro 2 immatricolate al 2014 nel territorio provinciale, secondo i dati dello stesso PAC, e spesso si tratta di auto di grossa cilindrata acquistate quasi venti anni fa. Anche l’estensione all’intero territorio comunale dello stesso divieto – insiste la consigliera – che sarebbe previsto entro il 2019, viene rinviato al tavolo con Regione e con gli altri Comuni limitrofi, quando il problema è soprattutto fiorentino, viste le centraline che sforano. Lo smog e la salute non sono una priorità del sindaco Nardella – conclude Amato – e i fiorentini sono destinati a respirare il biossido di azoto per altri anni ancora”.

L'articolo Smog Firenze, Amato (PaP): “Dati allarmanti per il biossido di azoto” proviene da www.controradio.it.

Urban Waste: borracce gratuite per promuovere uso acqua di rete

Urban Waste: borracce gratuite per promuovere uso acqua di rete

L’iniziativa rientra nel progetto URBAN WASTE-”Promozione dell’uso dell’acqua di rete”, il progetto finanziato dal programma di ricerca europeo Horizon 2020 di cui è capofila la Regione Toscana e che vede uniti Comune di Firenze, Città Metropolitana di Firenze, Alia Spa, Publiacqua Spa, e i principali portatori di interesse pubblici e privati.

Borracce per tutti domani pomeriggio in piazza dei Ciompi a Firenze. L’ obiettivo è promuovere l’uso dell’acqua di rete e ridurre i rifiuti evitando le classiche bottigliette di plastica. Nell’ambito dell’iniziativa “Libri e fiori” (che avrà inizio alle 15), e alla presenza dell’assessore all’ambiente Alessia Bettini,  verranno distribuite borracce con il logo ” FLORENCE URBAN WATER” offerte dalla società Publiacqua,  a chi usa la Urban Waste Mapp.

Si tratta di un’applicazione sviluppata nell’ambito del progetto contenente informazioni relative all’ubicazione dei contenitori per la raccolta differenziata e le fontanelle di acqua di rete.

Tramite un meccanismo di gioco gli utilizzatori della APP verranno ricompensati con premi, come ingressi scontati a musei, shoppers e borracce. La Urban Waste Mapp è già attiva: sabato è possibile installarla sul proprio smartphone con l’aiuto di volontari della Associazione Amici della Terra.

L'articolo Urban Waste: borracce gratuite per promuovere uso acqua di rete proviene da www.controradio.it.

Urban Waste: borracce gratuite per promuovere uso acqua di rete

Urban Waste: borracce gratuite per promuovere uso acqua di rete

L’iniziativa rientra nel progetto URBAN WASTE-”Promozione dell’uso dell’acqua di rete”, il progetto finanziato dal programma di ricerca europeo Horizon 2020 di cui è capofila la Regione Toscana e che vede uniti Comune di Firenze, Città Metropolitana di Firenze, Alia Spa, Publiacqua Spa, e i principali portatori di interesse pubblici e privati.

Borracce per tutti domani pomeriggio in piazza dei Ciompi a Firenze. L’ obiettivo è promuovere l’uso dell’acqua di rete e ridurre i rifiuti evitando le classiche bottigliette di plastica. Nell’ambito dell’iniziativa “Libri e fiori” (che avrà inizio alle 15), e alla presenza dell’assessore all’ambiente Alessia Bettini,  verranno distribuite borracce con il logo ” FLORENCE URBAN WATER” offerte dalla società Publiacqua,  a chi usa la Urban Waste Mapp.

Si tratta di un’applicazione sviluppata nell’ambito del progetto contenente informazioni relative all’ubicazione dei contenitori per la raccolta differenziata e le fontanelle di acqua di rete.

Tramite un meccanismo di gioco gli utilizzatori della APP verranno ricompensati con premi, come ingressi scontati a musei, shoppers e borracce. La Urban Waste Mapp è già attiva: sabato è possibile installarla sul proprio smartphone con l’aiuto di volontari della Associazione Amici della Terra.

L'articolo Urban Waste: borracce gratuite per promuovere uso acqua di rete proviene da www.controradio.it.

Approvata riqualificazione di piazza Indipendenza

Approvata riqualificazione di piazza Indipendenza

Firenze, la giunta comunale ha approvato, nei giorni scorsi, la delibera presentata dall’assessore all’ambiente Alessia Bettini, che prevede la riqualificazione di piazza Indipendenza.

Il progetto di riqualificazione della piazza fiorentina, parte con un primo lotto di lavori da 700mila euro, con la prima fase che comprenderà il rifacimento della pavimentazione delle due semi-piazze, la realizzazione della nuova area giochi totalmente in gomma di alta qualità, il nuovo impianto di irrigazione e l’eliminazione di tutte le barriere architettoniche.

A seguire, tutti gli altri interventi per arrivare a una piazza completamente rinnovata.

Pavimentazione e area giochi – Gli interventi riguarderanno, anzitutto, l’eliminazione delle superfici dissestate, la posa della nuova pavimentazione drenante e la sostituzione della pietra dei due marciapiedi in modo da unificare le due porzioni della piazza. Sarà installata anche un’apposita segnaletica a terra per favorire l’orientamento dei non vedenti. Il programma prevede, inoltre, la sistemazione dei tratti del cordonato che delimitano le aiuole e risultano dissestati o abbassati e la risistemazione quelli in porfido delle aree in ghiaia. Le superfici delle aree perimetrali saranno invece rivestite di uno strato di stabilizzato di circa 6 centimetri e un strato di finitura in sabbia lavata di fiume di 4 centimetri. É prevista anche la sistemazione del prato e la realizzazione di nuovi accessi per portatori di handicap sul marciapiede in corrispondenza degli attraversamenti pedonali. Saranno restaurate due panchine e tre colonne parapedonali e rimessi a nuovo i vecchi gioco e installati di nuovi. Anche l’area giochi sarà ricoperta con uno strato di stabilizzato e uno strato di finitura in sabbia lavata di fiume.

Illuminazione e wifi – La piazza sarà illuminata da fari a led installati su lampioni simili alle lanterne storiche. Sarà predisposta una illuminazione con faretti a pavimento calpestabili e con apparecchi sistemati ad un’altezza da terra di mezzo metro per fare luce sui i percorsi pedonali. Un dispositivo wifi permetterà di connettere l’area del giardino alla rete.

Alberature – In fase di progetto esecutivo, saranno aggiornate le schede di valutazione di tutte le 177 piante presenti nella piazza. Dai lecci verranno eliminate le parti secche ma l’intervento sarà molto leggero: le piante ad oggi si presentano già in ottimo stato. Sui tigli, piantati di recente, verrà eseguita una potatura mentre quelli di più grande dimensione verranno eliminati eventuali rami secchi o cariati. Lo stesso intervento sarà effettuato sui quattro cedri. Per ripristinare la simmetria originale della piazza, sarà piantato un nuovo tiglio all’angolo tra via Nazionale e la porzione nord della piazza.

L'articolo Approvata riqualificazione di piazza Indipendenza proviene da www.controradio.it.

Inaugurata Piazza dei Ciompi ‘riqualificata’

Inaugurata Piazza dei Ciompi ‘riqualificata’

Firenze, inaugurata venerdì sera, dopo i lavori di riqualificazione, alla presenza del sindaco Dario Nardella e degli assessori allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e all’Ambiente Alessia Bettini, la ‘nuova’ Piazza dei Ciompi.

“Piazza dei Ciompi torna ai fiorentini con un volto completamente nuovo. Piante, fiori e pietra al posto di amianto e cemento – ha postato con entusiasmo, sulla sua pagina Facebook il sindaco Dario Nardella – Dopo venti anni nel cuore di Sant’Ambrogio, grazie alla partecipazione di cittadini e commercianti, ora c’è una piazza tutta da vivere!”

Il nuovo allestimento vede un’area verde centrale e postazioni non fisse per ospitare fiere e mercati temporanei lungo il perimetro.

In piazza, prima del taglio del nastro, gli artisti del Cirk Fantastik e la Scuola di musica di Fiesole per festeggiare, con i tanti cittadini presenti per l’occasione, il completamento dei lavori di riqualificazione complessiva della piazza.

L’intervento di riqualificazione ha riguardato la realizzazione della pavimentazione lapidea in pietra forte tipo Alberese, rifinita con punzecchiatura; i cordoli esterni lungo la piazza sono stati realizzati in granito mentre per i cordoli interni è stata utilizzata la stessa pietra forte alberese di tipo fiammato.

I marciapiedi di Borgo Allegri sono anch’essi stati realizzati in pietra forte Alberese, rifinita con rigatura a spina e cordoli in granito. Si è proceduto inoltre alla riqualificazione della pavimentazione stradale tra via Martiri del Popolo e via Buonarroti con sostituzione della vecchia pavimentazione in cls con materiale lapideo montato in ‘opera incerta’.

L'articolo Inaugurata Piazza dei Ciompi ‘riqualificata’ proviene da www.controradio.it.