🎧 Video con Rom: Unione delle Comunità Romanés querela consigliere Lega

🎧 Video con Rom:  Unione delle Comunità Romanés querela  consigliere Lega

La denuncia contro Alessio Di Giulio,  consigliere di quartiere della Lega che ha girato e postato sui social un video in cui, inquadrando una donna Rom,  diceva ‘se volete che lei sparisca votate Lega”.

Il presidente dell’associazione Ucri – Unione delle Comunità Romanés in Italia Gennaro Spinelli, a margine del presidio ‘contro l’istigazione all’odio razziale’ oggi pomeriggio in piazza della Signoria a Firenze, ha annunciato di aver presentato una  denuncia-querela alla  questura di Roma, dopo il video in cui il capogruppo della Lega al Quartiere 3 di Firenze inquadrava una donna rom invitando a votare il Carroccio per “non vederla mai più”.

Al presidio, cui hanno partecipato un centinaio di persone con lo slogan ‘Io non ho paura’, è intervenuta anche la donna Rom protagonista del video che ha tenuto in mano proprio un cartello con la scritta ‘Io non ho paura’.

“Di Giulio deve essere cacciato, si deve dimettere dal suo ruolo perché non è possibile avere un consigliere seppur di zona con questo tipo di azioni, questa non è politica – ha continuato il presidente dell’Ucri -. Siamo a Firenze per manifestare il dissenso assoluto contro questo tipo di politica che attacca le persone, fatto sulla pelle delle persone, in questo caso sulla pelle di una donna rom, una persona indifesa, presa di bersaglio di un attacco verbale e psicologico”.

“Condanniamo qualsiasi gesto che possa indurre a innescare l’odio razziale – ha detto Nicola Armentano, capogruppo Pd a Palazzo Vecchio presente con una delegazione del gruppo -. E’ ancora più deplorevole che tutto questo avvenga durante la campagna elettorale e quando le condizione del paese sono in un momento di grande difficoltà”. Al presidio hanno partecipato diverse associazioni.

Per Antonella Bundu e Dmitrij Palagi di Sinistra Progetto Comune: “Il capogruppo della Lega al Quartiere 3 deve dare le dimissioni. Non pretendiamo di conoscerlo e non ci interessa strumentalizzare la vicenda. Ma una persona con un ruolo istituzionale non può fomentare il peggio del pregiudizio sociale e dell’odio verso altre persone. Tanto più in una città in cui le destre non hanno sostenuto la richiesta di istituire un momento di ricordo del Porrajmos, la strage nazifascista verso rom, sinti e caminanti, che ogni anno si tiene al Giardino dei Giusti di Firenze. Abbiamo chiesto esplicitamente alla giunta comunale di prendere una posizione, ma è arrivata la semplice, giusta e dovuta condanna. Non basta”.

L'articolo 🎧 Video con Rom: Unione delle Comunità Romanés querela consigliere Lega da www.controradio.it.

Video razzista contro donna Rom da esponente Lega Firenze: “Vota Lega per non vederla mai più”. Salvini: “Ha sbagliato, ha fatto una fesseria”

Video razzista contro donna Rom da esponente Lega Firenze: “Vota Lega per non vederla mai più”. Salvini: “Ha sbagliato, ha fatto una fesseria”

Firenze, polemica per un video/selfie contro la comunità rom girato e postato dal consigliere di quartiere della Lega Alessio Di Giulio nel centro di Firenze nel quale inquadra alle sue spalle una donna intenta a mendicare che indossa vestiti tipici rom e sinti.

“Il 25 settembre vota Lega per non vederla mai più… per non vederla mai più”, dice Di Giulio nel video mentre inquadra se stesso e la donna che inizialmente saluta ma poi risponde: ‘No, non dire così’, e lui ripete la sua frase.

Numerose le polemiche sui social contro il video, che è stato poi rimosso. Tra queste Selvaggia Lucarelli che scrive: “Magari la prossima volta dimostri il suo coraggio riprendendo col telefono un uomo, magari il doppio di lui, dicendo le stesse cose. Perché non fanno solo ribrezzo. Sono pure vigliacchi”.

Il video ‘spot elettorale’ si chiude con in sottofondo la donna che dice pacatamente: “Io non ho paura”. Prima della rimozione del video l’esponente leghista avrebbe spiegato in un commento che il riferimento era contro il reato di accattonaggio molesto.

“Questo è solo razzismo. Non c’entra niente con la legalità e con la sicurezza. Vergogna”. Così su twitter, il sindaco di Firenze Dario Nardella in merito al video del consigliere di quartiere della Lega Alessio Di Giulio, al centro di numerose polemiche.

I consiglieri comunali di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu, insieme al consigliere di quartiere Luigi Casamento, sottolineano che “fare propaganda elettorale sulla pelle di chi è vittima di odio e pregiudizio sociale qualifica un modo di fare politica indecente. Farlo strizzando l’occhio alle pagine più oscure della storia del nazi-fascismo europeo è anticostituzionale. Alessio Di Giulio, capogruppo della Lega al Quartiere 3 di Firenze, deve dare le dimissioni”.

Per Yana Ehm, deputata di ManifestA, il video “è grave e richiede una chiara e netta presa di posizione da parte del suo partito e delle istituzioni locali e nazionali. È inaccettabile l’idea che una figura istituzionale del capoluogo toscano inviti a votare Lega con la promessa di espellere una persona qualunque, etichettandola per la sua appartenenza, culturale e sociale”.

“Ha sbagliato, ha fatto una fesseria, perché i problemi si risolvono con le ordinanze, le leggi, le forze dell’ordine. Il problema dei campi rom non lo risolvi con un video e prendendotela con una persona”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, sul video del consigliere di quartiere del suo partito a Firenze, Alessio Di Giulio.
“Se lo poteva risparmiare. Io da ministro Interni campi rom li sgombravo facendo rispettare la legge”, ha detto a SkyTg24, e a Ferruccio De Bortoli che lo sollecitava a essere più severo, ha replicato: “Come mi auguro sia severo Letta con i candidati antisemiti di cui ha riempito le liste del Pd”.

L'articolo Video razzista contro donna Rom da esponente Lega Firenze: “Vota Lega per non vederla mai più”. Salvini: “Ha sbagliato, ha fatto una fesseria” da www.controradio.it.