Raccolta differenziata, Fratoni: “Continua il trend positivo, vicini al 50%”

FIRENZE – La Regione Toscana ha pubblicato i dati relativi alla certificazione delle raccolte differenziate riferiti al 2015. Si conferma il trend positivo degli ultimi anni con la percentuale della raccolta differenziata a scala regionale che si attesta al 49,76% con un incremento di 2 punti rispetto all'anno precedente.

"Il dato 2015 - ha commentato l'assessore all'ambiente Federica Fratoni - conferma che la raccolta differenziata in Toscana continua ad aumentare, sfiorando il 50%. Vuol dire che la strada intrapresa è quella giusta. Sono molti i comuni che hanno superato l'obiettivo del 65% e a livello di ambito Centro e Costa continuano a registrare risultati più che apprezzabili anche grazie al contributo della Regione che negli ultimi anni ha supportato la realizzazione di numerosi progetti per migliorare i servizi di raccolta differenziata. Tra i comuni con le migliori performance vorrei citare i più popolosi: Empoli e Lucca. Quindi andiamo avanti nel perseguire gli indirizzi dettati dal piano regionale"

La produzione di rifiuti urbani è stata pari a 2,25 milioni di tonnellate in lieve flessione rispetto all'anno precedente (-1%), risultato di una contrazione della produzione di rifiuti urbani indifferenziati di circa il 4% e di un aumento delle raccolte differenziate di circa il 3%. Il dato pro capite è passato da 603 a 600 kg/abitante (-3 kg per abitante rispetto al 2014).

Risultati positivi anche a scala di Ambito: il risultato migliore in termini di efficienza della raccolta differenziata è stato quello dell'ATO Toscana Centro (Città Metropolitana di Firenze e province di Pistoia e Prato) con il 57,38% e con un aumento di 1,9 punti rispetto al 2014, segue l'ATO Toscana Costa (province di Livorno - esclusi i comuni della Val di Cornia -, Lucca, Massa e Pisa) con il 52,58% che ha registrato però il tasso di crescita più alto rispetto al 2014, pari a +3,7 punti. L'ATO Toscana Sud (province di Arezzo, Grosseto, Siena e comuni livornesi della Val di Cornia) si attesta al 38,90% con un lieve aumento rispetto al 2014 (+0,1 punti). Nessuno degli ATO ha superato l'obiettivo del 65% di raccolta differenziata, stabilito dalla norma nazionale per il 2012.

I Comuni più virtuosi
Secondo i dati certificati, i Comuni toscani che hanno superato il 65% di raccolta differenziata sono 60.

Lo slittamento della pubblicazione dei dati rispetto agli anni passati è dovuto all'emanazione delle nuove linee guida nazionali, pubblicate soltanto a fine giugno. La necessità emersa in sede di Conferenza interregionale di richiedere al Ministero chiarimenti interpretativi ed integrazioni in merito alla loro applicazione ha determinato la scelta di rinviarla ai dati 2016, in attesa dei chiarimenti necessari.

 

Terme, Fratoni: “La Regione non si tira indietro, vuole rilancio ma con seria imprenditorialità”

FIRENZE - "La Regione è ben consapevole dell'importanza del settore termale e del suo indotto, in particolare per le città di Montecatini e Chianciano e le aree limitrofe. Tuttavia è anacronistico nel 2017 e con le attuali condizioni pensare che il pubblico possa fare termalismo". A dirlo è l'assessore regionale all'ambiente con delega alle Terme, Federica Fratoni, che risponde alle critiche mosse da Federalberghi contro la decisione della Toscana di dismettere la propria quota nelle società di gestione delle Terme di Montecatini e Chianciano entro la metà del 2017.

"Per un vero rilancio del termalismo servono imprenditori validi - spiega Fratoni - che abbiano capacità imprenditoriale, idee, progetti, risorse da investire. La Regione non vuol banalmente lavarsi le mani del futuro delle Terme di Montecatini e di Chianciano, al contrario è impegnata in progetti per il rilancio delle città e continua a sostenere le convenzioni tra le Terme e il Sistema sanitario nazionale, convenzioni che a Montecatini si arricchiranno della parte che riguarda la riabilitazione".

"Le nuove norme rendono impossibile per l'amministrazione regionale continuare ad avere le proprie quote nelle società termali di Montecatini e Chianciano - continua Fratoni - ed inoltre da tempo non è più possibile ricapitalizzare società in perdita. Per dare futuro a queste importanti realtà serve un piano di rilancio di lunga prospettiva e saremo felici se Federalberghi deciderà di aiutarci e farà la sua parte, sensibilizzando imprenditori esperti perchè scendano in prima fila".

"Restare ancorati ad un passato troppo diverso dalla situazione attuale è limitato e limitante- conclude Fratoni - solo attraverso la concretezza nel valutare la situazione attuale e il coraggio di gestire i cambiamenti, potremo dare una nuova prospettiva al termalismo in Toscana".

Maltempo, codice arancione per vento su tutta la Toscana e neve sui versanti est

FIRENZE – Confermato il codice arancione per vento per tutta la Toscana e arancione per neve sui versanti orientali dell'Appennino dalla mezzanotte di martedì 17 gennaio per 24 ore.

Lo ha emesso il Centro Funzionale della Regione confermando la previsione di vento forte da oggi fino a mercoledi. A questo si aggiunge la possibilità dalla nottata di nevicate sulla Romagna Toscana, Alto Mugello, Casentino e Valtiberina. Per oggi, lunedì 16, e domani, martedì 17, è prevista una zona di bassa pressione sul medio-basso Tirreno che attiva intensi venti di Grecale con probabili nevicate.

In particolare oggi, lunedì, i venti di Grecale avranno un'ulteriore intensificazione nel corso del pomeriggio e soprattutto in serata con raffiche molto forti. Forti raffiche anche per l'intera giornata di domani, martedì.  

Dalla serata di oggi, lunedì, e fino alla mattina di mercoledì sono previste nevicate abbondanti sui versanti orientali della regione.

Nevicate poco abbondanti saranno possibili anche sull'Appennino Pistoiese e Pratese, sul Mugello, sulle colline fiorentine, sul resto dell'aretino, sul senese, sul grossetano (le nevicate potranno risultare localmente abbondanti in prossimità dell'Amiata.

In conseguenza dell'avviso in corso la Protezione Civile Regionale raccomanda di fare attenzione all'aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti e nei centri urbani, di guidare con attenzione, in particolare sui tratti esposti alla caduta di piante e sassi e di spostare o mettere in sicurezza oggetti sensibili agli effetti del vento.

Relativamente alla possibilità di nevicate si raccomanda di spostarsi in auto solo se dotati di pneumatici invernali o catene informandosi preventivamente sulle condizioni della viabilità e delle modifiche al trasporto pubblico tramite i canali di informazione dei gestori. Attenzione anche alla possibilità di caduta rami e blackout elettrici in considerazione della concomitanza di neve e vento forte.

Per ogni ulteriore informazione e per gli aggiornamenti della situazione in atto far riferimento alla Protezione Civile del proprio Comune e al sito regionale www.regione.toscana.it/allertameteo

 

Depurazione in Valdinievole: assessore Fratoni lunedì 16 a Ponte Buggianese

FIRENZE – Depurazione in Valdinievole e nel Padule di Fucecchio: ne parlerà l'assessore all'ambiente Federica Fratoni nell'ambito dell'incontro pubblico che si svolgerà lunedì 16 gennaio alle ore 18 a Ponte Buggianese.

All''appuntamento, che si terrà presso la "Dogana del Capannone" in località Anchione, parteciperanno anche il direttore generale dell'Autorità Idrica Toscana Alessandro Mazzei e il presidente del Consorzio di Bonifica Basso Valdarno Marco Monaco.

Saranno inoltre presenti tecnici di Acque S.p.A. e tecnici del Consorzio di Bonifica Basso Valdarno.

Nuovo skilift alla Doganaccia, lunedì 16 gennaio Ciuoffo e Fratoni alla inaugurazione

FIRENZE – Ci saranno anche gli assessori regionali al turismo Stefano Ciuoffo e all'ambiente Federica Fratoni lunedì 16 gennaio, alle ore 12.30, presso il Rifugio La Bicocca, alla Doganaccia, alla presentazione della nuova sciovia Faggio di Maria ad Abetone Cutigliano.

L'apertura del nuovo impianto, realizzato sul tracciato del precedente, era attesa da tempo. Costruito nel 1978 serviva la pista Faggio di Maria, l'unica in Toscana omologata per le gare in notturna, una pista nera e quella panoramica. Per il nuovo impianto di risalita la Regione, con un bando per lo sviluppo del sistema neve toscano del 2013, ha messo a disposizione dell'Unione dei Comuni dell'Appennino Pistoiese un cofinanziamento di 400 mila euro. Il progetto esecutivo dello skilifit è stato donato all'Unione dei Comuni dalla Società Doganaccia 2000 e con quest'opera è stata anche apportata una riqualificazione ambientale.

"Altro tassello – afferma l'assessore Ciuoffo – del percorso di rilancio e valorizzazione della nostra montagna: con questo intervento il comprensorio si dota di un strumento moderno e più sicuro, con la novità di poter essere attivo anche nei periodi estivi e poter così allungare e migliorare i periodi di fruizione della montagna in base alle esigenze. Altri progetti sono in cantiere e il lavoro continuerà per rendere la montagna toscana sempre più attrattiva da visitare".

Alla presentazione, insieme ai due assessori regionali, interverranno il Commissario Prefettizio del Comune Abetone Cutigliano Vittorio De Cristofaro e rappresentanti delle autorità locali.