Grosseto, oggi pomeriggio il sopralluogo dell’assessore Fratoni

FIRENZE - Alla luce della situazione critica che si è venuta a creare sul litorale grossetano, a causa del maltempo del 24 e 25 agosto e dei detriti trascinati dal fiume Ombrone dal senese fino alle coste, oggi pomeriggio l'assessore all'ambiente, difesa del suolo e protezione civile, Federica Fratoni, si è recata a Grosseto per un incontro con il sindaco, Emilio Bonifazi, e una ricognizione delle problematiche in corso. Nel sopralluogo, l'assessore Fratoni era accompagnata da un tecnico del Genio civile; erano presenti il sindaco Bonfiazi con tutta la giunta e il presidente del Consorzio di bonifica del Comune di Grosseto Fabio Bellacchi.

Dopo la dichiarazione dello stato di emergenza regionale per gli eventi meteorologici che nel mese di agosto hanno interessato più province toscane - Firenze, Massa Carrara, Pisa, Siena e Grosseto  - sono in corso le procedure di conta dei danni anche ai fini dell'attivazione della richiesta di emergenza nazionale. "Durante il sopralluogo ho potuto verificare le criticità esistenti sul territorio e le ripercussioni negative sul settore turistico - ha detto Fratoni -  Il Comune sta procedendo in regime di somma urgenza e la Regione, nonostante l'incertezza delle risorse, fara' la sua parte. Ieri il presidente Rossi ha firmato lo stato di emergenza regionale e la giunta si e' gia' messa al lavoro per un pacchetto di interventi rivolti a imprese e cittadini. Purtroppo i cambiamenti climatici ci stanno abituando a scenari calamitosi sempre più frequenti, che richiedono tempi e modalità di intervento più flessibili".

 

Acqua, bene da tutelare. L’assessore Fratoni il 31 a Expo

FIRENZE - Acqua ovvero corpo idrico, bene unico e prezioso da tutelare e da rendere sicuro. Questo il tema sul quale l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni interverrà lunedì 31 agosto alle ore 12.00 con una relazione dal titolo "La tutela delle acque e la mitigazione del rischio idraulico, le reciproche opportunità", a Expo Milano 2015 dove la Regione Toscana è stata invitata in occasione del convegno "#acquesicure per un rapporto nuovo tra fiume e città".

Il convegno sarà aperto alle ore 10.00 da Erasmo D'Angelis, direttore de l'Unità che intervisterà Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana. Seguiranno, tra gli altri l'intervento del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e del sindaco di Genova Marco Doria. Chiuderà i lavori alle 13.00 il ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti.

Maltempo, Ceccarelli fa il punto sui danni nel senese

MONTERONI d'ARBIA  (Siena)  - Centosessanta millimetri in tre ore, in un territorio di poche decine di chilometri quadrati di estensione: una bomba d'acqua che ha provocato esondazioni dei  corsi d'acqua che insistono nel bacino di Ombrone e Arbia, causando danni a case, strade, ponti e ferrovia. L'epicentro è quello dei territori di Monteroni d'Arbia, Asciano, Murlo, Buonconvento.
 
Oltre alla linea ferroviaria Siena-Grosseto, interrotta per l'allagamento dei binari fra monte Antico e Buonconvento (info su  Muoversi in Toscana) anche la statale Cassia è stata chiusa all'altezza del Ponte di Buonconvento e interruzioni si verificano in numerosi punti sulle strade provinciali.    
 
"Abbiamo riscontrato numerose criticità - ha detto l'assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli da alcune ore nella zona, insieme al presidente della Provincia Fabrizio Nepi. Per ora stiamo facendo il punto delle infrastrutture che hanno subito danni. La macchina della protezione civile funziona a pieno ritmo,  prestando soccorso, fra l'altro, ad alcune famiglie rimaste isolate. I tecnici stanno verificando la stabilità dei ponti rimasti in piedi".  
Per tutta la giornata di domani 25 agosto la circolazione sulla linea ferroviaria Siena Grosseto resterà interrotta.
Interrotta, fino alle 12 di domani, anche la linea Siena-Chiusi. Per i viaggiatori sono stati predisposti servizi sostitutivi con autobus,che circoleranno in base alle disponibilità dei mezzi e delle condizioni della viabilità stradale
 

Maltempo, il presidente annuncia un fondo per il credito a chi ha subito danni

PISA - "Istituiremo con Fidi Toscana e in collaborazione con le banche un fondo regionale per consentire l'accesso al credito agevolato per i cittadini e le imprese che hanno subito danni e hanno la necessità di fare interventi di recupero o di messa in sicurezza".
 
È la promessa che ha fatto a Pisa il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi che ha sottolineato come non sia più possibile, per la Regione, rimborsare direttamente i privati a causa della mancanza di risorse.
 
"Ciò in cui siamo impegnati ed è serio fare - ha aggiunto - è migliorare l'assetto del nostro territorio attraverso nuove casse di esondazione, opere idrauliche ed interventi sugli argini. Lo facciamo con il passo del montanaro, continuo e cadenzato, consapevoli che questa è ormai la normalità e che i cambiamenti climatici sono una realtà con cui dobbiamo fare i conti".
 
Rossi ha ricordato infatti che dall'inizio dell'anno ci sono stati in Toscana almeno quattro eventi calamitosi che, un tempo, sarebbero stati definiti straordinari.