Allerta meteo per pioggia, vento e mareggiate dalle 16 di oggi alle 16 di domani, mercoledì 10

FIRENZE - La sala operativa della protezione civile ha emesso un nuovo codice arancione valido dalle 16 di oggi, martedì 9 Febbraio, alle ore 16.00 di domani, mercoledì 10, in conseguenza di una perturbazione in transito che tra oggi e domani porterà piogge intense sul nord-ovest, forti venti di ponente e mareggiate sulla costa centrale.
 
Per le precipitazioni e il rischio idrologico sul reticolo minore le province interessate sono quelle di Massa, Lucca, Pistoia e Prato.
 
Per il vento saranno interessate le coste centrale e meridionale e le zone interne mentre mareggiate lungo le coste centrale e meridionale.
 
Le precipitazioni sono da oggi in graduale intensificazione, sino a diventare forti nel pomeriggio-sera (anche a carattere di rovescio), sulle zone settentrionali della Toscana in particolare sui rilievi delle province indicate. In serata estensione delle piogge anche alle zone interne e centro-meridionali al più di moderata intensità. Domani, mercoledì 10, ci saranno residue piogge a carattere di rovescio intermittente sulle zone centro-meridionali in mattinata, seguite da un generale miglioramento.
 
Per il vento e le mareggiate, oggi, martedì è previsto un rinforzo del vento da sud, che sarà forte sulla costa e sui crinali appenninici e zone sottovento (versanti emiliano-romagnoli), in rotazione a Libeccio e ulteriore rinforzo nella notte. Domani, mercoledì, rotazione del vento a Ponente molto forte/violento sulla costa centrale e sui crinali, sino a diventare forte sulle zone interne. In seguito, ci sarà una rotazione a Maestrale e progressiva attenuazione nel corso del pomeriggio.
 
Anche il mare, oggi sarà molto mosso su tutti i settori, tendente ad agitato in serata a nord di Capraia. Domani, mercoledì, mare agitato con intensa mareggiata sulla costa centrale.
 
 
Per ulteriori informazioni e per i consigli della protezione civile www.regione.toscana.it/allertameteo
 

Allerta meteo per pioggia, vento e mareggiate dalle 16 di oggi alle 16 di mercoledì 10

FIRENZE - La sala operativa della protezione civile ha emesso un nuovo codice arancione valido dalle 16 di oggi, martedì 9 Febbraio, alle ore 16.00 di domani, mercoledì 10, in conseguenza di una perturbazione in transito che tra oggi e domani porterà piogge intense sul nord-ovest, forti venti di ponente e mareggiate sulla costa centrale.
 
Per le precipitazioni e il rischio idrologico sul reticolo minore le province interessate sono quelle di Massa, Lucca, Pistoia e Prato.
 
Per il vento saranno interessate le coste centrale e meridionale e le zone interne mentre mareggiate lungo le coste centrale e meridionale.
 
Le precipitazioni sono da oggi in graduale intensificazione, sino a diventare forti nel pomeriggio-sera (anche a carattere di rovescio), sulle zone settentrionali della Toscana in particolare sui rilievi delle province indicate. In serata estensione delle piogge anche alle zone interne e centro-meridionali al più di moderata intensità. Domani, mercoledì 10, ci saranno residue piogge a carattere di rovescio intermittente sulle zone centro-meridionali in mattinata, seguite da un generale miglioramento.
 
Per il vento e le mareggiate, oggi, martedì è previsto un rinforzo del vento da sud, che sarà forte sulla costa e sui crinali appenninici e zone sottovento (versanti emiliano-romagnoli), in rotazione a Libeccio e ulteriore rinforzo nella notte. Domani, mercoledì, rotazione del vento a Ponente molto forte/violento sulla costa centrale e sui crinali, sino a diventare forte sulle zone interne. In seguito, ci sarà una rotazione a Maestrale e progressiva attenuazione nel corso del pomeriggio.
 
Anche il mare, oggi sarà molto mosso su tutti i settori, tendente ad agitato in serata a nord di Capraia. Domani, mercoledì, mare agitato con intensa mareggiata sulla costa centrale.
 
 
Per ulteriori informazioni e per i consigli della protezione civile www.regione.toscana.it/allertameteo
 

Allerta meteo per pioggia, vento e mareggiate fino alle 16 di mercoledì 10

FIRENZE - La sala operativa della protezione civile ha emesso un nuovo codice arancione valido dalle 16 di oggi, martedì 9 Febbraio, alle ore 16.00 di domani, mercoledì 10, in conseguenza di una perturbazione in transito che tra oggi e domani porterà piogge intense sul nord-ovest, forti venti di ponente e mareggiate sulla costa centrale.
 
Per le precipitazioni e il rischio idrologico sul reticolo minore le province interessate sono quelle di Massa, Lucca, Pistoia e Prato.
 
Per il vento saranno interessate le coste centrale e meridionale e le zone interne mentre mareggiate lungo le coste centrale e meridionale.
 
Le precipitazioni sono da oggi in graduale intensificazione, sino a diventare forti nel pomeriggio-sera (anche a carattere di rovescio), sulle zone settentrionali della Toscana in particolare sui rilievi delle province indicate. In serata estensione delle piogge anche alle zone interne e centro-meridionali al più di moderata intensità. Domani, mercoledì 10, ci saranno residue piogge a carattere di rovescio intermittente sulle zone centro-meridionali in mattinata, seguite da un generale miglioramento.
 
Per il vento e le mareggiate, oggi, martedì è previsto un rinforzo del vento da sud, che sarà forte sulla costa e sui crinali appenninici e zone sottovento (versanti emiliano-romagnoli), in rotazione a Libeccio e ulteriore rinforzo nella notte. Domani, mercoledì, rotazione del vento a Ponente molto forte/violento sulla costa centrale e sui crinali, sino a diventare forte sulle zone interne. In seguito, ci sarà una rotazione a Maestrale e progressiva attenuazione nel corso del pomeriggio.
 
Anche il mare, oggi sarà molto mosso su tutti i settori, tendente ad agitato in serata a nord di Capraia. Domani, mercoledì, mare agitato con intensa mareggiata sulla costa centrale.
 
 
Per ulteriori informazioni e per i consigli della protezione civile www.regione.toscana.it/allertameteo
 

Erosione a Marina di Massa, Fratoni: “Ora avanti con i progetti a nord del Frigido”

FIRENZE - "La Regione si farà carico di portare avanti la progettazione del recupero dell'arenile a nord del fiume Frigido, alla luce anche della riperimetrazione del Sin divenuto Sir. Lo farà tenendo conto dell'importanza fondamentale che ha il tempo in questi casi. Si tratta di opere che ammontano a diversi milioni di euro che progetteremo in un percorso condiviso con le amministrazioni locali e le associazioni dei balneari, come è avvenuto finora".
 
Lo ha dichiarato l'assessore regionale all'ambiente, Federica Fratoni, intervenuta oggi alla presentazione dei lavori di recupero del litorale di Marina di Massa effettuato dalla Provincia di Massa - Carrara,  alla presenza degli amministratori dei Comuni di Massa e di Montignoso e dei rappresentanti delle associazioni dei balneari.

Avviate nel 2014, dopo la rescissione dell'incarico alla ditta precedente, ad oggi le opere di difesa dell'arenile sono in fase di conclusione (la chiusura del cantiere prevista a fine aprile 2016) per un importo totale di 7 milioni di euro che vanno a completare un intervento complessivo di oltre 18 milioni di euro.

I lavori  hanno visto il recupero di due chilometri di spiaggia grazie all'applicazione di tecniche innovative in cui, alla matrice ghiaiosa è stata aggiunta sabbia, una doppia componente che ha fatto sì di ottimizzare il materiale con cui si è fatto il ripascimento. I risultati raggiunti sono stati verificati dalle mareggiate che hanno "collaudato"  per vie naturali i lavori, dimostrando la tenuta del ripascimento.

Smog, Fratoni: “Nella prossima giunta la modifica alla legge”

FIRENZE - "La Regione Toscana sta assicurando nel modo più veloce e efficace il recepimento del protocollo "antismog" siglato con il Ministero il 30 dicembre. Alla prossima giunta porteremo la modifica della legge regionale sulle norme per qualità dell'aria".

Lo annuncia l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni, all'uscita dall'incontro con il ministro dell'ambiente Gianluca Galletti che si è svolto a Roma dove Galletti ha comunicato la volontà di convocare il cosiddetto "tavolo verde" a cadenza periodica di ogni mese e mezzo per verificare la situazione dei provvedimenti e delle misure prese dalle varie Regioni.

"A seguito della modifica della legge 9 del 2010 "Norme per la qualità dell'aria" – ha spiegato Fratoni – daremo attuazione a quanto contenuto nel protocollo attraverso alcune iniziative. Prime fra tutte, l'individuazione degli indici specifici di criticità che consentiranno di superare il limite dell'azzeramento del numero dei superamenti al 31 dicembre.

E poi, le misure emergenziali da attivare al verificarsi di 7 superamenti giornalieri consecutivi. Considerando che, a seguito della delibera 1182 del 2015, i Comuni interessati dagli interventi contingibili sono oltre 50, è stato istituito un tavolo di coordinamento regionale il cui insediamento è programmato il prossimo 15 febbraio per individuare nei territori misure anti smog omogonee e efficaci. Riguarderanno sia azioni sul traffico veicolare sia sugli impianti di riscaldamento domestico.

Infine – conclude Fratoni - ci faremo parte attiva con i Comuni toscani supportandoli nella partecipazione ai bandi sulla mobilità sostenibile che il Ministero dell'ambiente ha in programma di avviare a breve per un totale di circa 100 milioni. In particolare, un focus specifico sarà dedicato alle problematiche della città metropolitana con la quale abbiamo già avviato un positivo confronto finalizzato a intraprendere misure specifiche in linea con le esperienze maturate anche da altre città metropolitane italiane".