Corte Ue: lavori su A12 prorogati illegittimamente, infrazione Italia

Corte Ue: lavori su A12 prorogati illegittimamente, infrazione Italia

L’Avvocata generale della Corte di giustizia dell’Ue Eleanor Sharpston, con un parere non vincolante, propone alla Corte di dichiarare l’infrazione dell’Italia per aver illegittimamente prorogato dal 2028 al 2046 la concessione dei lavori sulla A12 Civitavecchia-Livorno.

Tale proroga equivarrebbe alla conclusione di una nuova concessione di lavori ed avrebbe quindi dovuto essere oggetto di pubblicità mediante pubblicazione di un bando di gara. Poiché, invece, non c’è stata pubblicazione, Bruxelles ha promosso un’azione per inadempimento nei confronti dell’Italia.
Secondo l’Avvocata generale “una proroga di 18 anni, decisa dall’amministrazione aggiudicatrice responsabile per le concessioni autostradali (ANAS), in favore del concessionario SAT (Società Autostrada Tirrenica), costituisce la modifica di un aspetto essenziale del contratto di concessione, stabilita senza alcuna pubblicazione preliminare del bando di gara, in violazione dell’obbligo di pubblicità e, quindi, dei principi di parità di trattamento e di trasparenza, stabiliti dalla direttiva pertinente.

L'articolo Corte Ue: lavori su A12 prorogati illegittimamente, infrazione Italia proviene da www.controradio.it.

Corte Ue: lavori su A12 prorogati illegittimamente, infrazione Italia

Corte Ue: lavori su A12 prorogati illegittimamente, infrazione Italia

L’Avvocata generale della Corte di giustizia dell’Ue Eleanor Sharpston, con un parere non vincolante, propone alla Corte di dichiarare l’infrazione dell’Italia per aver illegittimamente prorogato dal 2028 al 2046 la concessione dei lavori sulla A12 Civitavecchia-Livorno.

Tale proroga equivarrebbe alla conclusione di una nuova concessione di lavori ed avrebbe quindi dovuto essere oggetto di pubblicità mediante pubblicazione di un bando di gara. Poiché, invece, non c’è stata pubblicazione, Bruxelles ha promosso un’azione per inadempimento nei confronti dell’Italia.
Secondo l’Avvocata generale “una proroga di 18 anni, decisa dall’amministrazione aggiudicatrice responsabile per le concessioni autostradali (ANAS), in favore del concessionario SAT (Società Autostrada Tirrenica), costituisce la modifica di un aspetto essenziale del contratto di concessione, stabilita senza alcuna pubblicazione preliminare del bando di gara, in violazione dell’obbligo di pubblicità e, quindi, dei principi di parità di trattamento e di trasparenza, stabiliti dalla direttiva pertinente.

L'articolo Corte Ue: lavori su A12 prorogati illegittimamente, infrazione Italia proviene da www.controradio.it.

Viadotto E45, sospesi lavori per nuovi accertamenti

Viadotto E45, sospesi lavori per nuovi accertamenti

Sospesi i lavori sui baggioli su decisione della procura, proseguono invece quelli sulle pile del viadotto.

Stop a qualsiasi attività riguardante i baggioli sul viadotto Puleto sulla E45 tra le province di Arezzo e Forli Cesena. La Procura di Arezzo ha notificato ad Anas il provvedimento con il quale dispone di non procedere ad alcuna attività onde evitare l’alterazione dello stato dei luoghi per consentire lo svolgimento di nuovi accertamenti tecnici richiesti dalla procura nell’ambito dell’indagine penale. Anas spiega quindi di aver dovuto sospendere temporaneamente i lavori sugli appoggi, mentre proseguono gli interventi sulle pile del viadotto.

Il 6 marzo scorso la procura aveva notificato a cinque tecnici Anas gli avvisi per accertamenti tecnici non ripetibili ai fini dell’indagine in ambito penale. Proprio per questo Anas aveva trasmesso lo stesso giorno alla procura l’aggiornamento dei lavori in corso sulla struttura, precisando che, come da cronoprogramma, erano previsti per i giorni successivi gli interventi di cerchiatura e applicazione di malte espansive su 15 appoggi del viadotto, nell’ambito degli interventi di consolidamento dei baggioli avviati per consentire la possibile riapertura della E45 ai mezzi pesanti.

Il sopralluogo per gli accertamenti dovrà essere convocato dal gip del tribunale di Arezzo in quanto le persone sottoposte a indagine penale hanno richiesto l’incidente probatorio al fine di poter assistere tramite propri consulenti.

L'articolo Viadotto E45, sospesi lavori per nuovi accertamenti proviene da www.controradio.it.

Anas: nuovo progetto sistema tangenziale Lucca

Anas: nuovo progetto sistema tangenziale Lucca

Un’estensione complessiva di circa 12 km, di cui 7,3 km realizzati ex novo e 4,6 km di adeguamento di viabilità esistente, per un investimento di 110 milioni di euro: è il progetto del primo stralcio del sistema tangenziale di Lucca, presentato ieri da Anas (Gruppo Fs Italiane).

Il progetto è inserito nel contratto di programma Anas-Mit 2016-20, e dovrà essere approvato dal Cipe dopo la conferenza dei servizi presso il ministero dei Trasporti.
Il progetto consentirà di alleviare i volumi di traffico sulla viabilità intorno alle mura di Lucca, spiega una nota, fornendo un’alternativa al collegamento tra la Ss12 e l’autostrada A11.
Questo stralcio funzionale si inserisce in un più ampio progetto di interventi previsti per la realizzazione del sistema tangenziale di Lucca, per un’estensione complessiva di circa 30 km.
Nel dettaglio, è prevista la costruzione di un’asse nord-sud, che si connette a nord con la strada statale 12 dell’Abetone e del Brennero e a sud con la nuova rotatoria Antraccoli est, nell’omonima località, per uno sviluppo totale di 5,67 km. Un’asse ovest-est collegherà invece la nuova rotatoria, procedendo in direzione sud lungo la strada provinciale Madonnina con diramazione verso ovest (Lucca centro) fino a collegarsi con la nuova rotatoria ‘ospedale S.Luca’, per uno sviluppo totale di circa 1,65 Km. Infine, un’asse est-ovest, ottenuto principalmente mediante l’adeguamento della viabilità esistente, dalla nuova intersezione rotatoria Antraccoli est si svilupperà in direzione est verso il nuovo casello di Capannori (Lucca) in località Frizzone, per uno sviluppo totale di circa 4,64 km.

L'articolo Anas: nuovo progetto sistema tangenziale Lucca proviene da www.controradio.it.

Scontro auto-camion, muore donna, ferito figlio

Scontro auto-camion, muore donna, ferito figlio

Arezzo, incidente mortale sulla statale 73 in località il Torrino nel comune di Arezzo: si sono scontrati un’auto e un camion.

La vittima è una donna che era alla guida dell’auto, ferito gravemente il figlio 14enne, poi trasportato con l’elicottero Pegaso all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. L’incidente è avvenuto intorno alle 15:30.

Lievi ferite invece per l’uomo alla guida del camion coinvolto nell’incidente. Sul posto i mezzi del 118 per i soccorsi e le forze dell’ordine per i rilievi.

In un comunicato Anas rende noto che la strada statale 73 “Senese Aretina” è provvisoriamente chiusa in entrambe le direzioni in corrispondenza del km 115, nel territorio comunale di Arezzo, all’altezza del bivio per località Scopetone. Il traffico è temporaneamente deviato con indicazioni sul posto.

Anas, raccomanda inoltre prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”.

L'articolo Scontro auto-camion, muore donna, ferito figlio proviene da www.controradio.it.