Contrabbando sigarette, arrestata donna

Contrabbando sigarette, arrestata donna

Una donna di 49 anni è stata arrestata in seguito ad una condanna inflittale nel 2015 per contrabbando di tabacchi, dovrà scontare 4 anni di reclusione e pagare una multa di 29mln di euro.

Una donna di 49 anni, di origine ucraina, condannata per contrabbando di tabacchi nel 2015 dalla corte di appello di Ancona è stata arrestata dalla guardia di finanza livornese in esecuzione del provvedimento di carcerazione.

La donna che era residente da tempo a Livorno dove lavorava come collaboratrice domestica, spiegano le fiamme gialle in una nota, ha avuto 4 anni di reclusione, “a cui si aggiunge anche la pena pecuniaria di 29 milioni di euro di multa, commisurata all’entità dei tributi evasi sul carico di sigarette contrabbandate”.

L’inchiesta che ha portato poi al processo risale al 2009 e fu condotta dal Gico del nucleo di polizia economico-finanziaria di Ancona. Nel 2013 la condanna in primo grado, confermata due anni dopo in appello. L’anno scorso la Cassazione ha poi dichiarato inammissibile il ricorso contro la sentenza, divenuta così definitiva con conseguente ordine di carcerazione emesso dalla procura di Ancona.

L'articolo Contrabbando sigarette, arrestata donna proviene da www.controradio.it.