Rari Nantes Florentia guarda al futuro

Rari Nantes Florentia guarda al futuro

🔈Firenze, a cinque anni da quel fatidico 2 gennaio 2013, giorno in cui la Procura della Repubblica ordinò un’esecuzione di sequestro preventivo delle aree demaniali, su cui dal 1904 è ubicata la sede della Rari Nantes Florentia, la vicenda sembrerebbe finalmente giungere al capolinea.

Con una conferenza stampa, alla quale erano il sindaco Dario Nardella gli assessori comunali Andrea Vannucci e Giovanni Bettarini ed il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, il presidente della Rari Nantes Andrea Pieri ha infatti annunciato il compimento del progetto preliminare di riqualificazione della riva sinistra dell’Arno, che di fatto legittima urbanisticamente l’esistenza della sede della Rari Nantes Florentia.

Il progetto è stato presentato proposto dal Comune di Firenze in seguito  alla modifica  della legge regionale  21/2012  del17 maggio 2016.

Il lungo caso giudiziario, che ha comunque danneggiato l’attività dell’associazione, non ha potuto ha potuto inficiare la storia di una della società più longeve e gloriose della Toscana e d’Italia, che in questi anni difficili è stata sostenuta dai cittadini di Firenze nella sua lotta per l’esistenza.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Andrea Pieri, presidente della Rari Nantes Florentia:

L'articolo Rari Nantes Florentia guarda al futuro proviene da www.controradio.it.