Covid, “Alcolismo aumentato anche in Toscana. Chiedere aiuto subito”,mese prevenzione

Covid, “Alcolismo aumentato anche in Toscana. Chiedere aiuto subito”,mese prevenzione

Aprile: mese della prevenzione alcologica. L’anno segnato dal Covid, conseguenti chiusure e crisi economica ha visto un aumento delle dipendenze, anche per quanto riguarda gli alcolici

 

“Quando ci accorgiamo che le sostanze compromettono un qualunque aspetto dell’esistenza è davvero il momento di chiedere aiuto senza aspettare”, dice Andrea Quartini, medico alcologo Asl Toscana Centro che collabora con Alcolisti Anonimi.
Aprile è il mese della prevenzione alcologica per la sensibilizzazione sui danni causati dalle dipendenze. L’anno segnato dal Covid ha visto aumentare le diverse dipendenze e stili di vita dannosi. “C’è stato un aumento di uso di sostanze, problemi di obesità, gaming patologico nei giovani e anche rispetto alle problematiche alcool correlate c’è stato un aumento del consumo. Abbiamo dati che indicano come in Toscana, come Piemonte e Liguria siano aumentati più che in altre aree”, conclude Quartini.
Una stima dall’Iss (EpiCentro – Istituto superiore di sanità) segnala che l’incremento delle vendite di alcolici in pandemia sarebbe stato del 180% nei primi sei mesi dell’anno, per quanto riguarda soprattutto quello legato alle consegne a domicilio. Uno studio recente di Nomisma parla di vendite su internet cresciute del 147%.
Gli Alcolisti Anonimi hanno continuato ad aiutare ad uscire dalle dipendenze anche durante quest’anno segnato dal covid, organizzando incontri online per rispondere anche alle nuove richieste di aiuto. “Ho cominciato a vacillare al lavoro: questo mi ha spinto a riflettere che potessi avere un problema”, spiega Vanessa da cinque anni negli Alcolisti anonimi di Firenze, “Pandemia o meno bisogna chiedere aiuto ai primi segnali. La volontà fa tutto: rendersi conto di avere un problema è il primo passo”, conclude Vanessa.

 

Si possono contattare gli Alcolisti Anonimi Toscani via mail o al numero verde 800411406

L'articolo Covid, “Alcolismo aumentato anche in Toscana. Chiedere aiuto subito”,mese prevenzione proviene da www.controradio.it.

Referendum, Quartini (M5S): “Vinta battaglia di tutti gli italiani”

Referendum, Quartini (M5S): “Vinta battaglia di tutti gli italiani”

Andrea Quartini, esponente del Movimento 5 Stelle toscano è intervenuto ai microfoni di Monica Pelliccia riguardo all’esito del voto sul Referendum Costituzionale.
Ufficiale la vitoria del Sì.

Sentiamo l’intervista ad Andrea Quartini, nel podcast.

L'articolo Referendum, Quartini (M5S): “Vinta battaglia di tutti gli italiani” proviene da www.controradio.it.

Tassa merendine, Quartini (M5S): “presenterò mozione in Regione Toscana”

Tassa merendine, Quartini (M5S): “presenterò mozione in Regione Toscana”

Lotta all’obesità, Andrea Quartini (M5S): “Sostegno alla battaglia del ministro Fioramonti, sì alla tassa sumerendine e bibite”

“L’obesità infantile è un’emergenza da contrastare”. Così il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Andrea Quartini. “Non voglio sentir parlare riduzione del danno, ma perlomeno di riduzione del rischio. In Italia – sottolinea Quartini – quasi 37 bambini sopra i 5 anni su cento sono in sovrappeso, un dato che ci fissa ai primi posti a livello mondiale e con un forte aumento negli ultimi trent’anni”.  Occorre dunque contrastare la sedentarietà e lanciare messaggi inequivocabili, in particolare modo nei confronti di famiglie e bambini, sull’assoluta necessità di prevenire sovrappeso e obesità tramite la riduzione di zuccheri, compresi quelli aggiunti nelle bibite e nel cibo”. Quartini sposa le parole del ministro Lorenzo Fioramonti: “Tassare merendine e bevande, come ha giustamente proposto il ministro dell’Istruzione ingiustamente deriso da molti, compresi coloro che hanno conflitti d’interesse. La tassazione, invece, può incarnare un messaggio educativo di rilievo per l’opinione pubblica. Per questo motivo, proprio in quest’ottica annuncio fin da ora la stesura di una mozione in Consiglio regionale affinché l’idea del ministro Fioramonti trovi seguito”. Quartini fa un richiamo alle parole del presidente Unicef Italia, Francesco Samengo: “Malnutrizione non significa solo non avere da mangiare a sufficienza, ma anche mangiare in modo errato e malsano”. Il consigliere M5S assicura infine battaglia sui conflitti d’interessi: “Anche in questo settore – conclude – vi sono storture da correggere. Occorrono politiche di assoluta trasparenza che costringano politici e consulenti a dichiarare fondi e sponsorizzazioni, anche indirette, ricevuti da parte dei colossi dell’industria alimentare”.

L'articolo Tassa merendine, Quartini (M5S): “presenterò mozione in Regione Toscana” proviene da www.controradio.it.