Sciopero dei gestori stazioni servizio Esso

Sciopero dei gestori stazioni servizio Esso

🔈Oggi 25 luglio sciopero dei gestori a marchio Esso acquisiti da Petrolifera Adriatica in Toscana, Marche Abruzzo.

Gli impianti a marchio esso di Abruzzo, Marche e Toscana, resteranno infatti chiusi in segno di protesta contro Petrolifera Adriatica, subentrata nella proprietà degli impianti alla Esso italiana SRL, che si rifiuta di applicare l’accordo economico e normativa vigente e pratica condizioni unilaterali peggiorative ai gestori della rete, violando le leggi di settore.

La protesta indetta da Faib Fegica e Figisc gode del supporto della regione Toscana.

“La manifestazione di chiusura degli impianti – si legge in un comunicato dei sindacati – si è resa necessaria per la netta chiusura della nuova proprietà ad intavolare un negoziato serio e costruttivo finalizzato alla stipula di un accordo per i gestori della rete, come previsto dalla normativa vigente, D.Lgs. 32/98, L.57/2001, L.27/2012. Petrolifera Adriatica, a fronte delle richieste delle associazioni dei gestori ad aprire un negoziato, ha continuato impunemente calpestare il quadro normativa e l’accordo di colore del 16 luglio 2014, tuttora vigente, praticando unilateralmente condizioni peggiorative imposte.  La manifestazione di chiusura degli impianti è la risposta adeguata e commisurata per la tutela dei diritti della categoria, contro la cancellazione della contrattazione collettiva portata avanti dalla società Petrolifera Adriatica”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Andrea Stefanelli, presidente provinciale e regionale della Faib Confesercenti e l’Assessore alle attività produttive della regione Toscana Stefano Ciuoffo:

L'articolo Sciopero dei gestori stazioni servizio Esso proviene da www.controradio.it.