Sarà dedicata a Lorenzo Guarnieri la palestra dell’istituto Compagni-Carducci

Sarà dedicata a Lorenzo Guarnieri la palestra dell’istituto Compagni-Carducci

Su proposta dell’assessore alla toponomastica del Comune di Firenze, Andrea Vannucci, sarà dedicata a Lorenzo Guarnieri, strappato alla vita nel 2010 da un pirata della strada, la nuova palestra dell’istituto comprensivo Compagni-Carducci a Firenze.

La giunta di Palazzo Vecchio ha oggi espresso parere favorevole all’intitolazione. La richiesta era stata avanzata dall’istituto stesso, per ricordare l’ex allievo del triennio 2003-2006 Lorenzo Guarnieri. Lorenzo si era sempre distinto in ambito sportivo per comportamento e impegno, correttezza nei confronti dei compagni e degli insegnanti, partecipazione attiva alle varie manifestazioni e rappresentative scolastiche sportive promosse dalla scuola, contribuendo al raggiungimento dei buoni risultati della comunità scolastica.

Secondo Vannucci si tratta di un “riconoscimento in memoria di Lorenzo e di un modo per ricordare ogni giorno ai ragazzi della scuola l’importanza della sicurezza stradale, perché morti così tragiche e ingiuste non si ripetano mai più”.

L'articolo Sarà dedicata a Lorenzo Guarnieri la palestra dell’istituto Compagni-Carducci proviene da www.controradio.it.

Pietre d’inciampo a Firenze con la Comunità ebraica

Pietre d’inciampo a Firenze con la Comunità ebraica

La posa della prima “Pietra d’inciampo” è in programma a gennaio 2020 in occasione delle celebrazioni per il Giorno della Memoria. Saranno circa 50, in totale, quelle posizionate in città

 

Un piccolo sampietrino e una lastra di ottone per ricordare chi, durante il periodo nazifascista, fu deportato nei campi di concentramento senza fare ritorno: è il progetto ‘Pietre d’inciampo’ promosso dalla Comunità ebraica di Firenze e reso possibile dalla delibera dell’assessore alla toponomastica del capoluogo, Andrea Vannucci, approvata dalla giunta di Palazzo Vecchio il 9 aprile.
La posa della prima pietra, in totale saranno 50, è in programma per il gennaio 2020 in occasione delle celebrazioni per il giorno della Memoria. Le pietre d’inciampo saranno posizionate sul marciapiede di fronte alle abitazioni dei deportati e riporteranno i dati personali delle vittime. Nate a metà degli anni ’90, ad oggi si contano oltre 60mila pietre
d’inciampo in molti Paesi europei e città italiane.
“Da anni – ha detto Daniela Misul, presidente della comunità ebraica di Firenze – stavamo studiando come intervenire anche a Firenze per questo importante riconoscimento, finalmente ce l’abbiamo fatta e per noi è una grande soddisfazione”. Le pietre, ha aggiunto, “saranno momentaneamente 50, ma purtroppo i deportati da Firenze che non fecero ritorno furono più di 300, intanto inizieremo con queste e poi vedremo”. “Le pietre d’inciampo – ha spiegato Ugo Caffaz, uno dei promotori dell’iniziativa – sono una testimonianza chiara e netta, ci sono nomi di uomini, donne e bambini deportati e morti ad Auschwitz”. L’assessore Vannucci ha parlato di “un’operazione su cui lavoravamo da tempo e che abbiamo portato avanti con determinazione insieme alla comunità ebraica perché ci permette di creare e mantenere coscienza di ciò che è accaduto”. Per Sara Funaro, assessore comunale al welfare, “è un gesto importantissimo, siamo felicissimi che si sia riusciti ad arrivare a questo risultato” perché “le pietre di inciampo sono un segale importante, visibile in città, dove le persone quando si fermano possono ricordare il passato e ciò serve affinché il futuro possa essere migliore”

L'articolo Pietre d’inciampo a Firenze con la Comunità ebraica proviene da www.controradio.it.

‘NavigARNO’, discesa dell’Arno in canoa, Firenze-Pisa in un giorno

‘NavigARNO’, discesa dell’Arno in canoa,  Firenze-Pisa in un giorno

?Firenze, si svolgerà il prossimo 25 aprile ls NavigARNO, la discesa dell’Arno in K 2 olimpico da parte di tre equipaggi della Canottieri Comunali Firenze 1934 che si alterneranno alla voga partendo dal pontile della Canottieri Comunali Firenze per arrivare a quello dei Canottieri Arno Pisa.

La partenza verrà data all’alba e l’arrivo sarà al tramonto dopo aver percorso i 101 km di fiume e questa sarà la prima volta nella storia che tale discesa verrà fatta in un solo giorno.

Il primo tratto, tra la Canottieri Comunali Firenze ai Canottieri Limite sull’Arno di 32 km verrà fatto da Augusto Maionchi e Sandro Orsini.

Il secondo tratto, dai Canottieri Limite a Pontedera di 29 km vedrà in canoa Gianmichele Del Bo e Giancarlo Fianchisti.

Il terzo tratto, da Pontedera a Uliveto di 27 km verrà navigato da Gabriele Ferruzzi e Simone Agostini.

L’ultimo tratto, di 13 chilometri, vedrà i canoisti percorrere, tutti assieme, il tratto di Arno fino ai Canottieri Arno Pisa.

Gli equipaggi saranno costituiti da soci/atleti di varie età questo a dimostrazione della bellezza di questo sport; la canoa, infatti, può essere praticata a tutte le età.

L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Firenze, del Comune di Pisa, della Regione Toscana e dell’Autorità di bacino.

Oltre al gesto atletico esistono altri obiettivi che hanno portato la Canottieri Comunali a promuovere questa iniziativa: riscoprire l’antica tradizione storica, soprattutto nel tratto di Limite Pisa, di navigazione fluviale fino al mare.

Ricreare le condizioni di riproducibilità della manifestazione avendo mappato il fiume e sviluppando una sorta di “idrovia” valutando le modificazioni dell’alveo e le varie situazioni di pericolo. Identificare possibili approdi o proporre migliorie tali da poter inserire il Fiume in un contesto di “turismo esperenziale”, prodromo questo di un futuro sviluppo di attività legate alla natura fluviale.

Coinvolte nell’impresa le cinque società remiere: Canottieri Comunali Firenze, Canottieri Firenze, Canottieri Limite, Canottieri San Miniato, Canottieri Arno Pisa che da secoli usufruiscono del fiume in modo da pubblicizzare la loro attività con i giovani e gli appassionati. Avvicinare i cittadini al fiume, alla sua riscoperta ed alla cura e rispetto dell’ambiente fluviale così essenziale per la nostra vita.

Verrà fatta una valutazione delle condizioni del fiume sotto il punto di vista dell’inquinamento da plastica, delle discariche abusive, dei danni alle sponde segnalando i punti che presentano maggiori criticità.

Verranno fatti dei campionamenti di superficie delle acque di concerto con ARPAT e verranno segnalate alle Autorità di Bacino ed Ambito eventuali anomalie come costruzioni, invasi, sbarramenti ecc. non censiti o potenzialmente pericolosi.

In caso di maltempo NavigARNO si svolgerà il 1° maggio.

Gimmy Tranquillo ha intervistato ha intervistato la presidente della Commissione cultura e sport del Comune di Firenze, Maria Federica Giuliani, il presidente della Canottieri Comunali Firenze Maurizio Severino ed uno dei canoisti, Gianmichele Del Bo:

L'articolo ‘NavigARNO’, discesa dell’Arno in canoa, Firenze-Pisa in un giorno proviene da www.controradio.it.

Firenze, Sportello Lavoro e Portale Giovani per aiutare chi cerca lavoro

Firenze, Sportello Lavoro e Portale Giovani per aiutare chi cerca lavoro

Oggi la presentazione in Palazzo Vecchio con gli assessori Del Re e Vannucci e il segretario generale aggiunto Cisl Firenze-Prato Franchi.

Facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro sul territorio fiorentino affiancando chi cerca occupazione attraverso un servizio di orientamento mirato. È l’obiettivo dello Sportello Lavoro di Cisl, da oggi accessibile anche attraverso il Portale Giovani del Comune di Firenze, che è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re, dell’assessore alle Politiche giovanili Andrea Vannucci e del segretario generale aggiunto Cisl Firenze-Prato Fabio Franchi.

“Una nuova collaborazione in tema di politiche giovanili e lavoro – ha detto l’assessore Vannucci – per rendere le informazioni sempre più accessibili ai giovani della nostra città. Il tema centrale è quello dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro, che da oggi avrà uno strumento in più rendendo accessibile lo Sportello Lavoro di Cisl attraverso il Portale Giovani del Comune. Un portale che funziona da interfaccia tra l’Amministrazione comunale e i giovani della città e che apre uno sportello virtuale con Cisl in cui chi offre lavoro e chi cerca lavoro possono incontrarsi. Siamo aperti a tutte le iniziative analoghe per creare una sinergia sempre più stretta tra chi offre e chi cerca lavoro”.

“Un progetto importante di Cisl che abbiamo voluto mettere a disposizione della collettività anche attraverso il nostro Portale Giovani – ha detto l’assessore Del Re -, che rappresenta ormai uno strumento di informazione capillare per arrivare ai giovani della nostra città e a quanti si affacciano al mondo del lavoro. Un progetto – ha proseguito l’assessore Del Re – che va a vantaggio non solo dei giovani, ma anche delle aziende del nostro territorio che possono avere difficoltà a ricoprire le posizioni vacanti e che attraverso questa iniziativa possono trovare con maggiore facilità candidature adatte alle proprie esigenze. Siamo aperti ad altre collaborazioni, anche in vista di una collegamento non solo virtuale ma anche fisico attraverso il nostro Informagiovani”.

L'articolo Firenze, Sportello Lavoro e Portale Giovani per aiutare chi cerca lavoro proviene da www.controradio.it.

Firenze, Sportello Lavoro e Portale Giovani per aiutare chi cerca lavoro

Firenze, Sportello Lavoro e Portale Giovani per aiutare chi cerca lavoro

Oggi la presentazione in Palazzo Vecchio con gli assessori Del Re e Vannucci e il segretario generale aggiunto Cisl Firenze-Prato Franchi.

Facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro sul territorio fiorentino affiancando chi cerca occupazione attraverso un servizio di orientamento mirato. È l’obiettivo dello Sportello Lavoro di Cisl, da oggi accessibile anche attraverso il Portale Giovani del Comune di Firenze, che è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re, dell’assessore alle Politiche giovanili Andrea Vannucci e del segretario generale aggiunto Cisl Firenze-Prato Fabio Franchi.

“Una nuova collaborazione in tema di politiche giovanili e lavoro – ha detto l’assessore Vannucci – per rendere le informazioni sempre più accessibili ai giovani della nostra città. Il tema centrale è quello dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro, che da oggi avrà uno strumento in più rendendo accessibile lo Sportello Lavoro di Cisl attraverso il Portale Giovani del Comune. Un portale che funziona da interfaccia tra l’Amministrazione comunale e i giovani della città e che apre uno sportello virtuale con Cisl in cui chi offre lavoro e chi cerca lavoro possono incontrarsi. Siamo aperti a tutte le iniziative analoghe per creare una sinergia sempre più stretta tra chi offre e chi cerca lavoro”.

“Un progetto importante di Cisl che abbiamo voluto mettere a disposizione della collettività anche attraverso il nostro Portale Giovani – ha detto l’assessore Del Re -, che rappresenta ormai uno strumento di informazione capillare per arrivare ai giovani della nostra città e a quanti si affacciano al mondo del lavoro. Un progetto – ha proseguito l’assessore Del Re – che va a vantaggio non solo dei giovani, ma anche delle aziende del nostro territorio che possono avere difficoltà a ricoprire le posizioni vacanti e che attraverso questa iniziativa possono trovare con maggiore facilità candidature adatte alle proprie esigenze. Siamo aperti ad altre collaborazioni, anche in vista di una collegamento non solo virtuale ma anche fisico attraverso il nostro Informagiovani”.

L'articolo Firenze, Sportello Lavoro e Portale Giovani per aiutare chi cerca lavoro proviene da www.controradio.it.