Amministrative 2019: le chiusure della campagna elettorale in Toscana

Amministrative 2019: le chiusure della campagna elettorale in Toscana

Ultimo giorno di campagna elettorale. Appuntamenti di piazza anche per i candidati a sindaco in Toscana.

Dalle ore 20, in piazza Enrico Berlinguer, davanti al Mandela Forum, Dario Nardella, candidato a sindaco di Firenze per il centro sinistra, festeggerà la chiusura della campagna elettorale con la band toscana The Partners in crime e con delle performance a cura del Centro Nazionale di Produzione Virgilio Sieni. Punti ristoro con food trucks e pane e cioccolata.

Ublado Bocci, candidato a sindaco di Firenze per il centro destra, stasera alle 21 chiuderà la sua campagna elettorale in Piazza Davanzati.

Antonella Bundu, candidata a sindaca di Firenze per Firenze città aperta, Potere al popolo e sinistra italiana, sta festeggiando a Santo Spirito con un evento dal titolo “Santo Spirito in festa”. Fino a mezzanotte ci sarà tanta musica, con le esibizioni di Sara Rados e Grippo, Fabio Morgera con il suo quartetto, gli Amistade Sound project, il trio Carmelindo e a seguire il dj set. Previsti anche giochi per bambini, cibo e bevande. Dal palco, oltre alla Bundu, parleranno anche i candidati delle tre liste che sostengono la sua candidatura a Palazzo Vecchio. A condurre la serata saranno Fiamma Negri e Giusi Salis. L‘ingresso è libero.

Sempre in Oltrarno Fabrizio Valleri, candidato a sindaco di Firenze per Libera Firenze, sta celebrando la chiusura della sua campagna elettorale con aperitivo cena di finanziamento.

Il candidato sindaco dei Verdi Andrés Lasso, festeggerà dalle 21h nel cortile delle Murate, con il concerto dei Puerto Sureño. Sarà presente anche il presidente e coordinatore della Federazione nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli.

Al Parco d’arte Pazzagli a Rovezzano, Mustafa Watte, candidato a sindaco di Firenze per Punto e a capo, ha organizzato una merenda cena seguita da un dibattito con i candidati della sua lista.

Niente eventi di chiusura per Gabriele Giacomelli, candidato a sindaco di Firenze per il Partito Comunista, che ha optato per una prosecuzione dei volantinaggi.

E’ in corso al Caffè Sant’Ambrogio in Piazza Sant’Ambrogio a Firenze la chiusura della campagna elettorale di +Europa Firenze.

A Livorno, si è tenuta nel pomeriggio la chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 stelle, che invece ha svolto ieri a Firenze in Piazza Strozzi i festeggiamenti per la corsa a Palazzo Vecchio con il candidato Roberto de Blasi e con il ministro della giustizia Alfonso Bonafede.

CONTRORADIO SEGUIRA’ LO SPOGLIO ELETTORALE DELE EUROPEE DOMENICA DALLE 23.00 IN COLLEGAMENTO CON POPOLARE NETWORK. ED ANCORA LUNEDI DALLE 6,30 ALLE 10.00 CON I RISULTATI DEFINITIVI.

LUNEDI DALLE 14.00 IN DIRETTA NON STOP I RISULTATI DELLE AMMINISTRATIVE IN TOSCANA: I COMMENTI DEGLI OSPITI IN STUDIO E LE DIRETTE DAI COMITATI ELETTORALI.

L'articolo Amministrative 2019: le chiusure della campagna elettorale in Toscana proviene da www.controradio.it.

Lasso (Verdi): Firenze ha bisogno di una (vera) svolta green

Lasso (Verdi): Firenze ha bisogno di una (vera)  svolta green

Intervista con il candidato sindaco per i Verdi Andres Lasso

43 anni, biologo. Cittadinanza italiana e di Panama, paese in cui ha vissuto parte dell’infanzia e adolescenza. Lavoratore autonomo, giardiniere,  apicoltore hobbista. HA  lavorato nel biomedicale come specialista di prodotto, nel marketing e nel controllo qualità,  nel sociale come educatore di adolescenti a rischio, nell’insegnamento come professore per due anni di biologia chimica e matematica nelle scuole di un villaggio della Repubblica Democratica del Congo. “Nardella sta proponendo diverse cose interessanti: peccato che lo faccia ora, alla fine del mandato” dice lasso. Che aggiunge: “la green zone favorisce chi ha capacità economiche, serve una disincentivazione dell’uso dell’auto”

L'articolo Lasso (Verdi): Firenze ha bisogno di una (vera) svolta green proviene da www.controradio.it.

“Cambiare la scuola per cambiare il paese” allo Stensen di Firenze

“Cambiare la scuola per cambiare il paese” allo Stensen di Firenze

“Cambiare la scuola per cambiare il paese”, venerdì 29 marzo alle 16 allo Stensen di Firenze (via don Minzoni 25c). Incontro tra dirigenti scolastici, insegnanti, personale Ata, studenti, genitori, cittadini per discutere di idee sulla scuola.

Di seguito il comunicato stampa dell’evento:

“Cambiare la scuola per cambiare il Paese”: siamo un gruppo di persone di scuola che si riconoscono all’interno dell’area politico-culturale generalmente denominata “progressista”. Intendiamo promuovere un’iniziativa rivolta a dirigenti scolastici, insegnanti, personale Ata, studenti, genitori, ma anche a tutti i cittadini.

Di fronte alle rapide trasformazioni che investono la modernità, riteniamo necessario aprire una riflessione collettiva sul ruolo che la scuola può e deve avere nel rinnovamento del Paese. Un Paese che vorremmo aperto, solidale, inclusivo.

Crediamo necessario ricominciare a parlare e ad ascoltarci, mobilitare le nostre intelligenze per cambiare dal basso le scuole e dare un contributo di idee alle forze politiche e sociali che hanno la responsabilità delle decisioni.
Per questo abbiamo pensato ad un appuntamento per incontrarci e discutere insieme. Ci ritroveremo venerdì 29 marzo alle 16 presso il cinema Stensen di Firenze (via don Minzoni 25c), ingresso libero.
Saranno previsti interventi brevi di 5 minuti per dare a tanti la possibilità di parlare. Chiediamo di porre le principali questioni che interessano, quello che ognuno di noi sente importante e urgente in questo momento”.

Oltre ai i promotori dell’iniziativa, saranno presenti Eraldo Affibati, scrittore e insegnante, Francesca Chiavacci, presidente nazionale Arci, Umberto Broccoli, archeologo e saggista, Raffaele Palumbo, giornalista di Controradio. Verrà inoltre proiettato un video di Liliana Segre, senatrice a vita e superstite dell’Olocausto. Altre personalità hanno espresso interesse e stanno valutando la loro partecipazione.
Sono attesi in quanto invitati a fare un intervento i candidati sindaco di area progressista per il Comune di Firenze Dario Nardella, Antonella Bundu, Andrés Lasso, Mustafa Watte, Gabriele Giacomelli.

Interverranno:
– Ludovico Arte, Dirigente scolastico
– Giuseppe Bagni, presidente nazionale CiDi (associazone professionale di formazione per i docenti)
– Giulio Mannucci, Dirigente scolastico
– Alessandro Rapezzi, docente

Chi è interessato a fare un intervento può scrivere a: cambiarescuolapercambiarepaese@gmail.com

L'articolo “Cambiare la scuola per cambiare il paese” allo Stensen di Firenze proviene da www.controradio.it.