Stella (FI): Nardella usa soldi pubblici per campagna

Stella (FI): Nardella usa soldi pubblici per campagna

Il consigliere regionale degli Azzurri: “sul mensile che viene distribuito gratuitamente nelle case dei fiorentini, da oggi a giugno, tutti i mesi, Nardella magnificherà i suoi cinque anni
di governo, e per farlo utilizzerà i soldi dei contribuenti. Mi auguro che la Corte dei conti presti attenzione a questa vicenda”.

“Trovo molto grave che il sindaco  di Firenze Dario Nardella faccia campagna elettorale anche con i soldi pubblici, facendo passare per comunicazione istituzionale
informazioni e resoconti sulla sua attività politica. Colpisce poi vedere che il servizio di informazione istituzionale” su un mensile “sia stato pianificato per i mesi da gennaio a giugno 2019, ovvero quelli della campagna elettorale. Ci sembra un uso scorretto dei soldi dei cittadini”. Lo afferma il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana Marco Stella (Fi), in merito a un provvedimento dirigenziale dell’11 gennaio 2019, per l’affidamento diretto del servizio di informazione istituzionale dei quartieri fiorentini per un importo di circa 26mila euro.
Stella osserva, in una nota, che sul mensile “che viene distribuito gratuitamente nelle case dei fiorentini, da oggi a giugno, tutti i mesi, Nardella magnificherà i suoi cinque anni
di governo, e per farlo utilizzerà i soldi dei contribuenti. Mi auguro che la Corte dei conti presti attenzione a questa vicenda”.

“Ma quale campagna elettorale? È un servizio in continuità con gli anni passati: da anni il
Comune di Firenze svolge una parte della sua attività di informazione istituzionale sul Reporter con notizie di servizio sull’attività dei quartieri, senza alcun riferimento al
sindaco”. Così il capogruppo del Partito democratico in Comune a Firenze Angelo Bassi replica al vice presidente del Consiglio regionale Marco Stella che ha criticato la campagna
istituzionale svolta dall’Amministrazione su un mensile, sottolineando come, invece, l’incarico sia stato rinnovato “con limite a giugno proprio per correttezza e rispetto della
scadenza del mandato”, aggiunge in una nota.
“Il consigliere Stella – conclude il capogruppo Bassi – invece di scomodare la Corte dei Conti basterebbe che sfogliasse le pagine acquistate dal Comune” sul mensile, dove “da tempo, si
trovano informazioni utili molto apprezzate dai cittadini, equilibrate e senza alcuna forma di propaganda”.

L'articolo Stella (FI): Nardella usa soldi pubblici per campagna proviene da www.controradio.it.

Toscana: neve in alto Mugello, Amiata e passi Aretini

Toscana: neve in alto Mugello, Amiata e passi Aretini

Nel Grossetano 2 tir fuori strada, intervento dei Vigili del Fuoco.

Deboli nevicate nelle zone di Firenzuola, Marradi e al Passo della Consuma e la formazione di ghiaccio al Passo del Giogo. E’ quanto segnalato dalla sala di protezione civile della Città Metropolitana di Firenze.

“Gli operatori della viabilità della Città Metropolitana stanno operando sulle strade di competenza ma – avverte Angelo Bassi, consigliere delegato alla protezione civile della Metrocittà – si ricorda in ogni caso l’obbligo delle dotazioni invernali e si raccomanda la massima attenzione alla guida”.

Neve si registra anche sul Monte Amiata e a Badia Tedalda e Chiusi della Verna, nei passi Aretini. Intanto, a causa delle avverse condizioni meteo, i vigili del fuoco di Grosseto sono intervenuti, la scorsa notte, nel comune di Santa Fiora (Grosseto), località Quaranta, per soccorrere un camion che trasportava auto finito fuori strada. Sempre i pompieri di Grosseto, intorno alle sei, sono intervenuti per un tir finito fuori strada sulla Sp4 vicino a Castell’Azzara (Grosseto).

L'articolo Toscana: neve in alto Mugello, Amiata e passi Aretini proviene da www.controradio.it.

Neve in Mugello, Valdarno e Chianti. Scuole chiuse a Carmignano

Neve in Mugello, Valdarno e Chianti. Scuole chiuse a Carmignano

A causa dell’allerta meteo gialla per neve e vento, e in seguito all’intensificarsi delle precipitazioni nevose anche a bassa quota ieri, il sindaco di Carmignano, in provincia di Prato, Edoardo Prestanti ha disposto la chiusura delle scuole stamani.

Divieto inoltre di circolazione sull’intera viabilità comunale di veicoli non dotati di pneumatici da neve o catene da neve a bordo. Sempre nel Pratese ieri sera incidente stradale mentre era in corso una copiosa nevicata sulla via Nuova per Migliana, nel comune di Cantagallo: un’auto è finita in un dirupo. Due le persone a bordo: un uomo, uscito poi da solo dalla vettura, e una donna che è stata estratta dai vigili del fuoco e affidata ai sanitari del 118.

Intanto la protezione civile della Città metropolitana di Firenze segnala neve sui passi appenninici (foto), in particolare dell’Alto Mugello, dove stamani presto si registravano deboli nevicate a tratti. Grazie al lavoro dei mezzi spalaneve e spargisale risultano comunque transitabili tutte le strade di competenza della Metrocittà di Firenze.

L'articolo Neve in Mugello, Valdarno e Chianti. Scuole chiuse a Carmignano proviene da www.controradio.it.

Trmavia: scoppia la polemica, linea 2 nuovi ritardi

Trmavia: scoppia la polemica, linea 2 nuovi ritardi

Anche il sincado di Firenze risponde: “Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia non hanno mai voluto la tramvia di Firenze, e cercano qualunque alibi per bloccarla: per questo oggi attaccano, perché non la vogliono la tramvia”. Queste sono le parole di Dario Nardella, che incontra, al cantiere di viale Belfiore, i rappresentanti delle aziende del subappalto dei lavori della linea 2, che hanno sospeso i lavori a causa di gravi ritardi nei pagamenti da parte dell’appaltatrice Grandi Lavori Fincosit, , che ha chiesto l’ammissione al concordato preventivo.

“La destra non vuole la tramvia”, ha aggiunto “e ora usa questi operai, usa queste ditte per attaccare; a parte che qui non vedo nessuno dei signori che hanno parlato, non vedo nessuno della Lega, di Forza Italia e di Fdi. Prima si sta accanto agli operai, prima si dimostra con i fatti di volere le cose, poi si critica. Io non ho mai visto questi signori darmi una mano per risolvere i problemi: stanno sempre alla finestra ad attaccare”.

“I soldi che il Comune ha pagato”, per i lavori della linea 2 della tramvia “devono essere sbloccati per mettere tutte le ditte in condizioni di riprendere i lavori di questa opera”, continua Nardella.

“Ci aspettiamo che un passo avanti venga fatto anche dalle banche e dalle aziende che costituiscono il consorzio Tram che è la stazione appaltante”, ha affermato Nardella, secondo cui “l’attuale legge sugli appalti, le leggi fallimentari vigenti, e il contratto alla base dell’appalto non creano alcun ostacolo alla prosecuzione dei lavori”. Il sindaco ha ricordato che “abbiamo intimato a Tram di pagare le ditte subappaltatrici”, e “se Tram ci conferma la delega siamo pronti a pagare direttamente le ditte anche per le quote successive”. “I tempi per finire i lavori”, ha concluso, “li sapremo quando ricominceremo a lavorare”.

L'articolo Trmavia: scoppia la polemica, linea 2 nuovi ritardi proviene da www.controradio.it.

Trmavia: scoppia la polemica, linea 2 nuovi ritardi

Trmavia: scoppia la polemica, linea 2 nuovi ritardi

Anche il sincado di Firenze risponde: “Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia non hanno mai voluto la tramvia di Firenze, e cercano qualunque alibi per bloccarla: per questo oggi attaccano, perché non la vogliono la tramvia”. Queste sono le parole di Dario Nardella, che incontra, al cantiere di viale Belfiore, i rappresentanti delle aziende del subappalto dei lavori della linea 2, che hanno sospeso i lavori a causa di gravi ritardi nei pagamenti da parte dell’appaltatrice Grandi Lavori Fincosit, , che ha chiesto l’ammissione al concordato preventivo.

“La destra non vuole la tramvia”, ha aggiunto “e ora usa questi operai, usa queste ditte per attaccare; a parte che qui non vedo nessuno dei signori che hanno parlato, non vedo nessuno della Lega, di Forza Italia e di Fdi. Prima si sta accanto agli operai, prima si dimostra con i fatti di volere le cose, poi si critica. Io non ho mai visto questi signori darmi una mano per risolvere i problemi: stanno sempre alla finestra ad attaccare”.

“I soldi che il Comune ha pagato”, per i lavori della linea 2 della tramvia “devono essere sbloccati per mettere tutte le ditte in condizioni di riprendere i lavori di questa opera”, continua Nardella.

“Ci aspettiamo che un passo avanti venga fatto anche dalle banche e dalle aziende che costituiscono il consorzio Tram che è la stazione appaltante”, ha affermato Nardella, secondo cui “l’attuale legge sugli appalti, le leggi fallimentari vigenti, e il contratto alla base dell’appalto non creano alcun ostacolo alla prosecuzione dei lavori”. Il sindaco ha ricordato che “abbiamo intimato a Tram di pagare le ditte subappaltatrici”, e “se Tram ci conferma la delega siamo pronti a pagare direttamente le ditte anche per le quote successive”. “I tempi per finire i lavori”, ha concluso, “li sapremo quando ricominceremo a lavorare”.

L'articolo Trmavia: scoppia la polemica, linea 2 nuovi ritardi proviene da www.controradio.it.