Padule di Fucecchio, ancora un doppio appuntamento con la natura

Padule di Fucecchio, ancora un doppio appuntamento con la natura

Nuovo appuntamento con le visite primaverili organizzate dal centro RDP Padule di Fucecchio: sabato 13 aprile alla scoperta delle piante e degli animali del Giardino Puccini e domenica 14 una passeggiata sul percorso naturalistico de Le Morette.

Sabato 13 aprile è in programma un percorso birdwatching nel Giardino Puccini in collaborazione con la Sezione Soci Coop di Pistoia; il primo turno (ore 9-11) è già andato esaurito, ma è ancora possibile iscriversi al secondo (11-13).
Il Giardino Puccini, situato nella prima periferia di Pistoia, è uno dei primi giardini romantici realizzati in Toscana secondo lo stile inglese e costituisce, con quasi due secoli di vita, l’unico vero parco storico presente nella città.
Popolato di edifici e statue di grande interesse storico voluti da Niccolò Puccini, il giardino presenta attualmente ambienti naturali sistemati a prato e a bosco, oltre a piccole aree umide (due laghetti e un ruscello).
Di grande interesse le alberature con maestose querce, faggi, pioppi e platani (come raramente se ne vedono anche nei boschi naturali) che forniscono ospitalità e nutrimento ad una miriade di picchi, cince ed altri uccelli.

Domenica 14 aprile (ore 9-12) è invece prevista una escursione nella Riserva Naturale del Padule di Fucecchio ed in particolare nell’area de Le Morette, raggiungibile con un bel percorso attrezzato dal Centro Visite di Castelmartini.
Una piacevole passeggiata su strada pianeggiante, adatta veramente a tutti, consente di ammirare paesaggi suggestivi, attraversando per un lungo tratto anche il Bosco di Chiusi con le sue querce secolari, fino ad arrivare all’antico Porto de Le Morette.            L’itinerario prosegue sull’argine del Terzo, ormai nel cuore della palude, per raggiungere il Casotto del Biagiotti, che da molti anni è stato adibito ad osservatorio faunistico dell’area protetta, con un’ottima visuale sugli specchi d’acqua della Riserva Naturale.

L'articolo Padule di Fucecchio, ancora un doppio appuntamento con la natura proviene da www.controradio.it.

Firenze, al via consegne a domicilio cannabis per cani e gatti

Firenze, al via consegne a domicilio cannabis per cani e gatti

Tra i prodotti, in particolare l’olio di cannabis (Cdb), verrebbe considerato utile per alleviare gli stati di ansia e di aggressività degli animali domestici.

Consegna a domicilio di prodotti a base di cannabis terapeutica per cani e gatti anche a Firenze da qualche giorno. E’ quanto riferisce il quotidiano La Repubblica a proposito di una iniziativa di una società privata.

Tra i prodotti, in particolare l’olio di cannabis (Cdb), verrebbe considerato utile per alleviare gli stati di ansia e di aggressività degli animali domestici, ma anche per contrastare fobie, ridurre dolori alle articolazioni per gli effetti antiinfiammatori, ridurre la nausea. I fattorini faranno le consegne in modo rigorosamente anonimo e in bicicletta. Per garantire la privacy dei clienti circoleranno senza insegne e senza loghi di riconoscimento

L'articolo Firenze, al via consegne a domicilio cannabis per cani e gatti proviene da www.controradio.it.

Scuola: progetto Una Zampa in Famiglia arriva a Firenze

Scuola: progetto Una Zampa in Famiglia arriva a Firenze

Il progetto didattico di Anmvi, Una Zampa in Famiglia, arriva nelle scuole primarie della provincia di Firenze. L’iniziativa è ormai all’ottava edizione e coinvolgerà i bambini attraverso 3 divertenti lezioni interattive di circa un’ora dove i Medici Veterinari ANMVI insegneranno come accogliere nella propria vita un nuovo amico a 4 zampe.

Ad ogni tappa verrà presentato ai bambini Zampa, il cane protagonista di questa iniziativa, insieme a Mimì la Micia e Lillo il Coniglio. Sarà Zampa stesso a raccontare la sua storia ai bambini, in una narrazione che permetterà di sentirsi direttamente coinvolti e di raccontare le proprie esperienze con i propri amici a 4 zampe.

Durante le lezioni, i veterinari sensibilizzeranno gli “adulti di domani” su come si accoglie un cucciolo in famiglia, e quanto questo gesto rappresenti una scelta responsabile che coinvolge tutta la famiglia. Inoltre, grazie al contributo non condizionante di MSD Animal Health, questa iniziativa è completamente a costo zero per le scuole che hanno aderito al progetto.

Per conoscere meglio il progetto, che è giunto quest’anno all’ottava edizione, si può accedere al sito www.unazampainfamiglia.it.

“Il Medico Veterinario è una figura sempre più presente e attiva nella società – dichiara il Presidente ANMVI dr. Marco Melosi – Il suo ruolo va ormai oltre quello primariamente clinico, per estendersi alla relazione Animale-Uomo-Ambiente, in chiave di corretta convivenza con tutti gli animali, anche quelli di cui non si è proprietari ma che si incontrano ogni giorno nei luoghi pubblici, sui mezzi di trasporto o nelle case di familiari e amici. Ai bambini, abbiamo la responsabilità di passare il testimone di un futuro pet friendly”.

“La presenza dei Medici Veterinari ANMVI nelle scuole è ormai un’abitudine consolidata. Sono spesso gli stessi insegnanti a richiederne attivamente la presenza, consapevoli della professionalità dei medici e della valenza educativa, formativa e didattica che questo progetto offre – commenta la Dr.ssa Silvia Macelloni, coordinatrice del Gruppo di Studio di Metodologia Didattica di ANMVI – Obiettivo del progetto non è accrescere la richiesta di un cucciolo da parte dei bambini, ma far capire loro che accogliere un animale in famiglia deve essere una scelta ponderata e condivisa”.

“Supportare il progetto Una Zampa in Famiglia di ANMVI significa continuare a sostenere lo sviluppo di una cultura responsabile sul territorio, quella stessa cultura che MSD Animal Health porta avanti da sempre insieme ai Medici Veterinari – dichiara Paolo Sani, Amministratore delegato di MSD Animal Health – Il focus del progetto è la famiglia: Zampa rappresenta a tutti gli effetti “uno di casa” e in tal senso per MSD Animal Health, come per ANMVI, è fondamentale sensibilizzare le famiglie che hanno già un amico a quattro zampe (o hanno intenzione di introdurlo nel proprio nucleo) sull’importanza delle attenzioni, delle cure e delle prevenzioni a lui dovute e dedicate. Questo è possibile fornendo adeguate informazioni, trasmesse da fonti autorevoli e competenti: ancora una volta emerge l’importanza del ruolo del Medico Veterinario, referente principale e fondamentale nel momento in cui si trattano tematiche legate ai nostri amici animali. Non da ultimo, il concetto di One Health: tutelare il loro benessere significa proteggere tutta la famiglia”.

L'articolo Scuola: progetto Una Zampa in Famiglia arriva a Firenze proviene da www.controradio.it.

Scuola: progetto Una Zampa in Famiglia arriva a Firenze

Scuola: progetto Una Zampa in Famiglia arriva a Firenze

Il progetto didattico di Anmvi, Una Zampa in Famiglia, arriva nelle scuole primarie della provincia di Firenze. L’iniziativa è ormai all’ottava edizione e coinvolgerà i bambini attraverso 3 divertenti lezioni interattive di circa un’ora dove i Medici Veterinari ANMVI insegneranno come accogliere nella propria vita un nuovo amico a 4 zampe.

Ad ogni tappa verrà presentato ai bambini Zampa, il cane protagonista di questa iniziativa, insieme a Mimì la Micia e Lillo il Coniglio. Sarà Zampa stesso a raccontare la sua storia ai bambini, in una narrazione che permetterà di sentirsi direttamente coinvolti e di raccontare le proprie esperienze con i propri amici a 4 zampe.

Durante le lezioni, i veterinari sensibilizzeranno gli “adulti di domani” su come si accoglie un cucciolo in famiglia, e quanto questo gesto rappresenti una scelta responsabile che coinvolge tutta la famiglia. Inoltre, grazie al contributo non condizionante di MSD Animal Health, questa iniziativa è completamente a costo zero per le scuole che hanno aderito al progetto.

Per conoscere meglio il progetto, che è giunto quest’anno all’ottava edizione, si può accedere al sito www.unazampainfamiglia.it.

“Il Medico Veterinario è una figura sempre più presente e attiva nella società – dichiara il Presidente ANMVI dr. Marco Melosi – Il suo ruolo va ormai oltre quello primariamente clinico, per estendersi alla relazione Animale-Uomo-Ambiente, in chiave di corretta convivenza con tutti gli animali, anche quelli di cui non si è proprietari ma che si incontrano ogni giorno nei luoghi pubblici, sui mezzi di trasporto o nelle case di familiari e amici. Ai bambini, abbiamo la responsabilità di passare il testimone di un futuro pet friendly”.

“La presenza dei Medici Veterinari ANMVI nelle scuole è ormai un’abitudine consolidata. Sono spesso gli stessi insegnanti a richiederne attivamente la presenza, consapevoli della professionalità dei medici e della valenza educativa, formativa e didattica che questo progetto offre – commenta la Dr.ssa Silvia Macelloni, coordinatrice del Gruppo di Studio di Metodologia Didattica di ANMVI – Obiettivo del progetto non è accrescere la richiesta di un cucciolo da parte dei bambini, ma far capire loro che accogliere un animale in famiglia deve essere una scelta ponderata e condivisa”.

“Supportare il progetto Una Zampa in Famiglia di ANMVI significa continuare a sostenere lo sviluppo di una cultura responsabile sul territorio, quella stessa cultura che MSD Animal Health porta avanti da sempre insieme ai Medici Veterinari – dichiara Paolo Sani, Amministratore delegato di MSD Animal Health – Il focus del progetto è la famiglia: Zampa rappresenta a tutti gli effetti “uno di casa” e in tal senso per MSD Animal Health, come per ANMVI, è fondamentale sensibilizzare le famiglie che hanno già un amico a quattro zampe (o hanno intenzione di introdurlo nel proprio nucleo) sull’importanza delle attenzioni, delle cure e delle prevenzioni a lui dovute e dedicate. Questo è possibile fornendo adeguate informazioni, trasmesse da fonti autorevoli e competenti: ancora una volta emerge l’importanza del ruolo del Medico Veterinario, referente principale e fondamentale nel momento in cui si trattano tematiche legate ai nostri amici animali. Non da ultimo, il concetto di One Health: tutelare il loro benessere significa proteggere tutta la famiglia”.

L'articolo Scuola: progetto Una Zampa in Famiglia arriva a Firenze proviene da www.controradio.it.

Padule di Fucecchio: birdwatching, al via escursioni primaverili

Padule di Fucecchio: birdwatching, al via escursioni primaverili

Domenica 10 marzo una escursione birdwatching nell’area de Le Morette inaugura il calendario 2019 delle visite guidate in Padule e negli ambienti naturali vicini organizzate dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio.

Da marzo a luglio il Centro propone come al solito una ricca offerta di escursioni naturalistiche e storico-ambientali sui vari percorsi del Padule di Fucecchio, ma anche un ricco programma di itinerari in altri ambienti intorno all’area umida.
Per approfondire gli aspetti naturalistici della più grande palude interna italiana, sono in programma diverse date nella Riserva Naturale in compagnia di Guide Ambientali Escursionistiche qualificate e riconosciute ai sensi della L.R. 86/2016.
Oltre alle visite ordinarie, ci saranno anche gite “notturne” con lo scopo di osservare la palude in un momento particolarmente suggestivo della giornata, ma anche di ascoltare i suoni e canti degli animali che popolano questo affascinante ecosistema.
Ricco anche il programma delle escursioni sul Montalbano e in altri ambienti naturali di grande interesse naturalistico come la Riserva Naturale del Lago di Sibolla, le aree naturali protette La Querciola a Quarrata ed Arnovecchio ad Empoli.
A completare l’offerta, percorsi sulla storia e le tradizioni locali (Stabbia e il Museo di Bagnolo, borghi di Monsummano Alto e Montevettolini) e visite inedite alla scoperta della natura nei parchi della vicina città di Pistoia.
Si inizia domenica 10 marzo (ore 9-12) con una visita nella Riserva Naturale ed in particolare nell’area de Le Morette, raggiungibile con un bel percorso attrezzato dal Centro Visite di Castelmartini.
Una piacevole passeggiata su strada pianeggiante, adatta veramente a tutti, consente di ammirare paesaggi suggestivi, attraversando per un lungo tratto anche il Bosco di Chiusi con le sue querce secolari, fino ad arrivare all’antico Porto de Le Morette.
L’itinerario prosegue sull’argine del Terzo, ormai nel cuore della palude, per raggiungere il Casotto del Biagiotti, che da molti anni è stato adibito ad osservatorio faunistico dell’area protetta, con un’ottima visuale sugli specchi d’acqua della Riserva Naturale.
Anche i meno esperti, grazie alla guida di un operatore del Centro e al potente cannocchiale messo a disposizione dall’Associazione, potranno fare birdwatching imparando a riconoscere numerose specie di uccelli acquatici.
In questo periodo sono infatti presenti nella Riserva molti uccelli migratori ed in particolare le anatre di superficie e qualche anatra tuffatrice (Moriglione, Moretta), oltre a folaghe ed altri acquatici; tutti inseguiti da rapaci come il Falco di palude e il falco Pellegrino.
Alcuni si fermeranno nella palude per nidificare, come gli Aironi cenerini che stanno già preparando i grandi nidi; con un po’ di fortuna, si potranno osservare anche specie rare come il Mignattaio, la Gru e la Cicogna bianca.

Padule

INFO:

Centro RDP Padule di Fucecchio

tel. 0573/84540

fucecchio@zoneumidetoscane.it

il calendario completo delle visite primaverili è disponibile su www.paduledifucecchio.eu

L'articolo Padule di Fucecchio: birdwatching, al via escursioni primaverili proviene da www.controradio.it.